CHIAMACI +39 333 8864490

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa Cookie Policy

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo inviati dal sito al terminale dell’interessato (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi al sito alla successiva visita del medesimo utente. Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell’utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell’utente. Alcune delle funzioni dei cookie possono essere demandate ad altre tecnologie. Nel presente documento con il termine ‘cookie’ si vuol far riferimento sia ai cookie, propriamente detti, sia a tutte le tecnologie similari.

Tipologia dei cookie

I cookie possono essere di prima o di terza parte, dove per "prima parte" si intendono i cookie che riportano come dominio il sito, mentre per "terza parte" si intendono i cookie che sono relativi a domini esterni. I cookie di terza parte sono necessariamente installati da un soggetto esterno, sempre definito come "terza parte", non gestito dal sito. Tali soggetti possono eventualmente installare anche cookie di prima parte, salvando sul dominio del sito i propri cookie.

Natura dei cookie

Relativamente alla natura dei cookie, ne esistono di diversi tipi:

Cookie tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in: • cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di autenticarsi per accedere ad aree riservate); essi sono di fatto necessari per il corretto funzionamento del sito; • cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso, al fine di migliorare le performance del sito; • cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. Per l'utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell'interessato. L’utente può autorizzare o negare il consenso all'installazione dei cookie attraverso le opzioni fornite nella sezione "Gestione dei cookie". In caso di cookie di terze parti, il sito non ha un controllo diretto dei singoli cookie e non può controllarli (non può né installarli direttamente né cancellarli). Puoi comunque gestire questi cookie attraverso le impostazioni del browser (segui le istruzioni riportate più avanti), o i siti indicati nella sezione "Gestione dei cookie".

Cookie installati su questo sito

Ecco l'elenco dei cookie presenti su questo sito. I cookie di terze parti presentano il collegamento all'informativa della privacy del relativo fornitore esterno, dove è possibile trovare una dettagliata descrizione dei singoli cookie e del trattamento che ne viene fatto.

Elenco dei cookie presenti sul sito NEROSPINTO

Cookie di sistema Il sito NEROSPINTO utilizza cookie per garantire all'utente una migliore esperienza di navigazione; tali cookie sono indispensabili per la fruizione corretta del sito. Puoi disabilitare questi cookie dal browser seguendo le indicazioni nel paragrafo dedicato, ma comprometterai la tua esperienza sul sito e non potremo rispondere dei malfunzionamenti. Facebook Facebook utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione e di “like” sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina https://www.facebook.com/about/privacy Twitter Twitter utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare le pagine: https://support.twitter.com/articles/20170519-uso-dei-cookie-e-di-altre-tecnologie-simili-da-parte-di-twitter e https://twitter.com/privacy?lang=it Google+ Google+ utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina http://www.google.com/policies/technologies/cookies/ Pinterest Pinterest utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina https://about.pinterest.com/it/privacy-policy Durata dei cookie I cookie hanno una durata dettata dalla data di scadenza (o da un'azione specifica come la chiusura del browser) impostata al momento dell'installazione. I cookie possono essere: • temporanei o di sessione (session cookie): sono utilizzati per archiviare informazioni temporanee, consentono di collegare le azioni eseguite durante una sessione specifica e vengono rimossi dal computer alla chiusura del browser; • permanenti (persistent cookie): sono utilizzati per archiviare informazioni, ad esempio il nome e la password di accesso, in modo da evitare che l'utente debba digitarli nuovamente ogni volta che visita un sito specifico. Questi rimangono memorizzati nel computer anche dopo aver chiuso il browser. NEROSPINTO terrà opportuna traccia del/dei consenso/i dell’Utente attraverso un apposito cookie tecnico, considerato dal Garante Privacy uno strumento “non particolarmente invasivo”. L’Utente può negare il suo consenso e/o modificare in ogni momento le proprie opzioni relative all’uso dei cookie da parte del presente Sito Web, tramite accesso alla presente Informativa Privacy che è “linkabile” da ogni pagina del presente Sito. L’Utente ha la facoltá in qualsiasi momento di esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 ed, in particolare, tra gli altri, di ottenere copia dei dati trattati, il loro aggiornamento, la loro origine, la finalità e la modalità del trattamento, la loro rettifica o integrazione, la loro cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco per i trattamenti in violazione di legge e di opporsi per motivi legittimi al trattamento. Per esercitare tali diritti, scrivere a NEROSPINTO . Se è già stato dato il consenso ma si vogliono cambiare le autorizzazioni dei cookie, bisogna cancellarli attraverso il browser, come indicato sotto, perché altrimenti quelli già installati non verranno rimossi. In particolare, si tenga presente che non è possibile in alcun modo controllare i cookie di terze parti, quindi se è già stato dato precedentemente il consenso, è necessario procedere alla cancellazione dei cookie attraverso il browser oppure chiedendo l'opt-out direttamente alle terze parti o tramite il sito http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte Se vuoi saperne di più, puoi consultare i seguenti siti: • http://www.youronlinechoices.com/ • http://www.allaboutcookies.org/ • https://www.cookiechoices.org/ • http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884

Come disabilitare/cancellare i cookie mediante configurazione del browser

Chrome 1. Eseguire il Browser Chrome 2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione 3. Selezionare Impostazioni 4. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate 5. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“ 6. Nella sezione “Cookie” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie: • Consentire il salvataggio dei dati in locale • Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser • Impedire ai siti di impostare i cookie • Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti • Gestire le eccezioni per alcuni siti internet • Eliminare uno o tutti i cookie Mozilla Firefox 1. Eseguire il Browser Mozilla Firefox 2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione 3. Selezionare Opzioni 4. Selezionare il pannello Privacy 5. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate 6. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“ 7. Nella sezione “Tracciamento” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie: • Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento • Comunica ai siti la disponibilità ad essere tracciato • Non comunicare alcuna preferenza relativa al tracciamento dei dati personali 8. Dalla sezione “Cronologia” è possibile: • Abilitando “Utilizza impostazioni personalizzate” selezionare di accettare i cookie di terze parti (sempre, dai siti più visitato o mai) e di conservarli per un periodo determinato (fino alla loro scadenza, alla chiusura di Firefox o di chiedere ogni volta) • Rimuovere i singoli cookie immagazzinati. Internet Explorer 1. Eseguire il Browser Internet Explorer 2. Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet 3. Fare click sulla scheda Privacy e, nella sezione Impostazioni, modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell’azione desiderata per i cookie: • Bloccare tutti i cookie • Consentire tutti i cookie • Selezionare i siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti. Safari 1. Eseguire il Browser Safari 2. Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy 3. Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet. 4. Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli Safari iOS (dispositivi mobile) 1. Eseguire il Browser Safari iOS 2. Tocca su Impostazioni e poi Safari 3. Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: “Mai”, “Di terze parti e inserzionisti” o “Sempre” 4. Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati Opera 1. Eseguire il Browser Opera 2. Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie 3. Selezionare una delle seguenti opzioni: • Accetta tutti i cookie • Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e quelli che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati • Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati.

Venerdì, 08 Gennaio 2016 11:18

Charming Night @ Swiss Corner

 

Il 14 gennaio 2016, nello splendido scenario dello Swiss Corner, un angolo di Svizzera in Piazza Cavour, nasce Charming Night.

 

Una onenight dai contenuti e dalle forme innovativi e unici nello scenario della notte milanese.

A partire dalle 22 fino alle 2 di notte lo Swiss ogni giovedì diventerà un contenitore prezioso di sonorità deep, nu-disco, funky, old house.

Alla console si alterneranno i sound designer Lello Mascolo e Rafven3, che disegneranno i percorsi musicali seguendo le immagini dei grandi fotografi che fanno da scenografia al locale.

Drink 10€.

 

Aperto 7 giorni su 7 dalle 07.30 alle 02.00, Swiss Corner rappresenta uno spazio innovativo, un punto di riferimento nel panorama milanese, italiano e non solo, per qualità ed innovazione. Si propone come luogo di eccellenza in cui spazi espositivi e ristorativi comunicano in sinergia, in cui il mix di promozione culturale ed entertainment invita il pubblico a scoprire un nuovo modo di vivere gli spazi.

60 posti a sedere per una colazione al volo, un business lunch, un aperitivo o una cena, nel cuore di una Milano sempre dinamica e attenta alle nuove tendenze. Al centro del locale si trova un ampio bancone, a destra e sinistra due zone per la ristorazione. I colori che dominano, sono il rosso e l’acciaio. Delizioso anche il dehor esterno affacciato su Piazza Cavour.

Swiss Corner racchiude il meglio della cultura svizzera.

Uno spazio concepito dalla Camera di Commercio Svizzera in Italia. La gestione e conduzione del Lounge/Bistrot  è affidata a Fabio Acampora e Sebastian Bernardez.

 

SWISS CORNER MILANO

Piazza Cavour angolo via Palestro tel   02 76390698 aperto dal lunedì alla domenica dalle 07:30 alle 02:00 www.swisscornermilano.it FB/Swiss Corner

charmingnight-gallery-nerospinto

Pubblicato in Nigthlife
Venerdì, 08 Gennaio 2016 11:45

Iñárritu inedito alla Fondazione Prada

La Fondazione Prada comincia il nuovo anno in grande stile. Al rientro delle festività, infatti, la sede culturale meneghina riapre i battenti con Flesh, Mind and Spirit, una selezione di 15 film realizzata dal regista Alejandro González Iñárritu in collaborazione con Elvis Mitchell, critico cinematografico e curatore del Los Angeles Museum of Art Film. Proposta per la prima volta nel 2009 al Prada Transformer realizzato da OMA a Seoul, la rassegna rappresenta un’occasione unica per rivivere le pulsioni, le suggestioni e le passioni che hanno animato il regista premio oscar nella scoperta e nella visione di queste pellicole.

Alejandro_Gonzalez_Inarritu_26279

“Nonostante la natura estremamente eclettica di questa selezione, si può trovare un elemento in comune: le esperienze ricche di emozioni che i diversi film riescono a suscitare. Tutti hanno provocato in me appetiti che non avrei mai immaginato di avere” - Alejandro González Iñárritu

Le proiezioni sono aperte al pubblico, quotidiane e gratuite dal 13 gennaio al 1 febbraio 2016, e guideranno lo spettatore alla scoperta di una visione inedita sul mondo divisa in tre categorie di grandissima attualità.

“La maggior parte dei cortometraggi affrontano il tema della famiglia in crisi. La forza dei legami familiari è un elemento chiave per interpretare il modo in cui Iñárritu lavora, pensa e sente come regista e come persona” - Elvis Mitchell

Flesh, Mind and Spirit si fa così emblema dello sguardo mutevole di un regista da sempre attivo in ambito sociale e del proprio intorno creativo dal 1955 ad oggi.

Alejandro_González_Iñárritu_with_a_camera_in_production

 

FONDAZIONE PRADA Largo Isarco 2 20139 Milano T +39 02 56 66 26 13 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

- Serena Savardi -

Pubblicato in Cultura

Presso Spazio Oberdan Milano dal 15 al 24 gennaio 2016 Fondazione Cineteca Italiana, in collaborazione con il Festival MIX Milano, presenta l’anteprima di Elephant Song di Charles Binamé, bellissimo film canadese che vede nei panni del protagonista un sempre più sorprendente Xavier Dolan.

 

Tratto da una omonima pièce teatrale, Elephant Song racconta l’incontro-scontro fra un giovane paziente e il suo medico psichiatra sullo sfondo della misteriosa scomparsa di un uomo. In un crescendo di tensione che tiene con il fiato sospeso, il confronto fra i due si fa sempre più serrato, trasformandosi in una più ampia riflessione sul concetto stesso di verità che appassiona e lascia turbati. Straordinaria l’interpretazione dei due attori protagonisti, uno dei quali, come detto Xavier Dolan, conferma la sua eccezionale versatilità per tutto ciò che attiene al linguaggio cinematografico.

 

Spazio Oberdan Viale Vittorio Veneto 2, Milano

ELEPHANT SONG dal 15 al 24 gennaio 2016

IN ANTEPRIMA

 

Elephant Song R.: Charles Binamé. Sc.: Nicolas Billion, dalla sua omonima pièce teatrale. Int.: Xavier Dolan, Bruce Greenwood, Catherine Keener, Carrie-Ann Moss. Canada, 2015, 110’.

Un eminente psichiatra scompare dal suo ufficio; l'ultima persona a vederlo è un paziente turbato di nome Michael. Il direttore dell'ospedale, il dottor Greene, viene chiamato per intervistare Michael. La signorina Peterson, la caposala, capisce fin troppo bene la devastante perdita che tormenta ancora il dottor Greene e lo avverte di non prendere per oro colato tutto ciò che Michael gli dirà. Ma l'abilità e l'intelligenza del ragazzo sembrano avere la meglio, lasciando Green e gli spettatori sempre più attoniti e ansiosi.

 

CALENDARIO:

Venerdì 15 gennaio h 21.15 Sabato 16 gennaio h 16.45 Domenica 17 gennaio h 18.45 Mercoledì 20 gennaio h 18.45 Venerdì 22 gennaio h 21.15 Sabato 23 gennaio h 18.45 Domenica 24 gennaio h 18.45

 

MODALITÀ D’INGRESSO: Biglietto d’ingresso intero: € 7,00 Biglietto d’ingresso ridotto con Cinetessera: € 5,50 Cinetessera annuale: € 6,00, valida anche per le proiezioni all’ Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano.

 

Pubblicato in Cultura

Nell’ambito della rassegna VARIAZIONI SUL MITO, Paolo Graziosi debutta con “Edipo in compagnia” dal 12 al 24 Gennaio al Teatro Franco Parenti.

 

Proviamo a partire dalla fine. Cosa accade a Edipo dopo la scoperta della verità, dopo la morte di Giocasta, dopo l’accecamento? Cosa succede dopo che tutto è già successo?

Riscrivere ancora una volta la tragedia più nota della cultura occidentale significa farsi qualche domanda in più, entrare nelle pieghe di quello che viene taciuto, guardare il mito con la lente di ingrandimento. In scena Paolo Graziosi (zio di Leopardi nel Giovane favoloso di Martone e attore per Peter Stein) si trasforma in un Edipo enigmatico e sornione. Al suo fianco cammina la giovane Antigone… O forse no? Forse è semplicemente un’attrice, perché Edipo e Antigone sono condannati dal mito a recitare la propria storia ancora e ancora, proprio come fanno i teatranti. E allora forse scopriremo che è possibile guardare la tragedia da lontano e persino riderne: perché, come ci ha insegnato il Novecento, tragico e comico sono territori limitrofi, e il riso e il pianto confinano l’uno con l’altro.

 

Per la rassegna VARIAZIONI SUL MITO

Sala AcomeA 12 - 24 gennaio 2016 Edipo in compagnia di Alberto Bassetti con Paolo Graziosi, Elisabetta Arosio regia e drammaturgia Alberto Bassetti musiche originali Francesco Verdinelli scena Francesco Ghiso Produzione Pragma Srl

 

In occasione dello spettacolo Edipo in Compagnia:

Mercoledì 13 gennaio, ore 18                                                                     Lunedì 18 gennaio, ore 18,30 Riflessioni sul mito                                                                                     Edipo, il figlio lezione magistrale di Luigi Zoja                                                                  lezione magistrale di Massimo Recalcati (Ingresso con biglietto TFP cortesia 3,50€)                                               (Ingresso con biglietto TPF 3,50€)

ORARI SPETTACOLO Martedì ore 20.45 Mercoledì ore 19.45 Giovedì ore 20.45 Venerdì ore 19.45 Sabato ore 20.45 Domenica ore 15.45

 

BIGLIETTI Intero 25€; Under26/Over60 14€; prevendita 1,50€

INFO Tel : 02 59 99 52 06; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Fb : http://www.facebook.com/teatrofrancoparenti Tw: http://www.twitter.com/teatrofparenti Sito : http://www.teatrofrancoparenti.it App: Teatro Franco Parenti

 

 

Pubblicato in Cultura

Da giovedì 7 a domenica 10 gennaio, Moni Ovadia rende omaggio ad Enzo Iannacci all’Elfo Puccini di Milano.

«Come si fa a cadere nel pessimismo quando c’è la musica?», diceva Enzo Jannacci cantautore, cabarettista e attore ma anche cardiochirurgo, tra i maggiori protagonisti della scena musicale italiana del Dopoguerra. Fin dagli anni ‘50, ha lavorato insieme agli amici Dario Fo e Giorgio Gaber, passando dalla canzone dialettale al rock al jazz, fornendo l’ispirazione anche a personaggi come Renato Pozzetto, Diego Abatantuono, Massimo Boldi.

Tra i suoi brani più noti: Vengo anch’io. No tu no, El portava i scarp del tennis, Ho visto un re, Quelli che. La vita l’è bela... Alcune di queste canzoni, diventate oramai dei classici, sono reinterpretate da Moni Ovadia -   artista versatile e curioso sperimentatore – che  le propone in un’inedita veste.

Lo spettacolo ha debuttato al Festival Astiteatro il 2 luglio 2014, in una versione con la musica dal vivo eseguita dalla Filarmonica Toscanini.

Nella ripresa della stagione 2015/16 le musiche sono eseguite dal vivo da Alessandro Nidi.

 

Questo l’articolo scritto da Moni Ovadia per la Stampa in occasione della morte di Enzo Jannacci nell’aprile 2013: Il bardo dei poveri cristi

 

Il grande, grandissimo Enzo Jannacci ci ha lasciati. Oggi noi milanesi siamo diventati orfani e insieme a noi l'Italia intera ha perso uno dei suoi figli più autentici. È stato in assoluto, a mio parere, il più originale poeta della canzone che abbiamo avuto il privilegio di ascoltare e insieme un artista della scena e del cinema inarrivabile nel suo essere stralunato e surreale. Il suo talento di musicista si esprimeva al meglio nel jazz come nel rock, ma la fonte più intima della sua prodigiosa ispirazione era l'humus poetico-culturale delle periferie urbane e specificamente quelle della sua Milano. La "capitale morale", quando Jannacci fece la sua comparsa sulle scene della canzone e del cabaret, era una metropoli industriale in pieno e impetuoso sviluppo, dava lavoro, chiamava gli immigrati dalle periferie meridionali orientali ed isolane dello Stivale. Ma la stessa orgogliosa città, albergava nei suoi interstizi e nei suoi sottofondi, la povera gente, i disperati, i fuori di testa, gli esclusi, i sognatori  senza voce, i terroni, gli abbandonati dall'amore e dalla vita, le puttane navi scuola da strada e da cinema. Di tutti questi poveri cristi, lui è stato il cantore assoluto. Jannacci ne ha colto, incarnato e raccontato la storia, le emozioni, i sentimenti e la vita vera. Di quel popolo ha interpretato la malinconica, maleducata e balorda grazia, ha rivelato che la poesia dei luoghi, fiorisce nei gesti impropri e sgangherati degli ultimi fra gli ultimi, nella loro grandiosa lingua gaglioffa e sfacciata.

Enzo non era nato povero cristo, aveva fatto ottimi studi in ogni senso, ma quella condizione l'aveva incorporata con arte alchemica. L'aveva assunta nel volto fisso alla Buster Keaton, nei gesti liricamente scomposti, nel modo di suonare la chitarra tenuta bloccata sotto il mento, nella fibra e nel canto della lingua vernacola di cui esprimeva l'anima e di cui aveva trasferito l'umore triste e gagliardo anche nell'italiano. Tutta questa sapienza confluiva nella sua inimitabile voce sguaiata e sul crinale precario della sua intonazione che dava vita ad un capolavoro espressivo e stilistico. Jannacci è stato un caposcuola e il caposcuola di se stesso. Con lui se ne va la Milano più struggente e necessaria. Sarà difficile andare avanti.

 

7 - 10 gennaio, sala Shakespeare

 

Il nostro Enzo ricordando Jannacci con Moni Ovadia e Alessandro Nidi al pianoforte Promo music

 

ELFO PUCCINI, SALA SHAKESPEARE corso Buenos Aires, 33, Milano da Giovedì a Sabato ore 21.00 Domenica ore 16.30 

Intero 30.50 € Ridotto giovani/anziani 16 €  Martedì 20 € Info e prenotazioni: tel. 02.0066.06.06 www.elfo.org

 

 

 

Pubblicato in Cultura

Se con l'Epifania si chiude il periodo delle feste, perché non approfittare ancora del 6 gennaio per trascorrere una giornata speciale, magari dedicandola all'arte e alla cultura?

Milano offre infatti l'opportunità di visitare in questo giorno festivo molte delle sue mostre più belle, grazie ad aperture e orari straordinari.

A Palazzo Reale resta pochissimo tempo per vedere due mostre sicuramente tra le più fortunate a Milano nella seconda metà del 2015, che chiuderanno i battenti il 10 gennaio '16: Mito e Natura: dalla Grecia a Pompei e Giotto e L'Italia visitabili il 6 gennaio dalle 9.30 alle 19.30.

il MUDEC-Museo delle Culture il giorno della Befana prevede l'apertura straordinaria dalle 9.30 alle 19.30 e qua sarà possibile ammirare ben 4 mostreGauguin: Racconti dal Paradiso (fino al 21 febbr.), Barbie. The Icon (fino al 13 marzo), Milano Città Mondo #1 (fino al 10 genn.) e A Beautiful Confluence (fino al 21 febbr.) oltre alla sua collezione permanente.

Altra mostra davvero imperdibile è quella in corso a Palazzo della Ragione, ossia Henri Cartier-Bresson e gli altri. I Grandi fotografi d'Italia (fino al 7 febbr.) visitabile il 6 gennaio dalle 9.30 alle 20.30.

Infine, approfittandone per fare due passi nella Nuova Milano, in esposizione all'Unicredit Pavillion ci sarà la mostra dedicata a un grande fotografo milanese, Gabriele Basilico: Ascolto il tuo cuore, città (fino al 30 genn.), aperta in via eccezionale il giorno dell'Epifania dalle 10.00 alle 19.00.

Pubblicato in Cultura

Se avete ancora voglia dell’atmosfera di montagna e se siete amanti del cibo valtellinese e dei sapori tradizionali e golosi, Sciatt à porter è il locale che fa per voi.

 

Nato alla fine del 2013 da un’idea di Emma Marveggio, valtellinese doc, Sciatt à porter  è una bottega di qualità dedicata alla Valtellina e allo street food di montagna. Un luogo unico e speciale dove ritrovare il piacere del cibo e la cordialità del servizio.

 

Le sue specialità? Sicuramente lo sciatt che, oltre a dare il nome al locale, è una golosa frittella di grano saraceno ripiena di formaggio Casera fuso. Dopo la frittura, gli sciatt vengono serviti in un comodo cono di carta da passeggio.

 

Sono ideali per una merenda in piedi, passeggiando nel vicino corso Como, ma si possono gustare anche comodamente seduti nel locale, al tavolino o al bancone o seduti su alti ceppi dalla funzione di sgabelli.

 

Ma i piatti della tradizione valtellinese non finiscono qui. Immancabili i pizzoccheri, una sorta di tagliatelle ricavate da un impasto preparato con farina di grano saraceno e di frumento. Vengono serviti con verze, patate e formaggio Casera fuso. Da non farsi sfuggire il chisciol: lo stesso impasto degli sciatt viene steso e cotto in padella, sempre farcito di morbido formaggio e servito già affettato in piattini di materiale biodegradabile. Ampia la scelta di taglieri di salumi e formaggi tipici.

 

Da bere vini del territorio e birra di grano saraceno.

 

Ingolositi? Sciatt à porter vi aspetta per farvi respirare profumi di montagna e riscoprire bontà nostrane.

 

Aperto tutti i giorni dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 18.30 alle 24.00

 

Sciatt à porter

Viale Montegrappa 18

02/ 63470524 www.sciattaporter.com Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. FB/ Sciatt à porter

 

 

Pubblicato in Food
Sabato, 02 Gennaio 2016 20:12

Il "Festival della Magia" al Teatro Manzoni

DAL 2 AL 6 GENNAIO 2016

AGIDI e SHOWLAB presentano RAUL CREMONA

Quale miglior auspicio per il nuovo anno se non iniziarlo all'insegna della magia?

Dall’estro di Raul Cremona, sì attore comico, ma anche autentico prestigiatore, nasce il primo Festival della Magia dedicato al pubblico milanese. Dal 2 al 6 gennaio il palcoscenico del Teatro Manzoni si trasformerà in una vera e propria arena delle meraviglie dove si alterneranno la poesia di Carillon, gli incantesimi di Zio Potter e le grandi illusioni di Ottavio Belli, le magie di Mirco Menegatti e Shezan, e i trucchi della più giovane prestigiatrice italiana, Gaia Elisa Rossi.

Un viaggio surreale e fantastico tra piccoli scrigni stregati, colombe fatate, esibizioni suggestive al confine tra danza e magia. Lasciatevi accompagnare per mano da Raul Cremona che, insieme alle incursioni di Felipe, renderà questo Festival un appuntamento imperdibile con la magia italiana e con la fantasia: un tuffo in un mondo antico che non smette mai di incantare.

www.agidi.it - www.raulcremona.it

ORARI: Feriali ore 20,45; Domenica e 6 Gennaio ore 15,30; Lunedì riposo

Pubblicato in Cultura
Giovedì, 31 Dicembre 2015 00:48

Humans 3D New Years Eve 2016 @Q21

Humans 3D New Years Eve 2016

La notte di Capodanno, a partire dall'1, Q21 e q | LAB vi aspettano per festeggiare con una serie di dj che si alterneranno dietro la consolle fino all'alba. I resident dj Carlo Mognaschi e ИARCISSUS saranno affiancati rispettivamente in Room 1 da Fabrizio Bertero, B-toy, Elle Vegas e in Room 2 da Enea NDimension, Ornella Bonante e dallo staff di CIAONE.

Durante la serata si potrà accedere a SALTO, il tappeto elastico interattivo largo 3 m creato dai visual artist Ilaria Vergani e Paolo di Giacomo. Un'incredibile esperienza multisensoriale che vi immergerà in uno spazio visivo e sonoro mutevole a seconda del vostro salto. Una maniera unica per passare dall'anno vecchio a quello nuovo, come un viaggiatore cosmico che si sposta da una galassia all'altra.

capodanno qlab 1-gallery-nerospinto2

INGRESSO CON CONSUMAZIONE: in prevendita valido tutta la notte (numero limitato): 20 € in lista entro le ore 2.30: 25 € intero e dopo le ore 2.30: 30 € 

Q21 è un contenitore internazionale per creativi, un event location con un "tono berlinese" e un abito vintage nero. Può vestirsi da temporary shop, può mostrarvi i volti dell'arte e della moda, esporvi le mille sfumature del design o prestarsi per eventi unconventional. Vive di notte, ma anche di giorno, nessun giudizio, non pone limiti alla creatività ed ha molte storie da raccontare. In via Padova 21, ad un passo da Loreto.

Pubblicato in Nigthlife

La mostra "Alfons Mucha e le atmosfere Art Nouveau", ospitata al Palazzo Reale di Milano fino al 20 marzo, consente di immergersi nel mondo pregiato ed elegante del Liberty, lo stile che a cavallo tra Otto e Novecento caratterizzò il mondo dell'arte, soprattutto dell'architettura, ma anche dell'artigianato e dell'arredo, raggiungendo in tutta Europa punte di invitta grazia.

La mostra di Milano converge sulla figura dell'artista ceco Alfons Mucha, uno dei maggiori esponenti dell'Art Nouveau. Formatosi nella nativa Moravia, dove inizia la sua carriera come decoratore, nel 1887 Mucha si trasferisce a Parigi, dove si impegna principalmente nel produrre cartelloni pubblicitari, manifesti teatrali, pannelli decorativi, copertine per riviste, calendari, illustrazioni librarie. Qui compaiono immagini femminili di suprema eleganza, definite da una linea nitida che delimita squisitamente i contorni. Si afferma così un inconfondibile "stile Mucha", che ottiene grande fortuna anche in America, ove il pittore soggiorna tra 1906 e 1910. Rientrato in Europa, si stabilisce a Praga, rimanendovi fino alla morte, avvenuta nel 1928. Qui si dedica al grandioso progetto dell'Epopea slava, una serie di tele consacrate alla storia del popolo slavo.

La mostra di Palazzo Reale racconta il percorso artistico di Mucha attraverso le 149 opere prestate per l'occasione dalla Richard Fuxa Foundation. Arricchisce l'esposizione un'ampia selezione di ceramiche, vetri, sculture, mobili, ferri battuti, disegni di artisti e manifatture europei che testimoniano quello stile floreale che caratterizzò, secondo le varie declinazioni nazionali (francese, belga e italiana soprattutto), il Modernismo internazionale. Un itinerario tra oggetti e immagini per ricreare gli ambienti e le decorazioni di quel mondo fulgente della Belle Epoque, che ancora oggi desta stupore e fascinazione.

Info: Palazzo Reale, Piazza del Duomo, 12, Milano Biglietto con diritto di prenotazione € 12,00

Chiara Zanetti

 

Pubblicato in Cultura
Pagina 4 di 138

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.