CHIAMACI +39 333 8864490

Non avete programmi per le vacanze?

Siete costretti a rimanere in città?

Siete stufi dei soliti cenoni e feste di capodanno?

Toilet Club, il locale più folle di Milano, non vi abbandona neanche per le feste natalizie e vi offre una valida alternativa per iniziare il 2014 con il botto... la serata MARLON BRANDON!

Un richiamo onomatopeico ad input contrastanti. Un gioco di parole, uno scioglilingua, l'insieme di un divo del cinema ed uno del piccolo schermo. Sono gli opposti che suonano bene insieme, le decadi che si mescolano e si confondono, gli spazi che perdono i confini e generano incontri inaspettati.

 È difficile spiegare cos'è MARLON BRANDON: È un party dove tutto si combina in modo eterogeneo ma non casuale, sconclusionato ma non inconcludente, senza una meta eppure con una direzione ben precisa: la linea di demarcazione emozionale tra quello che pensiamo di essere e quello che scopriamo poter diventare in una notte.

A rendere magica la vostra serata la musica di Erik Deep, LoZelmo e Nancy Posh: il Pop, l'Alternative, il Rock, l'Electro, la Disco. Togli la maschera, esci dal personaggio, scavalca l'ostacolo, distruggi ogni barriera: fai come MARLON BRANDON, diventa protagonista.

 

 

MARLON BRANDON: CAPODANNO 2014

Dalle 23 alle 6

INGRESSO 10 EURO con 1 DRINK INCLUSO

con tessera Arci, Arcigay, Arcilesbica, UISP

Richiedi la tessera all'indirizzo www.circolotoilet.it/tessera

SE A CAPODANNO DEVI FARE LA TESSERA NON PAGHI L'INGRESSO!

 

TOILET CLUB

Via Lodovico il Moro 171, Milano

 

Per info

www.circolotoilet.it / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

https://www.facebook.com/events/607946542574340/

Pubblicato in Gaylife

Natale ormai è vicino e Toilet Club vi fa il regalo in anticipo.

A partire dal 21 dicembre una nuova folle serata renderà indimenticabili i vostri sabato sera, si tratta di MARLON BRANDON.

Un richiamo onomatopeico ad input contrastanti. Un gioco di parole, uno scioglilingua, l'insieme di un divo del cinema ed uno del piccolo schermo.Sono gli opposti che suonano bene insieme, le decadi che si mescolano e si confondono, gli spazi che perdono i confini e generano incontri inaspettati.

È difficile spiegare cos'è MARLON BRANDON: È un party dove tutto si combina in modo eterogeneo ma non casuale, sconclusionato ma non inconcludente, senza una meta eppure con una direzione ben precisa: la linea di demarcazione emozionale tra quello che pensiamo di essere e quello che scopriamo poter diventare in una notte.

Ad allietare la serata l'inconfondibile sound di Erik Deep, LoZelmo e Nancy Posh: il Pop, l'Alternative, il Rock, l'Electro, la Disco. Togli la maschera, esci dal personaggio, scavalca l'ostacolo, distruggi ogni barriera: fai come MARLON BRANDON, diventa protagonista.

SABATO 21 DICEMBRE - MARLON BRANDON 

INGRESSO GRATUITO

con tessera Arci, Arcigay, Arcilesbica, UISP Richiedi la tessera all'indirizzo www.circolotoilet.it/tessera

TOILET CLUB Via Lodovico il Moro 171, Milano

Per info: www.circolotoilet.it / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

https://www.facebook.com/events/1407233919515576/

Pubblicato in Gaylife

Estate 2013, Londra, parco cittadino, la band rock più famosa e longeva del mondo ritorna proprio da dove era partita più di quaranta anni prima. La loro città e l’Hyde Park che li avevano visti protagonisti e consacrati a idoli musicali nel 1969.

L’evento richiama migliaia di fan da tutto il mondo e i Rolling Stone non si risparmiano e non lesinano mettendo in scena un concerto evento di ore e offrendo agli spettatori una scaletta di brani e di esecuzioni da mandare in estasi anche chi di rock e di assoli di chitarre fino a quel momento non ne aveva voluto sapere nulla.

Il potere del mito e il potere della “storia” dunque, capaci di rendere ancora ragazzi musicisti settantenni e richiamare sotto il loro palco quattro generazioni di ammiratori.

L’evento e il concerto sono di una importanza così grande ed eccezionale da richiamare con largo anticipo l’attenzione non solo di tutti i fan della band ma anche degli addetti ai lavori che decidono di trasformare il concerto evento anche in una pellicola evento.

Nasce così Sweet Summer Sun- Hyde Park Live 2013, con la regia di Paul Dugdale e il favoloso montaggio di Simon Bryant. Non una semplice ripresa del concerto, non un semplice racconto in immagini dell’evento ma un vero film, con movimenti di macchina ben precisi, primi piani degli artisti e degli strumenti fatti in maniera professionale e un suono capace di catturare anche il più piccolo scambio di battute tra Mike Jagger e compagni.

La pellicola è stata mandata in anteprima italiana al Medimex, Salone dell'innovazione musicale di Bari, lo scorso 5 dicembre e ha visto l’introduzione di Ernesto Assante e Gino Castaldo che hanno tenuto una vera e propria lezione di rock.

Un film evento insomma che celebra oltre a una delle band rock più celebri e di lunga vita al mondo anche un fenomeno di cultura e di società che sembra non essersi mai spento nonostante la crisi internazionale, il passare delle mode, l’alternarsi delle generazioni.

 Indira Fassioni

 

 

 

Pubblicato in Cultura

Continuano gli appuntamenti con le domeniche crossover della Sacrestia Farmacia Alcolica!

Domenica è la volta di una serata all'insegna del rock, del blues e di tutto ciò che fa di un uomo una leggenda! Stiamo parlando di Mr Jim Morrison, il leader dei Doors, cuore e anima degli anni Sessanta, colui che ha condotto i giovani verso la libertà sessuale e l'emancipazione della generazione dei loro genitori.

La Sacrestia rende omaggio a Jim Morrison nel giorno del suo compleanno, l'8 dicembre, dedicandogli un omaggio sentito e partecipato. Perchè se è vero che gli artisti vanno ricordati nel giorno della loro morte, è doppiamente vero che vadano ricordati anche quando sono giunti su questa terra.

MISS MOJO RISING. DOORS REVISITED è un'occasione per ascoltare dal vivo il funambolico repertorio della band californiana capitanata da Jim, rivisitato per l'occasione.

I MISS MOJO RISING sono formati da  Gabriele Bernardi (tastiere),  Domenico Mamone (sax), Marco Parano (percussioni)  e Irene Bongiorno (voce).

 

8 DICEMBRE 1943/2013

MISS MOJO RISING . DOORS REVISITED

Start h. 18.30

domenica 8 dicembre

Sacrestia Farmacia Alcolica

via Conchetta 20 (Angolo A. Sforza), Milano

 

Posti limitati a numero chiuso

Per prenotare: Valentina 388 3979020.  da euro

Ingresso: 12/13.50 euro  con consumazione inclusa

Ingresso gratuito per studenti e disoccupati

 

Per maggiori info: https://www.facebook.com/events/477658759018658/

https://www.facebook.com/MissMojoR

Pubblicato in Clubbing

Un 2013 da incorniciare quello dei Ministri: un tour, "Il Passato Promette Bene Tour", che li ha portati in giro in lungo e largo per l'Italia, quattro date sold out e un nuovo video "Una palude" in uscita.

Una nuova data si aggiunge a questo calendario infuocato: venerdi 6 dicembre la band milanese si esibirà all'Atlantico di Roma, per dare inizio alla tranche invernale del tour che si preannuncia infuocata.

50 date in 6 mesi,un debutto nella top ten degli album più venduti, la partecipazione al Concertone del Primo Maggio e ora questa importante data romana.

Un'occasione per i fans, e per chi ancora non conosce la musica dei Ministri, per assistere ad uno spettacolo rock tra i più tirati, fatto di parole e musica che arrivano al cuore...e al cervello.

Un motivo in più per vedere i Ministri dal vivo all'Atlantico prima del meritato riposo?? Al banchetto del merchandising sarà possibile acquistare un'edizione limitatissima del disco in vinile!

Non perdete l'occasione di vedere in azione la musica italiana di domani! Venerdi 6 tutti all'Atlantico!

 

MINISTRI

Il Passato Promette Bene Tour

Venerdì 6 Dicembre

Atlantico – Viale dell'Oceano Atlantico 271 D, Roma

Biglietto 10 euro + diritti di prevendita

 

www.iministri.com

www.facebook.com/I-Ministri

www.youtube.com/ministritubo

 

Pubblicato in Musica
Lunedì, 02 Dicembre 2013 11:00

Recensione Diaframma – Preso nel vortice

Recensione Diaframma – Preso nel vortice (Diaframma Records, 2013)

 

Federico Fiumani è davvero inarrestabile, non c'è che dire; dopo solo un anno dall'ottimo precedente disco 'Niente di serio' (Miglior album autoprodotto ai Pimi 2012), il relativo tour e la ristampa della pietra miliare dei Diaframma, ovvero il grandissimo 'Siberia', ha sfornato un album nuovo di zecca contente quattordici brani: 'Preso nel vortice'.

 

Probabilmente non ve lo aspettavate ma questa volta ci sono diversi ospiti, a partire dal prezzemolino e bravissimo Enrico Gabrielli (sax, piano e tastiere), le voci di Alex Spalck e Marcello Michelotti (rispettivamente Pankow e Neon, se non vi dicono nulla andate a ripescarli), Max Collini degli OfflagaDiscoPax in 'Ho fondato un gruppo' e last but not least Gianluca de Rubertiis de Il Genio (piano e tastiere). Per non lasciare indietro nessuno vi dirò che la formazione è completa con Lorenzo Moretto alla batteria, Luca Cantasano al basso ed Edoardo Daldone come seconda chitarra.

 

'Claudia mi dice' è una bella ballade ricca di sentimenti e si inizia bene anche con le citazioni, in questo caso Il Teatro degli Orrori, poi verranno i Rolling Stones di Altamont e Allen Ginsberg in 'Hell's Angels' così come i Television nella nostalgica 'Il suono che non c'è più'. 'Ottovolante' è addirittura dedicata a Piero Pelù, compagno di avventura negli anni '80 e destinatario di una gran bella visione: “Io te sopra l'ottovolante, amico mio che bella la terra da quassù, amico mio il mondo sorride assieme a te, peccato che l'effetto svanisce e se ne va ma spero che, che presto anche lui ritornerà, da me”.

 

'Infelicità' invece è dark e carica del pensiero dell'artista, si perché qui oltre alla nostalgia canaglia, ai sentimenti contrastanti, all'essere orgogliosi di quello che si possiede ('Ho fondato un gruppo') e alla filosofia del Fiumani, non c'è molto altro. I testi però sono mastodontici, nel senso che la capacità lirica di Fiumani è davvero notevole, rimane assai ispirata anche quando si parla di questioni comuni, se così si possono definire.

 

I Diaframma sono un gruppo importantissimo del panorama new wave italiano, che si è risollevato dopo alcuni dischi non all'altezza. 'Preso nel Vortice' però rimane, se non allo stesso livello, nella scia del predecessore, pur essendo arrangiato e curato assai meglio.

 

 

Andrea Facchinetti

 

Pubblicato in Musica
Lunedì, 25 Novembre 2013 11:00

Gli Aerosmith live a Milano!

Aerosmith live.

Qualche giorno fa,  in diretta da EICMA MILANO Steven Tyler , ai microfoni di Ringo  aveva dichiarato l’intenzione di tornare a suonare nel nostro paese.

Detto, fatto. Adesso c’è una data ufficiale: 25 Giugno 2014 alla Fiera Milano Live – Milano (Rho).

La band, che ha suonato in Italia nell’edizione 2010 dell’Heineken Jammin’ Festival, torna quindidopo 4 anni di assenza sul nostro palcoscenico.

Gli Aerosmith, con una carriera di oltre 40 anni e 15 dischi in studio all’attivo, icona dell’hard rock mondiale torna in Italia per un grandissimo show, presentando al pubblico il loro ultimo album “Music From Another Dimension!”.

 

Pubblicato in Musica

L'idea di fondo è mescolare le carte dell'arte performativa. Padrini nobili sono gli Afterhours, band di lungo corso che ha sublimato il rock italiano in anni di carriera irruenta, mai avvezza a logiche di intorpidimento da successo commerciale. «Hai paura del buio?» dal titolo di un loro fortunato lavoro di quasi quindici anni fa, è infatti il festival itinerante che, dopo i due round di Torino e Roma, approda mercoledì a Milano, all’Alcatraz, dalle 19 in poi.

 

Un mix di concerti, installazioni, performances, danza, poesia, videoarte e teatro che nei due precedenti appuntamenti ha richiamato un pubblico di oltre dodicimila persone. Mescolanza di arti e mestieri.

 

Si incontrerà la musica; la letteratura (Paolo Giordano); la danza e tanto altro. La band capitanata da Manuel Agnelli si esibirà in due  set completamente diversi tra loro, previsti rispettivamente dalle 19.00 alle 19.30, e dalle 22.00 alle 23.30, durante le quali gli Afterhours si avvarranno della collaborazione di ospiti speciali come Piero Pelú, Giuliano Sangiorgi (Negramaro), Pierpaolo Capovilla e Giulio Ragno Favero (Il Teatro Degli Orrori).

 

 

<strong>All'organizzazione umanitaria Soleterre sarà devoluto l’intero ricavato della serata (biglietto 20euro) che andrà a sostenere il Programma Internazionale di Oncologia Pediatrica di Soleterre - attivo in Ucraina, Marocco, Costa d’Avorio, India e Italia - che garantisce accesso alle cure e sostegno a più di 8.000 bambini malati e alle loro famiglie.

 

Secondo quanto dichiarato più volte da Manuel Agnelli frontman degli Afterhours e curatore della rassegna è quella di promuovere la cosiddetta cultura “bassa”: "questo festival ha un valore politico perché si accompagna a tutta una serie di iniziative che stiamo facendo perché le istituzioni si accorgano che fare cultura non è interessarsi soltanto a Pompei e alle Università: al Ministero non esistono commissioni che si occupino di teatro o musica". Per la scaletta dell'evento seguite l'hastag su Facebook: https://www.facebook.com/hashtag/hpdb2013

 

Pubblicato in SvelArte

Sabato 28 settembre grande appuntamento con il nuovo rock Made in Italy presso il Clama Pub di Cascina (Pisa). La particolarità della serata sta nell'inedito connubio tra musica e artigianato, tra noti e mestieri che sembravano scomparsi ma che invece sono stati riscoperti con entusiasmo, soprattutto dai giovani. Ad unire le forze saranno i Fucina28, band toscana e Octavius Coppola, ceramista laurentino maestro della modellatura e della decorazione. Ma chi sono i Fucina28? Gruppo nato a Pisa nell'inverno 2011, dall'unione di amici che, tra una cena e l'altra, decidono di mettere su una band. Il nucleo originario è cosi formato: Pietro Giamattei a.k.a. Peter Kuntz: voce, chitarra elettrica, testi e arrangiamenti; Vito Pietrapertosa alla chitarra ritmica; Ornella Varvaro al basso elettrico e Simona tarantino alla batteria. Ad essi si unisce, nel gennaio 2013, il tenore Omar Bresciani, portando la sperimentazione musicale pop. rock e folk su un nuovo livello. La svolta arriva nel 2012, con l'incontro con Giacomo Luporini e il suo studio di registrazione, "La Tana del Lupo", luogo in cui viene dato alla luce il primo album della compagine, interamente autoprodotto ed uscito ufficialmente il 28 dicembre 2012, con il titolo "E'Arrivato il Tempo". Perchè "Fucina28"? La parola a Pietro: “La Fucina è il fornello su cui si arroventa il ferro, per poi dargli forma sull’incudine; in senso più ampio, è la bottega del fabbro, un luogo in cui si fondono i metalli per creare cose nuove”. L'idea dei materiali che si fondono è la stessa che sta alla base delle contaminazioni sonore che caratterizzano la musica della band toscana, pregna delle influenze musicali che hanno marchiato a fuoco l'adolescenza dei membri: dai Verdena ai Marlene Kuntz, passando per gli Smiths, i CCCP e Ivan Graziani.

Una band tutta da scoprire e da ascoltare, i Fucina28, che dà il meglio si sè live, come accadrà di certo sabato 28 settembre durante la serata Torni(o)rock!

 

Fucina28+Octavius Coppola+Acid Brains: Torni(o)rock

Sabato 28 settembre Clama Pub (Cascina-Pisa)

ORE 21:30 ACID BRAINS LIVE

ORE 22:30 FUCINA28+OCTAVIUS COPPOLA

Per maggiori informazioni:

http://www.rockit.it/fucina28 https://soundcloud.com/fucina28 https://www.facebook.com/Fucina28/info Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

https://www.facebook.com/pages/Clama-Pub/377491078929012

Pubblicato in Clubbing

Una bella sorpresa per i fans dei Placebo e di Bret Easton Ellis: lo scrittore americano, divenuto famoso per il bestseller American Psycho, è infatti protagonista del nuovo singolo della band britannica, "Too many friends". Il singolo, in rotazione da luglio, anticipa il settimo album in studio della band capitanata da Brian Molko, "Loud than Love", un lavoro interamente incentrato sul tema dell'amore nelle sue sfumature, dal romanticismo alla sofferenza post rottura, la cui uscita è prevista per il 16 settembre. Nel video, presentato sotto forma di un corto "Unfortunate events", un uomo compare alle spalle di una donna, la quale gli infrange una bottiglia sul viso. Un mistero? una storia d'amore in frantumi?

A voi spettatori l'ardua sentenza!!

Placebo-Too many friends

http://www.youtube.com/watch?v=hKLONjkiL1c

Pubblicato in Musica
Pagina 5 di 8

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.