CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Dopo diversi mesi di chiusura e sospensione ‘forzati’, il Piccolo Teatro di Milano ha deciso di riconnettersi con la città e con gli spettatori che tanto gli sono a cuore, pensando a una vera e propria stagione estiva. Si parte dal centro con il Chiostro Nina Vinchi di via Rovello (vi possono entrare poco meno di 70 spettatori dovute alle misure di sicurezza anti-Covid) per poi «espandersi in proficua sintonia con i Municipi e con la Fondazione Cariplo. Gli spettacoli, infatti, verranno riproposti, nel mese di luglio, in nove spazi dei Municipi della città di Milano, realtà significative e da anni attive per impegno sociale e vivacità culturale. Particolare attenzione viene data alle sedi dell’Housing Sociale, sostenute da Fondazione Cariplo». «Quando Milano scoprirà che utilizzare la parola periferia è un grande sbaglio» - ha voluto evidenziare il direttore Sergio Escobar (dopo 22 anni alla guida del Piccolo, il mandato è stato prolungato fino al 30 novembre per affiancare il nuovo direttore che sarà nominato prossimamente) «ma che si tratta dei municipi di una città, allora prenderà il volo».

Biblioteca Cassina Anna

La programmazione del Chiostro sarà continua, da giugno a settembre, con tre recite per ciascuno dei titoli presentati, dal martedì al giovedì, per poi spostarsi nel fine settimana in altri luoghi della città metropolitana. Particolarmente stretta sarà la collaborazione con mare culturale urbano, dove verranno trasmesse in diretta, su grande schermo, le prime rappresentazioni, in contemporanea con il Chiostro e dove, ad agosto, sarà presente dal vivo Marco Paolini» (dalla nota ufficiale).
Questa idea di ramificazioni e intersezioni è sintomo di come si voglia raggiungere quanti più pubblici possibili, andandoli ‘perfino’ a trovare ‘a casa propria’.
Tra gli artisti in cartellone troviamo molti nomi ormai cari al Piccolo, i quali hanno ideato la proposta proprio per questa occasione: «Stefano Massini (era già previsto in stagione, nda), Gabriele Lavia, Sonia Bergamasco, Davide Enia, Paolo Rossi, Massimo Popolizio, Michele Serra, la Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli, Lella Costa, Enrico Bonavera, Enrico Intra, e un’ospitalità del Teatro dell'Elfo, “Frankenstein”, nell’interpretazione di Elio De Capitani». Dal 13 al 20 settembre, torna, puntuale come un orologio svizzero “Tramedautore - festival internazionale delle drammaturgie”, che quest’anno festeggia i suoi vent’anni di ricerca e scoperta anche nel sottobosco dei nuovi autori.

“Spazi di Teatro” rientra nel palinsesto ‘Aria di Cultura’ del Comune di Milano.

Spazi di Teatro: il programma della stagione estiva 2020 del Piccolo

- 16 giugno, 3 e 17 luglio: “Storie” di e con Stefano Massini

Ph Marco Borrelli

- dal 17 al 19 giugno: “Edipo Re” con Gabriele Lavia

- dal 23 al 25 giugno: “L'umano nell'uomo” con Sonia Bergamasco

- dal 30 giugno al 2 luglio: “Maggio '43” di e con Davide Enia (repliche: 3 luglio Urbana New Living; 4 luglio Bocciofila Circolo Cerizza; 5 luglio Base Milano)

dal 7 al 9 luglio: “Pane o libertà. Su la testa” di e con Paolo Rossi (repliche: 10 luglio Chiostro Certosa: 11 luglio Giardino delle Culture)

- dal 14 al 16 luglio: “Pilato” con Massimo Popolizio (repliche: 17 luglio Casa Jannacci; 18 luglio Biblioteca Cassina Anna)

Ph Federico Mozzano

- dal 21 al 23 luglio: “L'amaca di domani unplugged” di e con Michele Serra (repliche: 24 luglio, Casa Chiaravalle)

- dal 16 al 28 luglio: “Marionette che passione!” da un'idea di Eugenio Monti Colla

 

- dal 31 luglio al 2 agosto: “La vedova Socrate” con Lella Costa

- dal 4 al 6 agosto: “Alichin di Malebolge” di e con Enrico Bonavera

- dal 18 al 20 agosto: “Il suono, piano solo” di Enrico Intra

- dal 25 al 27 agosto: “Teatro fra parentesi. Le mie storie per questo tempo” di e con Marco Paolini (repliche: 28 agosto Mare Culturale Urbano)

- dal 2 al 4 settembre: “Frankenstein, il racconto del mostro” con Elio De Capitani

Ph Luca Del Pia

- dal 13 al 20 settembre: “Tramedautore, festival internazionale delle drammaturgie”

Qui potete leggere maggiori dettagli su ogni spettacolo.

Info su orari e biglietti

ORARI:Tutti gli spettacoli avranno inizio alle h 21.30 e, in caso di maltempo, si sposteranno all’interno della sala del Teatro Grassi.

PREZZI: per gli spettacoli al Chiostro posto unico 5€; gli spettacoli nei Municipi sono a ingresso gratuito.

Misure di sicurezza anti Covid-19 per gli spettacoli al Chiostro Nina Vinchi

Per evitare code e assembramenti, il pubblico è invitato a presentarsi presso il luogo dello spettacolo al massimo 30 minuti prima dell’inizio della rappresentazione. Gli spettatori con temperatura uguale o superiore a 37,5° non possono accedere allo spettacolo e hanno diritto al rimborso del biglietto (il personale all'ingresso è provvisto di appositi termoscanner per la misurazione della temperatura).

Per accedere agli spettacoli è obbligatorio indossare la mascherina o altro dispositivo di protezione individuale (mascherine di comunità) e sanificare le mani utilizzando gli appositi dispenser. Gli spettatori sprovvisti di mascherina possono richiederne una all'ingresso.

I posti assegnati garantiscono il distanziamento fisico come previsto dalle disposizioni sanitarie. Anche in caso di maltempo e di conseguente spostamento dello spettacolo nella sala del Teatro Grassi, il distanziamento è garantito grazie a posti assegnati indicati sulle poltrone all’interno della sala.

I protagonisti noir anni Sessanta tornano per una rassegna dedicata agli albi per adulti pubblicati in Italia dal 1964 al 1970, da Fantax a Genius fino a Spetterus e Zakimort, attraverso un itinerario di 12 cartelloni dedicati ognuno a un diverso personaggio, con teche contenenti volumi originali correlati da descrizioni dettagliate dei materiali esposti.

La mostra dal titolo ‘Avventure noir’ si terrà dal 13 aprile al 12 maggio al piano terra dello Wow Spazio Fumetto, museo del fumetto, dell’illustrazione e dell’immagine animata di Milano.

E’ una rassegna che ripercorre tutta la produzione nata sulla scia del successo di Diabolik ed è ispirata all’ omonimo saggio di Luca Mencaroni, curatore anche dell’esposizione, che ha voluto rendere omaggio agli anni ’60 e ’70 catalogando tutte le testate pubblicate nel periodo e valorizzando gli autori e gli editori di tali storie.

I pannelli sono dedicati a Fantax, Mister-x, Demoniak, Sadik, Spettrus, Jnfernal, Zakimort, Dany Coler, Dennis Cobb, Joe Sub, Genius e Killing, storie che contengono sesso e violenza, che sono tematiche basilari di questo tipo di narrazione.

Il noir infatti è conosciuto anche come romanzo nero, ed è un genere letterario poliziesco, il cui scopo però non è soltanto di raccontare e risolvere un crimine, ma deve portare il lettore a riflettere sulla realtà che lo circonda in base alle informazioni che ha raccolto durante la lettura, attraverso il percorso affrontato dal protagonista, che spesso è un antieroe mascherato.

Se siete volete rivivere una parte della storia dell'editoria italiana e se semplicemente siete curiosi, visitate questa originale esposizione!

Ingresso gratuito

WOW SPAZIO FUMETTO

Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine animata di Milano Viale Campania 12, Milano.

Orario mostra: da martedì a venerdì, ore 15.00-19.00; sabato e domenica, ore 15.00-20.00.

 

Info: 02 49524744/45

 

www.museowow.it

 

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.