CHIAMACI +39 333 8864490

Marta Perego, giornalista e conduttrice televisiva, ma anche cinefila e scrittrice. Nel suo nuovo libro Le grandi donne del cinema, ci racconta le storie pubbliche e private di quelle donne che si sono fatte strada nel mondo cinematografico lasciando un segno non indifferente nel panorama femminile grazie ai ruoli da loro interpretatati e alle loro scelte di vita.

Pubblicato in Cultura

In tutte le librerie è possibile trovare il nuovo libro del noto volto della tv Marta PeregoLa felicità è a portata di trolley”.

Pubblicato in Cultura

Fino al 9 giugno il Foyer dello Spazio Oberdan ospita 10 tele di grande formato dipinte da Salvatore Garau mentre la musica di Wagner avvolgeva il suo studio.

 

Le suggestioni emotive dettate dall'ascolto dei brani del grande compositore vengono rese con pennellate vigorose e diverse tonalità e sfumature di rosso.

Il colore, che da il titolo alla mostra e determina il connubio tra la realizzazione delle tele e la colonna sonora che vi soggiace, viene preparato con il pigmento dall'artista e ha una vivacità ed una personalità riconosciute come tipiche delle opere di Garau.

 

Con il solo uso del rosso, si toccano al contempo tonalità profonde e dense ed altre acquose e trasparenti.

Evocativo, sensuale e al tempo stesso spirituale, le differenti gradazioni dell'unico colore suggeriscono spiritualità e passione terrena, senza che uno dei due possa prevaricare sull'altro: la carne è spirito e viceversa.

 

Si tratta di opere dipinte con grande trasporto emotivo che trasmettono un forte senso di vita.

 

 

Info su orari e costi

Da martedì a domenica dalle 10 alle 22

Lunedì dalle 10 alle 19

 

Ingresso libero

 

Rosso Wagner

Foyer Spazio Oberdan

Viale Vittorio Veneto, 2

Milano

Pubblicato in Cultura

Non solo design al nostro evento, ma anche artisti appartenenti al mondo della pittura, come Leone Landolina, con la sua arte astratta che trova la sua realizzazione nell’incontro tra pulsioni opposte, nel tentativo di ricercare una forma di armonia.

Leone fa parte di un duo artistico, insieme a Riccardo Falletta, che prende il nome di studio 2012, ispirato alla data che i Maya avevano indicato per segnalare la fine di un tempo, la cosiddetta quarta era, che dovrebbe rappresentare il bisogno di un cambiamento a tutti i livelli.

L’artista definisce i suoi lavori ‘random precision’, perché è istintivo e dipinge cercando di contenere nei confini di una tela quella che è la sua visione del mondo, con tutte le sue forme e sfumature in contrasto tra loro, un miscuglio di direttive tratteggiate con lieve insicurezza e un colore contaminato.

La formazione di Leone avviene attraverso lo studio di filosofia estetica a Milano e di disegno a Londra. Trae ispirazione dai graffiti anni ’90 e dalla street art, infatti nei suoi quadri sono presenti anche stencil e bombolette.Nel 2006 ha fondato insieme a QVDR lo Studio 2012, che si dedica a produzioni video, tele, disegni e graffiti a quattro mani, tra Milano e Berlino, dove vive il suo socio.

Dipingere per lui è un’esigenza culturale, spontanea e naturale, e la sua arte l’ha portato a esporre in varie mostre collettive, personali e ad una fiera d’arte.

Potrete ammirare le sue opere all’evento Nerospinto Borderline Design Week allo Spazio Giulio Romano 8, sabato 13 aprile dalle ore 19.00.

 

Laura Girola

Pubblicato in Cultura
Giovedì, 11 Aprile 2013 15:45

We love, we laugh, we create: Mauro Lacqua

In occasione della Nerospinto Borderline Design Week, Spazio Giulio Romano ospiterà le opere di Mauro Lacqua, artista milanese dalla produzione poliedrica.

 

Intrigato dal tema delle arti figurative sin dalla giovane età, apprende le basi e le prime tecniche pittoriche grazie all'incontro con il maestro Mimmo Canonico ed affina le proprie competenze presso la Civica Scuola di Arti Visive. Sarà, infine, l'incontro con Monica Anselmi ad indirizzarlo verso la scelta delle tecniche espressive che gli sono più consone al fine di evidenziare le proprie inclinazioni.

I suoi lavori, accolti sempre con entusiasmo, l'hanno condotto ad esporre in numerosi eventi di prestigio in diverse parti del mondo, come al Louvre di Parigi e a Tokyo, e in numerose città italiane.

 

Le sue opere indagano a fondo tutte le possibilità espressive degli inserti materici di natura più varia: dai fondi di caffè, ai tessuti (garze, cotone), sino al cemento, la presenza di questi componenti contribuisce a trasfigurare a livello visivo idee e percezioni.

 

L'uso del colore subisce le sperimentazioni più svariate, tecniche differenti esplorano le potenzialità di ogni gradazione della sfera cromatica, al fine liberarne i significati racchiusi e conferire loro un linguaggio autonomo.

 

Una menzione particolare merita la sezione di ritrattistica: splendide figure femminili, colte in momenti di estrema naturalezza e sensualità, emergono dall'oscurità degli sfondi, accarezzate da una morbida luce lunare  che le avvolge e le rivela nel suo pallido grigiore.

 

L'intera produzione dell'artista non ha scopo commerciale, ma si configura come un espediente per esprimersi e creare, un momento dettato dal puro gusto di fare arte.

 

In esclusiva, solo all'interno dell'evento, sarà messa in palio una sua creazione, premio per il fortunato estratto che parteciperà alla lotteria indetta durante la serata.

Un'occasione imperdibile per avvicinarsi al mondo del design e dell'arte, per vivere vibranti emozioni e sensazioni uniche, e portare con sé un ricordo tangibile di un'esperienza irripetibile.

 

 

Nerospinto Borderline Design Week

Sabato 13 aprile, dalle ore 19.00

Spazio Giulio Romano 8 (Porta Romana)

 

 

Pubblicato in Cultura

‘’Dipingo responsabilmente maschere di uomini irresponsabili. Ne consacro il volto all'inferno e il cuore al paradiso.’’

Centro della riflessione l’uomo. L’uomo nella sua complessità, nel suo tentativo affannoso alla ricerca di un fantomatico equilibrio, sfida tra paura e assenza. Passato e attesa. Lo spunto da cui partire il divenire della sua essenza piú profonda, il prodotto finale delle sue sfide vissute, quelle subíte o quelle vinte nel grigio di una metropoli dove puoi notare tutti, ma non essere notato e che permette alla tua maschera di prendere forma esteriore. Indagine sulle complessità e le lacerazioni dell’interiorità dell’io che il mondo moderno mai come ora rende sempre più evidenti. Un uomo condannato a vestire la sua maschera e a evitare quella sbagliata : il futuro è ‘’Sottovetro’’. Ma l’uomo anche nella vita di tutti i giorni, incrina la sua maschera e ne rivela il fondo: il magma caotico, che altro non è se non la realtà a lungo celata, “mascherata”, appunto. Così l’uomo si accorge della condizione in cui vive, il relativismo, vale a dire il contrasto vita-forma.  Dopo aver acquisito consapevolezza del suo essere forma, l’uomo ha tre possibilità: o accetta passivamente la maschera che lui stesso ha indossato oppure con cui gli altri tendono a identificarlo, perché incapace di ribellarsi, o accetta il suo ruolo con atteggiamento ironico-umoristico, pur non rassegnandosi, o reagisce con disperazione. Questo è il dissidio e l’agonia pur sempre pregna di vita che Cosimo cattura nell’Apocalisse delle sue tele. Forma per forma, colore per colore. Lui non giudica i suoi protagonisti ma ne mostra l’essenza in tutta la sua tensione espressiva senza filtri , in piena energia pulsante delle sue tele che vibrano, nell’insieme magmatico di idee brillanti e follie, nel suo tripudio di forme geometriche e colori accesi che rendono vivace la fauna delle sue anime smarrite che scelgono di vivere e di essere mostrate senza mai abbassarsi a compromessi. In onore di quella che Cosimo definisce l'Insostenibile amarezza dell'essere.

DIMENSIONI OPERE: o’ Priatore: 80x100, olio su tela La Ragione Persuade L’amore: 100x70, olio su tela L’Uomo Nero: 50x709, olio su tela Sottovetro: 100x150, olio su tela"

 

Ab-Sinth 2° ART-Xperiment : Cosimo Carola Painter

 

Mercoledì  9/01 ore 22:30 to 2:30 ZoOM Bar  Via Panfilo Castaldi 26 Milano Info-contacts 345/2418801

Pubblicato in Cultura

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.