CHIAMACI +39 333 8864490

L'amore,uno strana congiunzione chimica che ci porta a donarci ad un'altra persona, un momento della nostra vita in cui sentiamo di non voler essere più soli e iniziamo a cercare, cercare. Possiamo metterci un'ora o una vita intera, addormentarci con la speranza nel cuore o svegliarci con la delusione che pesa sui nostri occhi e ci strozza il respiro nei polmoni.

Camminare, cadere, rialzarci e poi cadere ancora, ogni minuto, ogni giorno della nostra vita, inseguendo una farfalla che, impalpabile, si dissolve al primo tocco delle nostre dita.

Cercare nei sorrisi dell'altro i propri sorrisi e abbandonarsi alle emozioni, sia quel che sia, vada come vada. Non è questa la libertà più grande?

Quando poi la scintilla della passione si unisce alla genio e alla follia che caratterizzano il rock, il risultato non può che essere esplosivo e devastante per chi ne resta coinvolto.

Amore, tradimenti, passioni, morte, dolore, romanticismo: questi gli ingredienti del libro "Rock in Love. 50 storie d'amore a tempo di musica", scritto da Laura Gramuglia ed edito da Arcana.

Un volume che ripercorre la storia del rock mondiale visto dal punto di vista delle coppie famose che ne hanno fatto la storia: Elvis e Priscilla, Jim Morrison e Pamela Courson, Ozzy e Sharon Osbourne, Joni Mitchell e Graham Nash.

Coppie ammirate, invidiate per bellezza e glamour, storie vissute con passione e sfrontatezza, alcune delle quali sopravvivono ai giorni nostri, come quella tra Bruce Springsteen e Patti Scialfa, altre tramontate o finite tragicamente, come l'unione tra Amy Winehouse e Blacke Fielder-Civil.

Un volume divenuto programma radiofonico, grazie alla collaborazione tra Laura Gramuglia e Radio Capital, andato in onda questa estate e che ha saputo, sin da subito, affascinare gli ascoltatori grazie al mix tra parole e musica.

Le ragioni del successo sono molteplici: il libro si legge benissimo, grazie alla scorrevolezza della scrittura e alla capacità narrativa dell'autrice, abile nel raccontare storie di passioni con un trasporto non indifferente; le storie sono appassionanti e coinvolgenti, perchè tutti, almeno una volta nella vita, hanno sognato di vivere una storia d'amore totalizzante e trasgressiva; infine, il rock è da sempre il genere musicale che, più di ogni altro, ha saputo trasformarsi in uno stile di vita, un modo di essere, uno stato mentale.

Ma chi è Laura Gramuglia? scrittrice,  già conduttrice di Weejay e Radio Deejay, scrive su Tu Style Magazine e sul blog Deejay nell'Armadio, ama Patti Smith, gli Smiths ed Elliot Smith.

"Rock in love" è un libro che non può mancare nella libreria di qualunque amante della buona musica  e delle storie ben narrate, un connubio di parole e emozioni che vi affascineranno.

 

 

 

Pubblicato in Cultura

Grande appuntamento per gli amanti dello swing e del rock'n roll dei magici Fifties!!

Torna infatti la serata Twist & Shout in quel del Circolo Magnolia, un appuntamento per i tanti appassionati del mitico decennio ma anche per i sempre più numerosi curiosi che si avvicinano a questo fantastico mondo.

Ad esibirsi sul palco vi saranno grandi nomi quali The Backseat Boogie, Howlin’Lou and his whip lovers, The Mad Tubes, Sugar Daddy & The Cereal Killers, alla console i dj Alessio Granata, Ale Leuci, Henri Lazzeri, Andy Fisher, Rocketeer.

Chi volesse fare un vero proprio salto nel tempo, potrà usufruire di parrucchieri e truccatori in loco, esperti di acconciature e make up anni 50!

Per ingannare il tempo vi saranno workshop e danceshow gratuiti e aperti al pubblico.

Gradito un abbigliamento vintage o comunque in tema

 

Per maggiori informazioni

circolomagnolia.it

 

Pubblicato in Nigthlife

Mercoledi 28 agosto alle 18.30, presso la Feltrinelli di Piazza Piemonte, i Marlene Kuntz incontrano i fans in occasione della pubblicazione del nuovo album di inediti "Nella tua luce".

La band piemontese, capitanata dal carismatico Cristiano Godano, ritorna alle origini con un album interamente autoprodotto, 11 tracce in cui si sposano le liriche cantautoriali di Godano con le venature rock che hanno reso famosa la compagine italiana anche all'estero.

L'album, uscito il 27 agosto ed anticipato dal singolo "Il genio (l'importanza di essere Oscar Wilde), verrà presentato al pubblico nella bella cornice della libreria Feltrinelli, in una serata imperdibile per tutti gli amanti del rock italiano d'autore.

 

Marlene Kuntz alla Feltrinelli

Piazza Piemonte, 2

Inizio ore 18.30

Ingresso gratuito

 

 

Pubblicato in Nigthlife
Martedì, 30 Luglio 2013 15:30

Ministri ai Giardini Estensi di Varese

L’estate sta finendo.

Ma come? Ma se è appena cominciata?

Niente paura c’è ancora un sacco di tempo prima che l’autunno torni a farci compagnia.

L’estate sta finendo è il nome dell’inesauribile tour di una band milanese che ha fatto dell’alternative rock il suo marchio di fabbrica.

A tre mesi dall'uscita dell'ultimo album, i Ministri (nati a Milano nel 2003) ripartono per un tour de force estivo che, iniziato il 31 maggio, toccherà Varese martedì 30 luglio per un concerto imperdibile ai Giardini Estensi.

Per un passato migliore , uscito il 12 marzo per Godzillamarket/Warner, è uno dei dischi dell'anno, che ha confermato i Ministri come una delle band rock italiane più amate dal pubblico.

Il tour nei club, partito il 15 marzo da Roma, ha collezionato una serie di sold out con una partecipazione incredibile del loro pubblico.

La loro esibizione sul palco del Primo Maggio in Piazza San Giovanni è stata una delle più apprezzate.

Un mix di brani del nuovo album e brani di successo degli album precedenti sono gli ingredienti per un concerto che Federico Dragogna, Davide Autelitano e Michele Esposito (nomi all’anagrafe dei Ministri) propongono all’interno di questo imperdibile tour.

Aprono la serata Lolaplay e Il Triangolo.

 

MINISTRI

30 LUGLIO 2013

VARESE – GIARDINI ESTENSI

Via Sacco, 5

In apertura di serata Lolaplay e Il Triangolo

Biglietto: 10€ + prevendita

Pubblicato in Musica

Il Mali incontra Milano in una serata da non perdere!

Rokia Traorè, una delle più innovative cantanti e compositrici africane, porta in scena il suo nuovo album, "Beautiful Africa", scritto in tre lingue: Bambara (originario dell'Africa Occidentale), inglese e francese.

Rock e tradizione si uniscono nell'ultimo lavoro discografico della Traorè, che nei sui testi parla di sè cosi come dei problemi che affliggono il suo Mali, terra martoriata dalla povertà ma ricca di cultura e musica.

Un'occasione per volgere il nostro sguardo al di là dei consueti orizzonti, per scoprire una cantante di razza, vera e propria punta di diamante della nuova generazione di african rockers.

 

Rokia Traorè in concerto

lunedi 15 luglio

Start h 21.30

Ingresso 15 euro

 

Presentazione del libro Expopolis @SPUNC

Start h 19.30

 

 

Carroponte

via Granelli,1

Sesto San Giovanni (Mi)

 

Per maggiori informazioni:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

http://www.carroponte.org/

 

 

Pubblicato in Clubbing
Giovedì, 18 Luglio 2013 14:10

Il 19 luglio Max Gazzè al Carroponte!

Grande appuntamento con la musica italiana venerdi 19 luglio al Carroponte!

A salire sul palco sarà infatti Max Gazzè, funambolo cantautore italiano, bassista fantasioso e mai banale, autore di testi ironici accompagnati da melodie ipnotiche.

L'artista romano presenta al pubblico milanese la sua nuova fatica discografica, Sotto Casa (2013), album trascinato dai singoli sanremesi "Sotto casa" (certificato oro per vendite digitali) e "I tuoi maledettissimi impegni".

Leggenda vuole che "Sotto casa" sia nata per caso, dall'incontro mattiniero di Max con alcuni testimoni di Geova; vero o falso che sia, non si può negare che il singolo sia ormai uno dei tormentoni dell'estate, grazie al ritmo sincopato e al video girato con un gruppo di vicini molto simpatici.

Il concerto del 19 sarà anche l'occasione per rivivere i grandi successi che hanno costellato la carriera di Max Gazzè, da "Cara Valentina" sino a "Mentre dormi", colonna sonora del piccolo cult "Basilicata Coast to Coast", di cui egli è anche tra i protagonisti.

Appuntamento a venerdi al Carroponte per una grande serata in musica!

 

Max Gazzè in concerto

Start h 21.30

Ingresso 15 euro

 

Red Wine Sereneders @SPUNC Spazio Uniabita

Start 19.30

 

Carroponte

Via Granelli, 1

Sesto San Giovanni (Mi)

 

Per maggiori informazioni:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

http://www.carroponte.org/

 

 

Pubblicato in Musica
Mercoledì, 24 Luglio 2013 14:10

Patti Smith: La Sacerdotessa è in città

A Nerospinto piace la poesia.

E piace molto anche la musica.

E chi è la più grande poetessa della musica rock di tutti i tempi?

Patti Smith. Senza ombra di dubbio.

Se siete a Milano il 25 luglio è severamente vietato perdersi il concerto della Sacerdotessa Maudit  classe ’46 che sbarcherà al Carroponte per un’imperdibile concerto che porta il titolo del suo album d’esordio, Horses a detta di tutti uno fra i migliori album della storia del rock.

Ne sono passati di anni da quel lontano 1975 ma la cantante statunitense non sembra sentire il peso degli anni che passano.

Una chiacchieratissima relazione con il fotografo Robert Mapplethorpe , esibizioni nello storico CBGB's di New York solo per citare una piccola parte del curriculum di questa raffinatissima artista.

Patricia Lee conquista da subito la critica con il suo rock intelligente ed innovativo.

E conquista subito anche il pubblico con brani che hanno segnato un’epoca, come Because the Night, scritta per lei da Bruce Springsteen.

Personaggi illustri della scena musicale internazionale, Micheal Stipe e Morrissey tra gli altri, affermano di essere grati alla poetessa del rock, unica ed inesauribile fonte di ispirazione per tutti loro.

E allora non prendete impegni.

E se li avete già presi, cancellateli.

La sacerdotessa è in città, vietato mancare.

Inizio concerto ore 21.30.

Biglietti 25 euro.

Carroponte, via Granelli 1, 20099, Sesto San Giovanni (MI)

 
Pubblicato in Musica
Venerdì, 12 Luglio 2013 17:04

Negramaro in festa a San Siro il 13 luglio!

Cinque anni dopo il trionfale concerto del 2005, i Negramaro tornano a San Siro per una serata che ha tutto il sapore di un evento unico nel suo genere.

La band salentina, capitanata dal "guru" Giuliano Sangiorgi, si appresta infatti a festeggiare il decennale di una carriera costellata di grandi successi: a soffiare le candeline sulla torta, vi saranno anche ospiti d'eccezione, come Elisa Toffoli e i Sud Sound System.

Grande enfasi verrà data ai brani del nuovo album, Una storia semplice, un disco maturo essenzialmente rock ma con venature electro-pop, che ben verranno sottolineate da luci pronte ad illuminare lo stadio, rendendo ancora più emozionante la performance della band.

Non mancheranno momenti più intimisti, grazie all'accompagnamento d'archi del GnuQuartet, che porterà la musica da camera tra gli spalti dello stadio.

Reduci dal trionfale concerto di Londra, dove hanno aperto il live di  Bruce Springsteen, i sei salentini sono pronti a travolgere il pubblico milanese con un live emozionante e denso di suoni, colori e sapori del Sud.

 

Negramaro in concerto

13 luglio 2013

Stadio San Siro

 

Per maggiori informazioni:

http://www.ticketone.it

http://www.negramaro.com/

Pubblicato in Musica

Le prime 5 novità selezionate per voi e la playslist su Spootify!

L'estate è liberatoria. Ad una minor quantità di vestiti addosso, aumenta esponenzialmente la voglia di uscire e vivere nuove esperienze. Una colonna sonora adeguata al momento è quello che ci vuole. Le novità uscite da poco selezionate per voi, con una playlist su Spootify in continuo divenire. I primi 5 brani. Let's play it loud!

 

Cocorosie:  Gravediggress

Notturne e ispirate più che mai le due eccentriche sorelline francesi, che prendono il pop e lo disarmonicizzano con atmosfere oniriche e oscure, che tanto rimandano alle produzioni del nord europa (Islanda su tutte). Così Gravediggress, chicca che anticipa l'album, è brano che che ruota intorno al duetto fra un'anziana vagabonda e una bimba abbandonata, cui è stata rubata l'innocenza. La bimba chiede alla vecchia di proteggere il suo amore seppellendolo.

Prescritto per: In casa, abbassando le tapparelle, sognando l'Islanda o qualche altra landa desolata del nord.

Casi di non somministrazione: virulento astio per Bjork et simila.

 

Foals: Holy fire

Con il fulminante esordio “Antidotes” catturarono l'attenzione con un rock indie dalle ipnotiche dissimetrie avant-pop, sempre teso sul mimimalismo.  Avanti ancora con lo spessore di “Total Life Forever”, lavoro monumentale che lambiva territori inesplorati, esce “Holy Fire”. Tra tutti vi proponiamo la sventagliata math-funk di “Inhaler”, singolo quasi Jane's Addiction nel ritornello, che mette bene in evidenza la sottilissima perizia tecnica (apprezzabile soprattutto dal vivo) del gruppo. A Milano il 24 ottobre.

Prescritto per: rimembrare la vacuità del rock.

Casi di non somministrazione: quando la strofa-ritornello-strofa è tutto.

 

Micheal Franti: I'm Alive

Il cantante californiano torna con il pop-rock-rap un po' terzomondista che gli ha regalato la notorietà con il precedente “The Sound of Sunshine”. Franti fa suo il messaggio positivo di Unity e ottimismo tipici del reggae. Si aspetta l'album nuovo che uscirà a breve. In attesa che il singolo esca anche su Spootify vi proponiamo “See you in the light” dal suo album più riuscito “Yell Fire” che miscela raggamuffin, rock, pop e reggae con mirabile facilità.

http://www.youtube.com/watch?v=Fw0oOjZydZY

Prescritto per: Colorare un abbandono.

Casi di non somministrazione: Se il termondismo vi fa venire l'orticaria.

 

Bloody Beetroots + Paul McCartney: Out of sight

Questo pezzo è la dimostrazione che non ha importanza la storia che hai alle spalle: talento e sintonia possono fondersi insieme anche tra musicisti completamente diversi per formazione ed esperienza. Di McCartney, leggenda vivente, sett'anni appena compiuti, sapevamo tutto, ma mai si poteva pensare che potesse funzionare in un brano dance pompato come questo. La canzone è stata creata da Paul McCartney, Martin 'Youth' Glover, storico sodale dei Killing Joke e dal '93 co-intestatario - insieme proprio a Paul McCartney - del progetto Fireman e Sir Bob Cornelius Rifo. In playlist vi proponiamo “Nothing too much just out of sight” degli Fireman, che richiama il titolo del singolo. Un blues primordiale dove McCartney esprime una vocalità ruvida, distante dalla melodia alla quale lo si associa. Qui invece il link alla canzone:

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=0mOgDiNN2Uc

Prescritto per: miscelare gin tonic quando finite di lavorare.

Casi di non somministrazione: Beatles maniac.

 

S.M.S. Miro Sassolini: Mai troppo chiuso il tempo

Una sintesi perfetta tra l'elettronica di matrice minimale anglosassone e il cantautorato italiano questa ballata di Miro Sassolini, la voce dei Diaframma, storico gruppo culto. Mino celebra i “primi” 50 anni di vita e i 30 di carriera. L'album da cui vi proponiamo questa intensa ballata si chiama Da Qui a Domani, dodici tracce intense, un “progetto di ricerca artistica, multimediale e contaminata” dove si mischiano elettronica e pop di classe. Se non sapete chi siano i Diaframma, vi diamo un assaggio tratto capolavoro Siberia, “Neogrigio”.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=Erv9w2-V1FI

Prescritto per: Sciogliere i pensieri.

Casi di non somministrazione: Sensibilità conclamata alle cose fatte bene!

 

 

 

Playlist Spootify

http://open.spotify.com/user/1166797756/playlist/5okb9ooNJk2AhQOYtV7S2t

 

Pubblicato in Musica

I newyorkesi Fun., reduci dal sold out planetario dell’album Some Nights, saliranno sul palco dell’Ippodromo del Galoppo di San Siro martedi 11 giugno, per la seconda serata del City Sound Festival di Milano.

Un successo, quello dei Fun, arrivato dopo anni di gavetta, con la pubblicazione di singoli passati inosservati e collaborazioni infruttuose.

La svolta arriva nel 2011, quando i 3 danno alle stampe il singolo We Are Young, impreziosito dalla voce di velluto della soulgirl Janelle Monáe: il video, con immagini a rallentatore e un gusto un po’ vintage, entra in heavy rotation su MTV e si consacra ad inno dei teenagers (e anche dei meno teen e più agers).

La magia si ripete con il singolo Some Nights del 2012, dal video ispirato alla Guerra Civile Americana: i Fun non si fermano più e collezionano importanti collaborazioni, come quella del lead singer Nate Ruess con Pink.

 

 

Non fate i vecchi e scatenatevi con i Fun. al ritmo della gioventù (per ora non ancora bruciata!)

Pubblicato in Musica
Pagina 6 di 8

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.