CHIAMACI +39 333 8864490

Elisa live con il suo“On Tour” a Novembre: da Firenze, arriverà in tutte le città italiane, fin qui, a Milano con, addirittura, due strepitose date.

Pubblicato in Onstage
Lunedì, 31 Agosto 2015 19:24

Lario Motor Show: prima edizione

L'organizzazione sta prendendo le misure, a poco meno di due mesi dall'evento il programma degli show d'intrattenimento del Lario Motor Show ha dello straordinario, verranno proposti al pubblico quattro spettacoli di diversi stuntman professionisti.  Già da venerdì 18 settembre si scalderanno i motori subito dopo l'inaugurazione, incominciando con una serie di esibizioni fino ad arrivare allo spettacolo serale di MOTOCROSS FREESTYLE.

Lo staff ha in mente solo una direzione, ed e' quella di STUPIRE  ed il Team degli stuntman coinvolti per questa prima edizione ha tutte le carte in regola.

Direttamente da  ITALIA'S GOT TALENT  le acrobazie con il Quad di Roberto Poggiali, arriva da Ravenna per affascinare il pubblico del Lago di Como  con evoluzioni che sfidano le leggi fisiche, il richiestissimo stuntman offrirà uno spettacolo unico, appositamente per  il pubblico del Lario Motor Show.

Dall'Alto Lario, l’organizzazione promuove  un team che  gioca in casa, la Scuola Trial di Andrea Fistolera che presenterà un'esibizione delle giovani promesse, oltre alla presenza di Campioni Nazionali che hanno fatto e che stanno facendo la storia di questo sport.

Per gli spettatori del Lario Motor Show, da Lissone, il più giovane drifter europeo: con i suoi 12 anni, Riccardo Tonali sta conquistando a man bassa gli appassionati del MotorSport, in azione con la sua BMW potrete vederlo esibirsi in traversi che mozzano il fiato.

Per lasciare il pubblico col naso all'insù e a bocca aperta gli organizzatori del Lario Motor Show hanno messo in programma come spettacolo di punta il MOTOCROSS FREESTYLE.  Le figure acrobatiche che vengono offerte da questo genere di spettacolo, scaldano l'anima di qualsiasi spettatore.

Oltre agli show, durante questa tre giorni  saranno proposti diversi intrattenimenti  dagli espositori  e commercianti del settore motorsport nelle diverse aree espositive sia del settore moto che del settore auto, dove verrà coinvolto il pubblico partecipante.

A disposizione del sociale lo staff del Lario Motor Show presenterà ai visitatori la ONLUS Di.Di. Diversamente Disabili, ente che si occupa di dare supporto alle attività sportive motociclistiche a persone affette da handicap fisici. Il pubblico avrà l'occasione di partecipare ad una vera e propria esibizione di utilizzo di motocicli speciali ad uso di queste persone disabili. Importante ricordare la lotteria benefica in favore a questa ONLUS con estrazione la Domenica alle ore 14.30

Un evento, quello del Lario Motor Show ricco di contenuti per gli amanti sia delle auto che delle moto, i fortunati che parteciperanno vivranno emozioni uniche in questa tre giorni dell'Alto Lario ..

Lario Motor Show

18,19 e 20 settembre 2015 Gera Lario (CO)

 Sara Biondi

[gallery ids="46410,46411,46409"]

Pubblicato in Cultura
Mercoledì, 01 Luglio 2015 13:56

Festival Internazionale "Musica sull’Acqua"

Dal 26 Giugno al 18 Luglio, a Colico, piccolo e suggestivo borgo sul ramo lecchese del lago di Como, si tiene il Festival internazionale "Musica sull'Acqua".

Un ricco programma di eventi e sopratutto l'opportunità per molti giovani talenti di conoscere ed esibirsi con alcuni tra i nomi più affermati del concertismo internazionale.

Cuore del Festival è il Chiostro dell'Abbazia di Piona, vero e proprio gioiello di architettura romanica posto sulla punta della piccola penisola di Olgiasca, insieme ad altri complessi storici presenti sulle sponde del Lago di Como.

Fondato e diretto da Francesco Senese, affermato violinista di Colico (LC), membro dell’Orchestra Mozart e della Lucerne Festival Orchestra, il Festival compie dieci anni di vita. Per l’importante traguardo saranno ospitati artisti di fama internazionale: per citarne solo alcuni, i violinisti Sergej Krylov e Alexander Sitkovetsky, i pianisti Louis Lortie, Itamar Golan e Ingrid Fliter, la cantante Cristina Zavalloni, il mimo Tony Lopresti e tanti altri interpreti di prim’ordine, impegnati nella realizzazione di concerti, atelier e masterclass insieme ai bambini e alle giovani promesse della musica da camera.

Un traguardo importante che viene festeggiato celebrando, sopratutto, due figure celeberrime nella storia della musica classica novecentesca: Béla Bartók, a settanta anni dalla sua scomparsa -frequentando la sua musica per archi da quella per bambini fino alla più complessa evoluzione del Divertimento e della Sonata per violino solo- e Claudio Abbado. Il noto direttore d'orchestra, infatti, è sempre stato sostenitore e mentore di tanti degli artisti che hanno partecipato alle varie edizioni del Festival.

Questo omaggio avverrà in particolar modo Domenica 5 luglio (ore 17) all’HangarBicocca di Milano con la prima assoluta del "Concerto per alberi" di Félix Mendoza (chiaro riferimento all'impegno ambientalista manifestato in diverse occasioni da Abbado).

L'opera è tratta dall’omonimo libro della pluripremiata autrice di libri per bambini Laëtitia Devernay (Terre di Mezzo Editore): un autentico inno alla natura e al potere illusorio della fantasia in cui, al tocco magico di un piccolo direttore d’orchestra, gli alberi prendono vita e si trasformano in uno stormo di uccelli che volano via.

Giovane compositore e musicista venezuelano, cresciuto nell’eccellente El Sistema di Abreu, primo percussionista della Simón Bolívar Symphony Orchestra e poi timpanista della Mozart Orchestra, Mendoza ha scritto "Concerto per alberi" espressamente per l’Orchestra giovanile e l’Ensemble di percussioni del Festival. Nell'esibizione, un ruolo rilevante verrà assunto anche dalla Compagnia mimica dell’atelier diretta da Tony Lopresti, che ne ha creato la coreografia mimica rendendo visibili le evoluzioni del gesto musicale emanato da questa nuovissima partitura.

Accanto ai giovanissimi interpreti di questo speciale appuntamento, affiancati dai loro docenti, anche due astri del concertismo internazionale: la pianista argentina Ingrid Fliter ed il violinista russo Alexander Sitkovetsky.

A loro si uniranno i bambini del progetto Archi del Cherubino de L’Aquila, che dopo il sisma, porta avanti con caparbietà un percorso musicale ed educativo di notevole valore sociale.

La loro presenza richiama alla memoria il particolare legame instaurato dalla città abruzzese con Claudio Abbado, che ha voluto fortemente l’Auditorium del Parco, progettato da Renzo Piano, donandole così un luogo di incontro e di creazione di bellezza.

 

Di seguito vi proponiamo il programma dei principali appuntamenti del Festival:

 

Venerdì 3 luglio - ore 21 Abbazia di Piona, Colico (LC)

Franz Schubert (1797-1828) Fantasia in fa minore per pianoforte a quattro mani D 940

Béla Bartók (1881-1945) Sonata in sol minore per violino solo Sz 117 con la coreografia mimica Apocalypse Man di Tony Lopresti

Rapsodia in sol maggiore per violino e pianoforte Sz 86

Johannes Brahms (1833-1897) Danze ungheresi per pianoforte a quattro mani

 

Louis Lortie, Ingrid Fliter pianoforte Francesco Senese violino Tony Lopresti mimo director

 

Domenica 5 luglio - ore 17 HangarBicocca, Milano

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) Sinfonia in mi bemolle maggiore KV 16

Johann Sebastian Bach (1685-1750) Concerto in la minore per violino e orchestra BWV 1041

Franz Joseph Haydn (1732-1809) Concerto in re maggiore per pianoforte e orchestra Hob. XVIII : 11

Félix Mendoza (1983) Concerto per alberi coreografia mimica di Tony Lopresti prima esecuzione assoluta nuova commissione del Festival Internazionale “Musica sull’Acqua”

 

Orchestra Giovanile del Festival Ensemble di Percussioni del Festival Gli Archi del Cherubino de L’Aquila Compagnia Mimica del Festival Ingrid Fliter pianoforte Alexander Sitkovetsky violino Félix Mendoza direttore

 

Domenica 12 luglio - ore 21 Abbazia di Piona, Colico (LC)

Robert Schumann (1810-1856) Marchenbilder per viola e pianoforte op. 113

Johannes Brahms (1833-1897) Due Gesänge per contralto, viola e pianoforte op. 91

Franz Schubert (1797-1828) Der Hirt auf dem Felsen per voce, clarinetto e pianoforte D 965

Alexander von Zemlinsky (1872-1942) Trio in re minore per clarinetto, violoncello e pianoforte op. 3

 

Cristina Zavalloni voce Andrea Rebaudengo pianoforte Danusha Waskiewicz viola Anton Dressler clarinetto Patrizio Serino violoncello

 

Sabato 18 luglio - ore 21 Abbazia di Piona, Colico (LC)

Concerto di chiusura

Béla Bartók (1881-1945) 44 Duo per due violini Sz 98 (Libro IV)

Johannes Brahms (1833-1897) Quintetto in sol maggiore per archi op. 111

Béla Bartók (1881-1945) Divertimento per archi Sz 113

 

Alexis Cardenas violino Francesco Senese violino Simone Briatore viola Danusha Waskiewicz viola Patrizio Serino violoncello Johane Gonzalez contrabbasso Giovani musicisti della Masterclass di violino, viola, violoncello e contrabbasso

 

 

Festival internazionale di musica da camera "Musica sull'Aqua" Dal 26 Giugno al 18 Luglio Colico (Lago di Como) e Milano Info : www.festivalmusicasullacqua.org Ufficio informazioni e prevendite: Expo Lake Cape Colico, P.zza Garibaldi (Colico), da sabato 20 giugno a sabato 18 luglio, da martedì a sabato dalle ore 15.00 alle ore 19.00 - tel. 334.9277571 Biglietti: 18 € intero; 15 € ridotto (ridotto per Concerto Atelier, membri dell'Associazione Festival Musica sull'acqua, Associati Coro Musica Viva e Coro Femminile di Colico, Associati alla Scuola Sperimentale di Musica R. Goitre, Soci Touring Club Italiano muniti di tessera associativa e documento di identità). Ingresso gratuito per ragazzi fino ai 14 anni.

                    

[gallery ids="44881,44879"]

Pubblicato in Musica
Lunedì, 29 Giugno 2015 12:43

Un angolo di Scozia nella città di Como

“Già da tempo sentivo una profonda attrazione verso la Scozia, in particolare dopo aver scoperto che le mie origini risiedono, in parte, proprio in questo paese; a quel punto, capii che nulla viene per caso. Quei territori delle Highland, lo splendore delle isole, il fascino delle Lowland, rappresentano al meglio la personalità della Scozia; così come i paesaggi, così inusuali ed affascinanti da sembrare irreali e la natura, incontaminata, che ancora esistono e resistono al mutamento dei tempi. Durante ognuno dei miei viaggi ho conosciuto un nuovo volto della Scozia che mi ha emozionato ed ispirato: la magia e i misteri dei castelli, il Ben Nevis dalle cui alture si gode una vista mozzafiato, i villaggi pittoreschi, come Pitlochry, i laghi ed i fiumi in cui sguazzano, tra gli altri, i salmoni che appagano i nostri palati, i fiordi che si susseguono in un gioco di coste variegate, lambite dal mare, la storia di un popolo orgoglioso e combattivo e le sue leggende.” VITI FERNINANDO - Socio fondatore di ORO DI SCOZIA

Arriva a Como: la Scozia. La città comasca accoglie, giovedì 16 luglio, ORO DI SCOZIA. Brand italiano che ha deciso di portare in Italia, partendo dalla città di Como, la cultura scozzese per avvicinare un pubblico curioso e sempre più interessato alle tradizioni di una terra ricca di storia. Grazie alla partecipazione e alla disponibilità di autorevoli esponenti della comunità scozzese e di altrettanti nuovi collaboratori incontrati in Scozia, ORO DI SCOZIA inaugura il suo nuovo spazio, in via Zezio 32, dove propone un’accurata selezione della produzione artigianale delle piccole "company” scozzesi, anche di coloro che mai avrebbero pensato di essere presenti sul mercato italiano.

ORO DI SCOZIA è uno spazio – museo che racconta storie di sfide. Glenglassaugh; distilleria collocata nel territorio delle Highlands (più precisamente, a Sandend Bay) e fondata dal Colonello James Moir nel 1875 che, molto rapidamente, divenne nota per la produzione di whisky di elevata qualità. Sstorie di perseveranza come la Traquair House; fondata nel 1965 da Peter Maxwell Stuart, ventesimo Laird of Traquair. A partire dalla sua morte, avvenuta nel 1990, il birrificio è stato gestito sempre dalla famiglia, fino a diventare una società apprezzata fino ai giorni mostri. Storie di tradizione, come Glen Appin che, nata nel 1903 come produttrice di stoffa sotto il nome di Bulloch, Cowell & Company, diventa in poco più di sessant’anni una delle principali realtà tessisili scozzesi.

“Il mio intento è duplice; da un lato desidero ricreare l’atmosfera scozzese in un angolo di Italia, per far vivere un po’ di Scozia a chi non vi è mai stato e rievocarla a chi già la conosce; dall’altro diffondere, partendo dal territorio lariano in cui vivo, i sapori e i gusti di un altro popolo, ricco di storia anche se poco conosciuta.” VITI FERDINANDO

Sara Biondi

[gallery type="rectangular" ids="44745,44740,44741,44742,44743,44744,44739"]

Pubblicato in Cultura

Per i nostri lettori romantici che vogliono concedersi una pausa dalla routine frenetica della città suggeriamo indimenticabile weekend in uno degli hotel da sogno più belli e più antichi del Lago di Como: il Grand Hotel Tremezzo.

Un autentico palace in stile Liberty, un hotel a 5 stelle lusso dove concedersi una vacanza regale in totale sfarzo e relax.

Il panorama su Bellagio e sulle Grigne è incantevole, meraviglioso grazie alla sua posizione unica sulla sponda del lago. La posizione è strategica nel cuore del lago, a sola un'ora di distanza dall'aeroporto di Milano Malpensa.

Il Lago di Como è certamente uno dei luoghi più famosi e ricchi di fascino del mondo. Il turismo internazionale di élite lo ha eletto da sempre tra le sue destinazioni preferite. Tappa obbligata nell'immaginario dei viaggiatori e considerato dagli innamorati il luogo ideale per le loro fughe romantiche.

A contribuire al suo fascino vi sono la bellezza del paesaggio, con i piccoli borghi che si affacciano sulle sponde e ancora conservano antiche tradizioni; gli incantevoli giardini che incorniciano le storiche ville, già residenze estive delle casate aristocratiche lombarde; e la dolcezza del clima, che rende ancora più godibile lo spettacolo delle Alpi dalle cime perennemente innevate, quasi a specchio nelle acque del lago.
Cent'anni di charme divinamente portati. Era il 1910 quando l’hotel aprì i battenti. Erano i tempi del grand tour romantico, dei lunghi viaggi e dei grandi viaggiatori. Un gentiluomo di Bellagio innamorato del bello in ogni sua forma, Enea Gandola, dopo avere viaggiato in lungo e in largo per l’Europa, rientrato in Italia decise di costruire un albergo che – proprio al centro di uno dei laghi più suggestivi del mondo – potesse esprimere classe e raffinatezza. La scelta cadde sul terreno straordinario confinante con il parco di Villa Carlotta.
Negli anni ‘30, l’hotel fu acquistato dalla famiglia Sampietro. Tremezzo in quel periodo divenne una destinazione rinomata del turismo cosmopolita. Greta Garbo cita proprio Tremezzo come meta soleggiata e felice nel celebre film “Grand Hotel” (1932).
Le magnifiche Suite Storiche sono quattro splendide occasioni per vivere una vacanza di sogno nel cuore del nostro Palazzo.
Ognuna, con vista meravigliosa sul Lago di Como, è un omaggio alle “Grandi Donne” che hanno lasciato un ricordo della loro bellezza in questo angolo di paradiso.
Sono la Suite Carlotta, la Suite Greta, Suite Maria e la nuovissima Suite Aurelia inaugurata nel 2014.
A rendere uniche le suite di lusso del Grand Hotel Tremezzo è la dolcezza degli spazi, dai meravigliosi salotti alle eleganti camere da letto, alle bellissime terrazze, affacciate sul blu del cielo e del lago. A ogni ora del giorno, mille sfumature di felicità.
SUITE GRETA
Alla Divina Greta Garbo è stata dedicata la suite storica più importante del Grand Hotel Tremezzo.
Situata nel cuore del primo piano del Palace, la magnifica Suite Greta è composta da una camera da letto, due sale da bagno e un’area living, ed è tutta rivolta verso la sua immensa terrazza privata aperta sulla bellezza del Lago di Como. Un ampio ingresso rivestito di boiserie conduce al salotto, discretamente separato dalla zona notte da una parete scandita da due arcate invitanti.
La sala da bagno master, meravigliosamente rivestita di marmi preziosi, con doccia e vasca idromassaggio centrale, è ideale per godersi lo sfondo del lago immersi tra mille bollicine. Il vero plus è però la straordinaria terrazza, da sempre esclusiva della suite principale dell’hotel, che  permette di vivere la bellezza del lago in ogni momento della giornata, di fronte al meraviglioso spettacolo della punta di Bellagio che si immerge nell'acqua.
Altri magnifici servizi sono la nuovissima T SPA che propone ai suoi ospiti trattamenti di una delle più esclusive e ricercate linee di bellezza al mondo, ESPA; le immense piscine tra cui la Piscina dei Fiori, immersa nella quiete e nei colori del parco, perfetta per nuotare e rilassarsi nella natura. Infine, per gli appassionati di sport, fitness e golf, l'hotel offre un ricco ventaglio di attività: tennis, jogging, sport acquatici, trekking e mountain bike.
Per l'occasione l'hotel dispone di un'offerta speciale per un soggiorno minimo di 2 notti.
Il pacchetto include:
  • Soggiorno di due notti nella tipologia di camera preferita
  • Prima colazione a buffet nel nostro ristorante gourmet La Terrazza
  • Cocktail di Pasqua di benvenuto
  • Benvenuto in camera all’arrivo con delizie pasquali
  • Pranzo al Ristorante La Terrazza con speciale menù di Pasqua (quattro portate, bevande escluse) a cura dello Chef Osvaldo Presazzi con la straordinaria collaborazione del Maestro Gualtiero Marchesi
  • Tour fotografico di tre ore attraverso i borghi più belli d’Italia della Tremezzina
Per info e prenotazioni:
Grand Hotel Tremezzo
tel. 0344 42491
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

[gallery type="rectangular" ids="40985,40983,40982,40980,40976,40971,40970,40969,40968,40966,40967"]

Pubblicato in Lifestyle

L’estate 2013 del Lago di Como continua a regalare emozioni con Festival e Rassegne musicali di altissimo livello. Cernobbio, in occasione del Festival Cernobbio Città della Musica che prende il via domenica 4 agosto, nella prestigiosa sede di Villa Erba, apre la manifestazione con una straordinaria mostra fotografica dal titolo “JUST A SHOT  AWAY” del rinomato fotografo Alessio Pizzicannella. L’esposizione, presso la storica Villa Bernasconi di Cernobbio, porta in scena 100 scatti del celebre fotografo e racconterà il suo percorso artistico e professionale in giro per il mondo. Nel corso degli ultimi 15 anni, ALESSIO PIZZICANNELLA ha immortalato musicisti e celebrità nazionali e internazionali diventando un punto di riferimento per lo star system. La mostra comprende i suoi lavori più rappresentativi , incluse le fotografie di grandi nomi della musica internazionale: dai Rolling Stones agli U2, dagli Aerosmith ai REM, da Carmen Consoli a Cesare Cremonini, dai Coldplay a Fabri Fibra fino ai Metallica e Zucchero… Per l’artista “la fotografia è un mezzo per poter vivere la musica”… Immortalare la musica e parlare di essa attraverso le immagini!

ALESSIO PIZZICANNELLA, è uno dei fotografi  dei più accreditati periodici musicali mondiali. Il suo lavoro-passione lo porta a viaggiare in tutto il mondo per ritrarre i più celebri musicisti per conto dei più importanti magazine internazionali.

ALESSIO PIZZICANNELLA: il fotografo della Musica!

Informazioni:  fino al 18 agosto, dalle 16.00 alle 21.00, con ingresso libero.

Mercoledì, 31 Luglio 2013 16:00

Boston - Como

“Boston – Como.  More than an art Exchange”. Como accoglie, fino al 18 agosto, una mostra collettiva ed itinerante che prende vita in sei sedi storiche della città. Un progetto dal respiro internazionale che è un’analisi ed una ricerca sul rapporto tra l’UOMO e la CITTA’ nell’Arte occidentale. Un gemellaggio artistico-culturale itinerante che lega gli Usa al Lago di Como attraverso due città: Boston e Como. La mostra coinvolge 35 artisti comaschi e americani fra diverse Arti: pittura, scultura, fotografia, video e performance. Un dialogo importante tra artisti ed arti. Le opere degli artisti sono esposte in sei sedi nel cuore della città comasca: il Broletto, l’ex chiesa di San Pietro in Atrio e lo Spazio Natta, due gallerie private e la Camera di Commercio di Como. Un percorso che si snoda nel centro di Como… La mostra “Boston-Como” è curata da Carolina Lio, critico d’arte e curatore indipendente che vive tra Berlino e Hong Kong ed è responsabile della sezione di video-arte del museo di Lucca e James Hull, artista, critico e curatore d’arte indipendente, che dirige tre spazi espositivi a Boston. L’ideazione di tale mostra collettiva itinerante ha preso il via con l’artista comasco Fabrizio Bellanca.

Fabrizio Bellanca, con le sue opere che parlano di città e di metropoli, proprio nel 2011 ha esposto con una personale alla Laconia Gallery di Boston.  Da questa forte ed emozionante esperienza oltreoceano Bellanca ha deciso di realizzare una collettiva che riunisse a Como artisti comaschi e americani in un forte scambio artistico. La collettiva “Boston-Como” è un gemellaggio che proseguirà nel 2014 anno in cui gli artisti comaschi saranno ospiti a Boston dai colleghi americani. A corollario della mostra si svolgeranno una serie di eventi tra cui dieci concerti e performance nelle vie del centro cittadino.

Un’Estate 2013 a stelle e strisce per la città di Como con 1 progetto,  1 ideatore, 2 curatori, 4 settimane, 6 sedi e 35 artisti!

Per informazioni: http://www.boston-como.com/

Domenica, 04 Agosto 2013 17:30

Festival Cernobbio Città della Musica

Il Lago di Como continua a regalare forti emozioni. La Musica vera protagonista di questa Estate 2013 sulle splendide rive del Lario! Il borgo di Cernobbio accoglie la 5° edizione del Festival Città di Cernobbio.

Dopo il successo dello scorso anno, il Festival Città di Cernobbio ritorna in scena con un programma molto interessante che si svolgerà nuovamente nella sede del Parco di Villa Erba a Cernobbio, all’interno del Padiglione Centrale del Polo espositivo, dal 4 al 15 agosto 2013. Un calendario con grandi nomi della scena musicale nazionale! Apre il Festival, domenica 4 agosto, il cantautore italiano Eugenio Finardi. Durante il suo spettacolo, che fa parte del calendario del Nuovo Umanesimo Tour, si potranno ascoltare tutti i cinque inediti del recente progetto discografico Sessanta oltre ai brani che hanno segnato la carriera di uno dei protagonisti più sensibili e versatili della scena musicale italiana, da Extraterrestre a E tu lo chiami Dio, in un percorso che porta dagli anni ’70 alle attuali collaborazioni con Max Casacci e Zibba. Il giorno seguente, lunedì 5 agosto, il palco di Villa Erba ospiterà Fatoumata Diawara, in arte Fatou, affascinante regina africana, con il suo caldo e raffinato sound della world music. Sarà un viaggio nella musica africana contemporanea… Mercoledì 7 agosto un grande appuntamento con il “Concerto Grosso” di Vittorio De Scalzi e Nico Di Palo, ovvero “La storia dei New Trolls” con Giorgio Bellia, Francesco Bellia, Andrea Maddalone e la Lavagnino Festival Orchestra con il violino solista di Roberto Izzo e l’oboe di Matteo Martinelli. Una serata dedicata agli anni ’70 e al “Progressive Rock italiano. Domenica 11 agosto spazio alla classica con la Budapest Strings Chamber Orchestra e le sue “Otto Stagioni”, le quattro di Antonio Vivaldi e le quattro di Astor Piazzolla. Martedì 13 agosto il violino di Davide Alogna suonerà, insieme con l’Orchestra Filarmonica Italiana, diretta da Sergio Vecerina, musiche di Beethoven e Mozart. Il Maestro comasco regalerà una serata ricca di atmosfera e magia. Il Festival Cernobbio Città della Musica si chiude la sera di Ferragosto con un gran finale: tributo all’immenso Giorgio Gaber. Nel decennale della sua scomparsa, i Singers From Cluster & String proporranno un insolito omaggio al papà del teatro canzone. Il Festival Cernobbio Città della Musica è una delle manifestazioni artistico culturali più attese dell’estate comasca. Un evento, completamente gratuito per il pubblico, dedicato alla grande Musica in una cornice unica e straordinaria quale Cernobbio con il suo parco di Villa Erba. La Bellezza della Musica in scena sul Lago di Como…

Per maggiori informazioni:  http://www.festivaldicernobbio.eu/
Pubblicato in Nigthlife
Martedì, 23 Luglio 2013 16:12

La Casa sull’albero: un’oasi di relax

Il design italiano incontra il paesaggio italiano.

La tradizione si fonde con la novità.

La semplicità dei materiali si mescola con la ricercatezza dei dettagli.

La Casa sull’albero è emblema di questa suggestiva combinazione di elementi.

Inaugurata lo scorso 18 luglio nell’affascinante cornice del Lago di Como, questa dimora é composta da due ville affascinanti e moderne composte da 12 camere, sala fitness, sala riunioni, library e piscina.

Un ambiente elegante in cui l’ospitalità italiana ed il rispetto per l’ambiente si legano indissolubilmente con l’attenzione per il dettaglio.

Un B&B in cui potersi permettere il lusso di rilassarsi in completa libertà immersi in un paesaggio d’incanto.

L’utilizzo di materiali naturali come il legno e di materiali originari del luogo come la pietra uniti alla scelta di mettere a disposizione degli ospiti un maggiordomo e di dotare lo spazio di una cucina a cui poter attingere liberamente prodotti rigorosamente a km 0, completano il quadro di una dimora italiana con un respiro internazionale.

Se tutto quello che desiderate è una vacanza di assoluto relax, La Casa sull’albero è il posto che fa per voi.

 

 

Per ulteriori informazioni: www.casasullalbero.it

 

 

 

[gallery ids="13833,13832,13831,13830,13829,13828"]

Pubblicato in in[sano]

La bellissima Bellagio accoglie nel week end del 13 e 14 luglio,TERRA MADRE YOUNG, un evento regionale organizzato dal coordinamento Slow Food Lombardia. Nella rinomata cornice del Lido di Bellagio, una due giorni dedicata al buon cibo, al divertimento con live music e balli, relax nella meravigliosa spiaggia del Lido…. A chiudere la manifestazione Davide van de Sfroos.

Su tratta di un evento nuovo ed originale che punta ad un target giovane! Obiettivo della manifestazione è far avvicinare i giovani alla filosofia di Slow Food e Terra Madre:  cibo ed agricoltura sostenibile per un cambiamento futuro della Terra. Un nuova etica dell’agricoltura che si proponga di “far pace con la terra nel rispetto del territorio, dei ritmi naturali e biologici, della varietà delle specie e della biodiversità”. Questo evento, arricchito da degustazioni, laboratori, show cooking, aperitivi slow, concerti live e dj set, vuole incentivare la Rete Giovane di Slow Food, protagonista nell’organizzazione dell’evento al Lido di Bellagio. Il pubblico potrà conoscere di persona i protagonisti Under 30 dell’agricoltura, dell’allevamento e della ristorazione della Lombardia. A chiudere la due giorni di “cibo sano e buono”, il testimonial d’eccellenza del Lago di Como, il cantautore “lagheè” Davide van de Sfroos con il suo progetto e Live Show “Terra & Acqua” dedicato alla valorizzazione del Lago e delle sue bellezze in chiave “ecosostenibile”.

“I giovani per un nuovo patto con la terra”.

Per maggiori informazioni:  https://www.facebook.com/pages/Slow-Food-Lombardia/246199312126301

 

Credits foto by News-Eventicomo.it

Pagina 1 di 2

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.