CHIAMACI +39 333 8864490

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa Cookie Policy

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo inviati dal sito al terminale dell’interessato (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi al sito alla successiva visita del medesimo utente. Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell’utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell’utente. Alcune delle funzioni dei cookie possono essere demandate ad altre tecnologie. Nel presente documento con il termine ‘cookie’ si vuol far riferimento sia ai cookie, propriamente detti, sia a tutte le tecnologie similari.

Tipologia dei cookie

I cookie possono essere di prima o di terza parte, dove per "prima parte" si intendono i cookie che riportano come dominio il sito, mentre per "terza parte" si intendono i cookie che sono relativi a domini esterni. I cookie di terza parte sono necessariamente installati da un soggetto esterno, sempre definito come "terza parte", non gestito dal sito. Tali soggetti possono eventualmente installare anche cookie di prima parte, salvando sul dominio del sito i propri cookie.

Natura dei cookie

Relativamente alla natura dei cookie, ne esistono di diversi tipi:

Cookie tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in: • cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di autenticarsi per accedere ad aree riservate); essi sono di fatto necessari per il corretto funzionamento del sito; • cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso, al fine di migliorare le performance del sito; • cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. Per l'utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell'interessato. L’utente può autorizzare o negare il consenso all'installazione dei cookie attraverso le opzioni fornite nella sezione "Gestione dei cookie". In caso di cookie di terze parti, il sito non ha un controllo diretto dei singoli cookie e non può controllarli (non può né installarli direttamente né cancellarli). Puoi comunque gestire questi cookie attraverso le impostazioni del browser (segui le istruzioni riportate più avanti), o i siti indicati nella sezione "Gestione dei cookie".

Cookie installati su questo sito

Ecco l'elenco dei cookie presenti su questo sito. I cookie di terze parti presentano il collegamento all'informativa della privacy del relativo fornitore esterno, dove è possibile trovare una dettagliata descrizione dei singoli cookie e del trattamento che ne viene fatto.

Elenco dei cookie presenti sul sito NEROSPINTO

Cookie di sistema Il sito NEROSPINTO utilizza cookie per garantire all'utente una migliore esperienza di navigazione; tali cookie sono indispensabili per la fruizione corretta del sito. Puoi disabilitare questi cookie dal browser seguendo le indicazioni nel paragrafo dedicato, ma comprometterai la tua esperienza sul sito e non potremo rispondere dei malfunzionamenti. Facebook Facebook utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione e di “like” sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina https://www.facebook.com/about/privacy Twitter Twitter utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare le pagine: https://support.twitter.com/articles/20170519-uso-dei-cookie-e-di-altre-tecnologie-simili-da-parte-di-twitter e https://twitter.com/privacy?lang=it Google+ Google+ utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina http://www.google.com/policies/technologies/cookies/ Pinterest Pinterest utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina https://about.pinterest.com/it/privacy-policy Durata dei cookie I cookie hanno una durata dettata dalla data di scadenza (o da un'azione specifica come la chiusura del browser) impostata al momento dell'installazione. I cookie possono essere: • temporanei o di sessione (session cookie): sono utilizzati per archiviare informazioni temporanee, consentono di collegare le azioni eseguite durante una sessione specifica e vengono rimossi dal computer alla chiusura del browser; • permanenti (persistent cookie): sono utilizzati per archiviare informazioni, ad esempio il nome e la password di accesso, in modo da evitare che l'utente debba digitarli nuovamente ogni volta che visita un sito specifico. Questi rimangono memorizzati nel computer anche dopo aver chiuso il browser. NEROSPINTO terrà opportuna traccia del/dei consenso/i dell’Utente attraverso un apposito cookie tecnico, considerato dal Garante Privacy uno strumento “non particolarmente invasivo”. L’Utente può negare il suo consenso e/o modificare in ogni momento le proprie opzioni relative all’uso dei cookie da parte del presente Sito Web, tramite accesso alla presente Informativa Privacy che è “linkabile” da ogni pagina del presente Sito. L’Utente ha la facoltá in qualsiasi momento di esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 ed, in particolare, tra gli altri, di ottenere copia dei dati trattati, il loro aggiornamento, la loro origine, la finalità e la modalità del trattamento, la loro rettifica o integrazione, la loro cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco per i trattamenti in violazione di legge e di opporsi per motivi legittimi al trattamento. Per esercitare tali diritti, scrivere a NEROSPINTO . Se è già stato dato il consenso ma si vogliono cambiare le autorizzazioni dei cookie, bisogna cancellarli attraverso il browser, come indicato sotto, perché altrimenti quelli già installati non verranno rimossi. In particolare, si tenga presente che non è possibile in alcun modo controllare i cookie di terze parti, quindi se è già stato dato precedentemente il consenso, è necessario procedere alla cancellazione dei cookie attraverso il browser oppure chiedendo l'opt-out direttamente alle terze parti o tramite il sito http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte Se vuoi saperne di più, puoi consultare i seguenti siti: • http://www.youronlinechoices.com/ • http://www.allaboutcookies.org/ • https://www.cookiechoices.org/ • http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884

Come disabilitare/cancellare i cookie mediante configurazione del browser

Chrome 1. Eseguire il Browser Chrome 2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione 3. Selezionare Impostazioni 4. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate 5. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“ 6. Nella sezione “Cookie” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie: • Consentire il salvataggio dei dati in locale • Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser • Impedire ai siti di impostare i cookie • Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti • Gestire le eccezioni per alcuni siti internet • Eliminare uno o tutti i cookie Mozilla Firefox 1. Eseguire il Browser Mozilla Firefox 2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione 3. Selezionare Opzioni 4. Selezionare il pannello Privacy 5. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate 6. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“ 7. Nella sezione “Tracciamento” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie: • Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento • Comunica ai siti la disponibilità ad essere tracciato • Non comunicare alcuna preferenza relativa al tracciamento dei dati personali 8. Dalla sezione “Cronologia” è possibile: • Abilitando “Utilizza impostazioni personalizzate” selezionare di accettare i cookie di terze parti (sempre, dai siti più visitato o mai) e di conservarli per un periodo determinato (fino alla loro scadenza, alla chiusura di Firefox o di chiedere ogni volta) • Rimuovere i singoli cookie immagazzinati. Internet Explorer 1. Eseguire il Browser Internet Explorer 2. Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet 3. Fare click sulla scheda Privacy e, nella sezione Impostazioni, modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell’azione desiderata per i cookie: • Bloccare tutti i cookie • Consentire tutti i cookie • Selezionare i siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti. Safari 1. Eseguire il Browser Safari 2. Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy 3. Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet. 4. Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli Safari iOS (dispositivi mobile) 1. Eseguire il Browser Safari iOS 2. Tocca su Impostazioni e poi Safari 3. Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: “Mai”, “Di terze parti e inserzionisti” o “Sempre” 4. Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati Opera 1. Eseguire il Browser Opera 2. Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie 3. Selezionare una delle seguenti opzioni: • Accetta tutti i cookie • Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e quelli che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati • Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati.

Sabato 13 e 20 dicembre 2014 alle ore 15.30, ALL CRAZY presenta LO SPETTACOLO DI NATALE

Finalmente il tanto atteso quarto appuntamento della rassegna Manzoni Family è tornato con un’altra storia legata alla tradizione natalizia. Riduzione del musical "THE CHRISTMAS SHOW", "LO SPETTACOLO DI NATALE" è un minishow il cui protagonista è Babbo Natale, che sarà accompagnato da elfi e renne. Saremo completamente immersi da un caloroso clima natalizio sulle note di Jingle bells, St Claus is coming, White Christmas, ecc La storia si apre durante la vigilia, quando ormai l’atmosfera che si respira è già magica. Ma una dolce bambina, Luna, sente svanire improvvisamente lo spirito di Natale dentro di se. Sarà la Befana che con un viaggio folle fino al polo nord, riuscirà a farla ricredere. Tornando a casa porterà con sé.. la fantastica magia del Natale!!

DURATA: 70 minuti BIGLIETTO: Posto unico: adulti 14 euro – bambini fino a 14 anni 9 euro – under 3 anni 5 euro

 

[gallery type="rectangular" ids="34278,34279,34280,34281,34282"]

 

Il fenomeno Peppa Pig arriva anche sui palchi italiani: va in scena al Teatro Manzoni il prossimo 6 dicembre lo spettacolo "Peppa Pig e la caccia al tesoro".

Peppa pig, ormai si sa, è la protagonista del cartone animato che giornalmente tiene compagnia a oltre 500 000 bambini italiani; Peppa, ricordiamo, è una simpatica maialina che abita insieme al fratellino George, mamma Pig e papà Pig; ama giocare, travestirsi, visitare posti nuovi, conoscere tanti amici e ovviamente, saltare dentro e fuori le pozzanghere di fango.

Da 10 anni protagonista del piccolo schermo in territorio britannico, ha conquistato a poco a poco tutto il mondo, ed è approdata nel nostro paese nel 2010, diventando il cartone animato più seguito dai bambini nella fascia d'età 0-6 anni,  nonché un vero e proprio fenomeno mediatico, con 5 milioni di libri venduti in Italia, 400.000 copie di dvd venduti e punte di 600000 spettatori su Rai Yoyo. Con questo spettacolo Peppa pig ritorna con  tante nuove avventure divertenti e al tempo stesso educative. In Australia sono stati venduti 20000 biglietti in soli 3 giorni di prevendita, record solitamente raggiunto da artisti di fama mondiale come i Radiohead o Pink. La prima parte del tour 2014 ha già toccato diverse città italiane come Roma, Genova, Napoli, Bologna, Firenze, Verona, Torino. Con la regia di Claudio Insegno troviamo sul palco Tiziana Martello ed Emanuele Buganza, entrambi già conosciuti per essere i protagonisti del programma Rai "L'albero azzurro".

6 dicembre 2014

orario: 15.30

            18.00

costo: adulti 20 euro

           under 14 10 euro

Teatro Manzoni

Via Manzoni 42, Milano

0200634555

[gallery type="rectangular" ids="33894,33893,33891,33890,33889,33888,33887,33886,33885,33883,33892"]

Arriva il 17 novembre al Teatro Manzoni di Milano lo spettacolo “Il suono della voce – Confini e sconfini di un viaggio in musica”, versione teatrale de “Il suono della voce”, ultimo disco di Tosca che ha preso il nome dall’omonima canzone scritta per lei da Ivano Fossati.

 

“Il suono della voce” è un ambizioso progetto che segue la ricerca della novità, leitmotiv della carriera della cantante romana. Dopo “Romana” e “Sto core mio”, omaggi a mostri sacri della musica italiana come Gabriella Ferri e Roberto Murolo, Tosca ha infatti deciso di imbarcarsi in un viaggio nella musica proveniente da tutto il mondo, cimentandosi con canzoni edite, inedite, adattate, in lingua originale o stralciate.

La regia dello spettacolo è affidata a Massimo Venturiello, suo compagno nella vita, mentre la Bubbez Orchestra supporta Tosca nel passaggio tra nuovi brani scritti appositamente per lei, altri già noti, arrangiamenti innovativi e interpretazioni in lingua originale che provengono dalla tradizione libanese, yiddish, giapponese, portoghese, napoletana e romana.

 

Obiettivo dichiarato è il raggiungimento del piacere dei sensi. Non è importante infatti il punto d’arrivo del viaggio-spettacolo ma il coinvolgimento dello spettatore nella canzone, nelle luci e nella magia proveniente dal palco è il fine ultimo del progetto di Tosca.

 

 

Info

 

Tosca

Il suono della voce – Confini e sconfini di un viaggio in musica

Lunedì 17 novembre – ore 20.45

 

Teatro Manzoni

Via Alessandro Manzoni, 42, 20121 Milano

Tel. 02 7636901

 

Biglietti

Poltronissima € 30,00

Poltrona € 25,00

 

[gallery ids="32808,32810,32809,32811,32813,32812"]

Arriva sabato 22 novembre al Teatro Manzoni di Milano una delle storie più amate dai bambini di tutte le età. Kimba il Re Leone, spettacolo organizzato nell’ambito della rassegna Manzoni Family.

 

“Family Show – Il sabato in famiglia”, cartellone dedicato a bambini e ragazzi da 4 a 12 anni, ma adatta a tutta la famiglia. I Family Show raccontano le storie più famose immergendole in un mondo fatto di personaggi originali e divertenti, di costumi e scenografie colorate, sempre accompagnati dall’allegria delle musiche.

Lo spettacolo vede la presenza di ben 13 performer, che interpreteranno gli animali protagonisti della vicenda vestendo costumi colorati e sgargianti. Il pubblico sarà coinvolto dai ritmi tribali, dalle suggestive atmosfere africane con il contributo di bellissime musiche coreografate.

 

Temi fondamentali della rappresentazione sono il corso naturale della vita e dell’eterna lotta tra il bene e il male. La storia ricalca la famosa pellicola da cui è tratta. Kimba, il principe della savana, è appena nato ma deve subito affrontare la perdita del padre e le mire dello zio Skar, alleato delle malvage Iene.

 

 

INFO

Kimba il Re Leone

Teatro Manzoni

 

Biglietti

Adulti: € 14,00

Bambini fino a 14 anni: € 9,00

Under 3 anni: € 5,00

 

Vi piace il teatro ma una sola stagione non vi basta? Il Teatro Manzoni quest'anno vi propone non solo una stagione ma più stagioni.

 

Una scelta ampia e ricca di novità patrocinata per il secondo anno dal Comune di Milano con un calendario che nel 2015 si chiude eccezionalmente a maggio per lasciare posto all'Expo ma che da ottobre ad aprile vi permetterà di scegliere il teatro che più vi piace senza dover rinunciare a nulla.

 

 

Il cartellone PROSA porterà sulla scena grandi interpreti, protagonisti di otto straordinari spettacoli. Si parte il 2 ottore con “Nerone – Duemila anni di calunnie” interpretato da Edoardo Sylos Labini, uno sguardo diverso sul profilo storico di colui che viene ricordato come l'imperatore che bruciò Roma. Si continua con Anna Galiena, Marina Massironi, Amanda Sandrelli e Sergio Muniz che nella commedia “Tres” ci raccontano la storia di tre amiche, ognuna con il proprio passato ma tutte con un comune obiettivo: avere un figlio contemporaneamente e dallo stesso uomo.

Ed ancora Giuseppe Fiorello in “Penso che un sogno così..:” emozionante viaggio tra le canzoni del grande Domenico Moduguno, PierFrancesco Favino in “Servo per due” un classico del teatro riadattato e portato in scena insieme al Gruppo Danny Rose composto da 21 attori capitanati dallo stesso Favino che insieme a Paolo Sassanelli firma la regia.

Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio sono invece i protagonisti di una commedia divertente “ Lei è ricca, la sposo... l'ammazzo”, liberamente ispirata al famoso film con Walter Matthau mentre Luca Barbareschi in “Cercando segnali d'amore nell'universo” ripercorre i suoi primi quarant'anni di carriera.

Una commedia di intrecci brillanti è “Signori.., le paté de la maison” con Sabrina Ferilli e Maurizio Micheli, mentre Antonio Catania e Gianluca Ramazzotti sono gli interpreti della commedia che ha avuto grandissimo successo in Spagna, “Il Prestito”.

 

Per il secondo anno consecutivo al Teatro Manzoni tornano le due anime del Cabaret: RIDERE ALLA GRANDE e MANZONI DERBY CABARET – DINNER, WINE E SHOW-.

Il palcoscenico della stagione di RIDERE ALLA GRANDE ospiterà artisti eccezionali: Giobbe Covatta con il suo spettacolo “Sei gradi”, Paolo Migone, per la prima volta al Manzoni, con “Italiani”, gli Oblivion che sceglieranno la scaletta del loro spettacolo“Oblivion.zip” insieme al pubblico in sala, Barbara Foria one women show in “Volevo una cena romantica... e l'ho pagata io”, la Rimbamband in “Rimbamband show” uno spettacolo a metà tra concerto e varietà, e poi Leonardo Manera, Diego Parasole, Max Pisu, Marta Marangoni, Stefania Pepe, Roberta Petrozzi in “La Cantatrice Calva” con tre attrici di prosa che si mescolano a tre attori comici.

MANZONI DERBY CABARET -DINNER; WINE E SHOW- è invece il talent show della comicità presentato da Maurizio Colombi e Luisa Corna. Per quattordici domeniche da ottobre ad aprile potrete godervi uno spettacolo divertente dopo aver gustato un buffet spettacolare del Fioriaio Bianchi Caffè accompagnato da un calice di vino, ogni settimana proveniente da una cantina diversa e selezionata, consigliato da uno dei sommelier dell' Associazione Italiana Sommelier Lombardia mentre una rock band di grandi musicisti animeranno sia le serate che gli spettacoli.

 

Due le novità assolute, una è rappresentata da MANZONI FESTIVAL, la rassegna dedicata ai bambini dai 4 ai 12 anni che conquisterà tutta la famiglia. Attori, ballerini, cantanti e fantasisti, luci, colori e suoni, animeranno il palcoscenico con dieci storie che fanno appello ai personaggi che popolano l'immaginazione dei più piccoli: “Harry Potter”, “Il Re Leone”, “Peppa Pig e la Caccia al Tesoro”, “Il Mago di Oz”, “Trilli”, “Pinocchio”, “Il Gobbo di Notre-Dame”, “Alice nel paese delle meraviglie”, e ad ancora la magia dello “Spettacolo di Natale” e la simpatia travolgente di “Mrs Spelling e... i Fumbles!”.

 

La seconda novità è MANZONI CULTURA, nata da un'idea di Edoardo Sylos Labini ed in collaborazione con Rai Scuola. Cinque incontri presentati dal giornalista Nicola Porro e che vedrà tra i protagonisti noti personaggi dello spettacolo, dell'arte, della cultura, del giornalismo e dello sport, la cui identità sarà resa nota solo pochi giorni prima della serata. Ad aprire il ciclo di appuntamenti, il 10 novembre, uno tra i più grandi nomi del cinema italiano: Franco Zeffirelli.

 

Non vi basta? Allora scegliete tra gli spettacoli del MANZONI EXTRA, una stagione in più da novembre a febbraio. Musical, prosa, teatro di figura e di ombre, sono le proposte del Manzoni Extra che porterà sul palco “Magic Shadows” dei Catapult, rivelazione 2013 del programma America's Got Talent, un inedito Leopardi interpretato da Giuseppe Pambieri in “L'infinito Giacomo”, “Il suono della voce” con Tosca, il “Gala di balletto” della compagnia balletto classico Liliana Cosi e Marinel Stefanescu e la commedia musicale “Vorrei la pelle nera” con Luca Jurman e Ugo Conti.

 

Appuntamento imperdibile quello con “Aperitivo in concerto” che quest'anno festeggia i suoi primi 30 anni di successi con 12 straordinari concerti, un compleanno tra le note del jazz e i ritmi del Brasile.

 

Nel giorno della conferenza stampa al Teatro Manzoni gli addobbi floreali del palcoscenico erano costituiti da due bellissime composizioni di Anthurium; secondo una leggenda dell'antica Grecia questi fiori altro non sono che le frecce di cui si serviva Cupido.

Non sappiamo dirvi se la scelta di questi fiori sia stata casuale o dettata da precise indicazioni ma il richiamo è innegabile. Proprio come Cupido anche il Teatro Manzoni ha le sue frecce, le straordinarie stagioni proposte.

L'obiettivo è lo stesso del dio greco: colpirvi dritto al cuore e farvi innamorare.

A voi non resta che lasciarvi conquistare.

 

 

Il Teatro Manzoni S.p.a.

Via Manzoni 42 – 20121 Milano

Tel. 02.763.69.01

Fax. 02.760.054.71

Per contattare il servizio informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

Il Teatro Manzoni di Milano è lieto di ospitare lo spettacolo di Giuseppe Fiorello e Vittorio Moroni, "Penso che un sogno così..."

Sotto la regia di Giampiero Solari, dal 13 al 30 novembre 2014, Giuseppe Fiorello metterà in scena la sua vita personale, continuamente intrecciata a quella di Domenico Modugno, storico cantautore considerato uno dei padri della musica italiana, interpretando così alcuni tra i suoi più famosi brani.

"Modugno per me non è stato solo una storia da raccontare o un personaggio da interpretare, ma la possibilità di ritrovare un tempo lontano rimasto sempre dentro di me", così Fiorello spiega cosa ha significato per lui affrontare questa sfida.

Non viene inscenata la vita di Modugno, seppur egli sia sempre presente, ma quella dell'attore siciliano, profondamente intrecciata con quella del cantautore e con la storia del nostro Paese, l'Italia.

All'interno dello spettacolo Fiorello narra di questo legame, nato fin da quando era bambino, della costante presenza in casa sua della musica di Modugno, delle tante somiglianze tra il cantante e il padre. Ricordi quindi, che, attraverso quel personaggio tanto amato, lo riportano alla sua vita, alla sua infanzia.

Ciò che lo ha spinto a scrivere questa storia è proprio quell'intreccio di situazioni psicologiche passate.

E' uno spettacolo difficile da raccontare, elaborato grazie ad un mescolarsi di situazioni, ricco di emozioni che riguardano tutti: non è solo la biografia di Fiorello, ma una storia in cui tutti possono immedesimarsi come l'attore, rivivere la propria vita tornando con la mente al proprio passato, anche attraverso l'originale repertorio di musiche e canzoni che affrontano alcune tra le più importanti tematiche sociali.

Uno spettacolo vario, coerente, morbido e commovente.

Perchè quindi non accettare l'invito del noto attore siciliano, "uscire dalla memoria e accompagnarlo sul palco, per partecipare assieme ad un avventuroso gioco di specchi".

Dal 5 al 7 Maggio un grande spettacolo, un balletto da non perdere, un appuntamento da segnare in agenda: Le Quattro Stagioni.

 

Le Quattro Stagioni sono una produzione Spellbound Contemporary Ballet con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Lo spettacolo ha debutta il 6 Marzo 2010 al Teatro Verdi di Pisa. La coreografia e set concept è a cura di Mauro Astolfi, gli interpreti sono Maria Cossu, Marianna Ombrosi, Alessandra Chirulli, Giuliana Mele, Gaia Mattioli, Sofia Barbiero, Mario Laterza, Giacomo Todeschi, Michelangelo Puglisi. Le musiche originali sono di Luca Salvadori

e le musiche sono a cura di Antonio Vivaldi, il disegno luci di Marco Policastro, l’elaborazioni video di Enzo Aronica e le scene di Esse a Sistemi.

 

Il coreografo Mauro Astolfi spiega così le sue quattro stagioni: Dietro l’apparente quadro iconografico rappresentato dal susseguirsi delle ”stagioni” con tutta la simbologia annessa, i suoi simboli atmosferici…si percepisce un significato molto profondo, meno visibile, ma che arriva a toccare piani molto vasti e meno soggettivi. Le “mie “ Quattro Stagioni abitano fuori e dentro una piccolo spazio, che si innalza, trascina e soffoca a momenti..ma che ripara, unisce, protegge…sembra una casetta, ma è una nave, un albero…un posto misterioso da cui osservare le stagioni che mutano, un posto da dove partecipare in prima persona al ciclo della natura che si rinnova…e l’autunno, non solo foglie che cadono, la primavera, non solo fiori che spuntano…ma una natura dentro di noi, un rituale magico primordiale…un evento che si immagina, poi si cerca di imitare, poi si cerca di impossessarsi dello spirito stesso dell’evento. Gli eventi si evocano per diventarne parte integrante, partecipando al dramma della natura che muore..ma vedere un po’ più in là il seme della futura rinascita. Spellbound Contemporary Ballet vive questa avventura sprofondata nella terra e sul ramo più alto degli alberi…quando è sera si torna a casa.”

 

Luca Salvadori, che si è occupato delle musiche dello spettacolo, commenta e descrive i suoni che vengono evocati dalle diverse stagioni: “L’alternarsi delle stagioni è come un cerchio che si chiude e ricomincia, una spirale continua, senza interruzioni, sempre diversa e sempre uguale; la musica sarebbe una materia ideale per raccontare questo ciclo di perenni ripetizioni variate, ma è inadeguata a renderne la concretezza, quella solida realtà che regola la vita sulla terra. Per questo ho deciso di usare frammenti musicali eterogenei che di volta in volta accendessero un piccolo riflettore su un dettaglio significativo: i suoni della natura, le voci degli uccelli, un ritmo di danza, una melodia modale dal sapore arcaico, sonorità elettroniche astratte, il suono di uno strumento insolito come la glassharmonica o il  flauto basso, ad esempio. Come dire, un caleidoscopio di situazioni che si riunissero, di volta in volta, sotto l’etichetta di una “stagione” per offrire una chiave di lettura parziale, evocativa più che esplicativa: suggestioni in luogo di spiegazioni. Il confronto con il capolavoro di Vivaldi ho cercato di virarlo in positivo (la sfida sarebbe stata persa in partenza, ovviamente) provando a considerarlo una risorsa dialettica: complementarietà nelle differenze, ricchezza raggiunta dall’avere più punti di osservazione per mettere a fuoco un oggetto sfuggente. Di conseguenza vi ho accostato materiali e stili eterogenei, come immaginando la complessità di un paesaggio sonoro che nelle mutazioni cerca una delle ragioni di esistere. Queste musiche sono state pensate per la danza, per le coreografie di Mauro Astolfi, e quindi sono nate col desiderio di volersi completare altrove, fuori dalla dimensione del puro suono, e consapevoli che, una volta entrate nel cerchio magico dei corpi in movimento, avrebbero ricevuto in cambio qualcosa. Forse la misteriosa spirale di intersezioni e reciproche influenze tra musica e danza è un altro modo per rappresentare la mutevolezza inafferrabile delle stagioni.”

 

 

Lasciatevi trasportare in un favoloso viaggio tra le stagioni, immergetevi nelle sonorità musicali diverse che ogni stagione evoca e lasciatevi affascinare dalle coreografie.

 

 

 

AL TEATRO MANZONI

Via Manzoni 42, Milano

T. 02 7636901

www.teatromanzoni.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

DAL 5 al 7 MAGGIO 2014

ORARIO: ore 20,45

BIGLIETTO:

- poltronissima € 25,00

- poltrona € 16,00

 

L’autore di Rosemary’s Baby Ira Levin, porta in scena, grazie all’adattamento di Ennio Coltorti, al Teatro Manzoni di Milano Trappola Mortale interpretato da Corrado Tedeschi, Ettore Bassi e Miriam Mesturino.

 

 

Dall’8 al 25 Maggio sarà in scena un classico del giallo teatrale che si presenta come un perfetto gioco a incastri tra umorismo, suspence e forte tensione narrativa in una nuova edizione rimodernizzata da Luigi Lunari nella quale computer e tecnologia sostituiscono le vecchie macchine da scrivere, in modo da rendere ancora più avvincente un testo considerato un intramontabile del teatro del giallo. "Due terzi thriller, un terzo commedia", così lo descrive la critica per il perfetto incastro tra i momenti di forte suspence a quelli molto spiritosi, a tratti anche comici.

Questo avvincente testo teatrale che usa il pretesto del tono noir per descrivere l’avidità dell’uomo senza scrupoli alla continua ricerca del potere, della realizzazione personale e dei propri insaziabili istinti.

Sydney Bruhl è un commediografo ormai finito, incapace di dare tensione e drammaticità ai testi che porta in scena. La prima del suo ultimo spettacolo, un giallo, è un incredibile fiasco. Forse solo un nuovo inatteso successo potrebbe salvare la sua reputazione di scrittore e l'occasione d'oro gli viene offerta dal giovane Clifford Anderson che ha appena terminato di scrivere un giallo veramente avvincente: Trappola mortale. Emerge, con forza ed evidenza, il fatto che dentro ogni trappola se ne nasconde un’altra, come dentro ogni uomo non esiste una sola anima, ma una confraternita in lotta tra di loro.

Lo spettacolo è stato rappresentato per cinque anni consecutivi con un totale di 1793 repliche dopo la prima,avvenuta il 26 febbraio 1978 al Music Box Theatre di Broadway, guadagnandosi così il titolo di giallo  rappresentato più a lungo a Broadway. Nel 1982 Sydney Lumet ne dirige il film con protagonisti Michael Caine e Christopher Reeve.

Ricordiamo anche una straordinaria edizione italiana, di 25 anni fa, tradotta da Luigi Lunari e sempre con la regia di Ennio Coltorti che vinse il biglietto d’oro, di cui era protagonista Paolo Ferrari.

 

 

Ti consigliamo di non perderti un giallo scritto per uccidere!

 

 

Per ulteriori informazioni : http://www.teatromanzoni.it/manzoni/

 

 

Biglietto:

 

poltronissima € 32,00

 

poltrona: feriali € 20,00

 

sabato e domenica  € 22,00

 

Orari:

 

feriali ore 20,45

 

domenica ore 15,30

 

 

La sfida finale sta per iniziare. Il 13 Aprile 2014  sul palcoscenico del Teatro Manzoni andrà in scena il rito dell’ attesa finalissima del Manzoni Derby Cabaret, in cui ironia e divertimento ci accompagneranno per tutta la serata.

 

La “competizione” vede confrontarsi i tre comici, Trakataiz, Gabriel Mazanares e Franco Friggione,  che hanno superato le selezioni previste nell’arco di 13 appuntamenti, accompagnati dall’entusiasmo del pubblico e affiancati dai loro coach Giovanni D'Angella, Davide Dal Fiume e  Roberto De Marchi..

I tre comici si sottoporranno ancora una volta al giudizio del pubblico, chiamato a decidere attraverso una votazione chi sarà il vincitore dell’edizione 2014. Una giuria di qualità, composta da Mario Luzzatto Fegiz, Marco Balestri di R 101 (radio partner del teatro), Davide Giacon per  Sorrisi e Canzoni TV e la partecipazione straordinaria degli Oblivion, avrà modo di interagire dai palchi col pubblico in platea, influenzandone il verdetto finale.

Il grande evento cabarettistico sarà aperto da una cena a buffet  curata dal rinomato Fioraio Bianchi Caffè e una degustazione di grandi vini italiani in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Lombardia. Durante la cena partirà tra il pubblico il Toto Manzoni Derby: un allibratore prenderà le scommesse sui possibili vincitori.

La serata, condotta da un volto noto del cabaret milanese, Maurizio Colombi e dall’eclettica Luisa Corna, vedrà il susseguirsi di ospiti speciali come i comici Marco Cavallaro e Angelo Pisani, gli Alti e Bassi.

A dare ritmo alla gara ci penserà sul palco la musica dal vivo di una rock band, composta da musicisti come Alex “polipo” Polifrone alla batteria, Max Zaccaro al basso, Marco Brioschi ai fiati e Alex Procacci, abituali collaboratori di grandi personaggi del mondo della canzone italiana.

Come grande finale la proclamazione del vincitore che otterrà l’agognato Oscar della Risata, e guadagnerà la possibilità di esibirsi  durante una serata speciale del Manzoni Derby Cabaret della prossima stagione.

Adottando la formula del Dinner&Show, il “Manzoni Derby Cabaret” si propone come un vero laboratorio della comicità che si fonde con musica, buon cibo e buon vino fino a creare una vera esperienza multisensoriale che farà del 13 Aprile, un giorno unico. Chi sarà il vincitore?

 

Un appuntamento da non perdere, per concludere il week end in maniera originale e divertente .

 

 

Domenica 13 aprile ore 19,30 - Biglietto: € 25,00 (dinner + wine tasting & show)

Teatro Manzoni

Via Manzoni, 42 Milano 20121

Tel. 02 763690102 7636901 – Fax. 02 76005471

www.teatromanzoni.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Cena a buffet e  wine tasting dalle 19,30 alle 20,30.

Spettacolo dalle 20,30 alle 22,15.

Menù della serata consultabile sul sito www.teatromanzoni.it  sezione Manzoni Derby cabaret

Call
Send SMS
Add to Skype
You'll need Skype CreditFree via Skype

Dal 9 al 13 Aprile 2014 un grande e imperdibile appuntamento vi aspetta al Teatro Manzoni di Milano.

 

Una delle principali compagnie di danza europee, il Victor Ullate Ballet - Comunidad de Madrid, la compagnia fondata dal talentuoso e affermato coreografo Victor Ullate, torna, dopo una lunga assenza, a Milano. Victor Ullate con la sua danza energica ha rivisitato la tradizione spagnola, mescolandola a classico e moderno e ha saputo conquistarsi il pubblico ed entusiasmare le folle ma anche la critica.

 

Quattro sono le coreografie che il Victor Ullate Ballet porterà sul palcoscenico del Teatro Manzoni.

“Jaleos”, con musiche di Luis Delgado, uno dei classici lavori di Victor Ullate, è ancora in grado di stupire dopo diciassette anni dal suo debutto. Il balletto si caratterizza per il suo stile neoclassico. I ballerini, assecondando il virtuosismo sonoro, mostrano con estrema semplicità la complessità dei movimenti, singoli o di gruppo.

“Y” è un affascinante pax de deux maschile su musiche di Mahler. Il direttore artistico della compagnia Eduardo Lao, ha voluto dare una forma all’umanità e al destino rappresentando il loro rapporto indissolubile fino all’eternità con un brano dove il virtuosismo e la perfezione estetica sono le caratteristiche principali.

Après Toi (Omaggio a Béjart)” è un appassionato omaggio al caro amico e maestro Maurice Béjart, con musiche di Ludwig Van Beethoven.

La musica mi porta sempre a luoghi immaginari, mi ricorda gli eventi e le situazioni passate. Ma ci sono alcuni brani che fanno anche parte dell’immagine che abbiamo di determinate persone. Per me, la settima sinfonia di Beethoven è inerente alla memoria di Maurice Béjart e sempre lo assocerò a lui.” è quello che afferma Victor Ullate.

La nuova creazione è il “Bolero”, personalissima rilettura del capolavoro di Ravel. Il “Bolero” ha debuttato lo scorso Luglio all’Opera di Vichy in Francia. Questo spettacolo è tratto dalla famosa opera Bolero. La musica ha un progressivo aumento dell'intensità ritmica che dà l'opportunità di creare un ballo molto sensuale che termina in un’estasi musicale.

 

Il Victor Ullate Ballet è oggi una delle compagnia più interessanti a livello nazionale, innovativa ma allo stesso tempo legata alle tradizione, riesce sempre a sorprendere i suoi spettatori, fin dal 1988 anno di nascita.

 

Il progetto di Ullate, per molti anni discepolo di Bèjart, è di fare da ponte tra il pubblico tradizionale della danza spagnola e quello del balletto contemporaneo, unendo gusti ed esigenze diversi. La compagnia ha consolidato il proprio prestigio sia in ambito nazionale che internazionale grazie all’impegno continuativo della Compagnia nel perfezionamento e potenziamento della tecnica classica, necessaria per rendere uniforme il livello dei suoi diversi danzatori e al contempo per permettere una diversificazione di stili e generi, dal repertorio classico fino al caratteristico stile neoclassico, stile proprio della Compagnia. Questi fattori, oltre all’esclusività del repertorio, sono quelli che hanno definito e caratterizzato la personalità della Compagnia e che ne hanno decretato il successo.

 

Un appuntamento unico per assistere a uno spettacolo in cui la qualità artistica si sposa con l’originalità interpretativa. Un appuntamento che Nerospinto consiglia di non perdere!

 

 

 

AL TEATRO MANZONI

Via Manzoni 42 - Milano

DAL 9 AL 13 APRILE 2014

ORARI: da mercoledì a  sabato ore 20.45 -  domenica ore 11.00

BIGLIETTO:  poltronissima € 30,00  -  poltrona € 20,00

Info 02 763690102 7636901- www.teatromanzoni.it

 

Call
Send SMS
Add to Skype
You'll need Skype CreditFree via Skype

Pagina 4 di 5

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.