CHIAMACI +39 333 8864490

Cucina Veloce. Un simpatico ricettario di Mariagrazia Picchi, food stylist e fondatrice del rinomato Il Salotto Culinario di Parma. Un libro di ricette nato dalla creatività di Mariagrazia Picchi che porta in ogni sua ricetta, un profondo amore per il cibo e la buona cucina.

“Il cibo evoca suggestioni di ogni genere, disegnando intorno al piatto una matassa intricata di valori affettivi, familiari, sociali e religiosi" (cit. Mariagrazia Picchi)

Cucina Veloce è un libro di cucina innovativo che presenta 30 ricette da preparare in dieci minuti. Una carrellata di piatti che tutti possono realizzare: da chi ama stare in cucina a chi in cucina ci passa pochissimo tempo. Ricette che vedono protagonisti prodotti semplici, genuini e facilmente plasmabili da tutti. Un ricettario facile, veloce ed alternativo. Per stupire chi si ama e gli ospiti a pranzo o a cena. Ricette semplici ma gustose e sfiziose.

Sara Biondi

[gallery type="rectangular" ids="42636,42637,42638"]

Pubblicato in Food
Sabato, 09 Maggio 2015 04:03

Insalata Pane, Pomodori e Carote

Una ricetta primaverile sana e leggera, velocissima, l'ideale con l'avvicinarsi della stagione estiva. Insalata Pane, Pomodori e Carote mixa croccantezza, colori e forme oltre ad appagare la vista, delizia indubbiamente anche il gusto.

Ingredienti: 2 carote 2 fette di pane toscano 2 pomodori tondi aceto balsamico olio sale

Lavare le carote e tagliatele finemente, ottenendo delle sottilissime strisce verticali, tostate quindi il pane e dividerlo in piccoli quadrati. Lavare e rimuovere i semi dei pomodori e tagliateli a mezzelune sottili. Mescolare i quadratini di pane alle mezzelune, condire con olio e sale, riporre l’insieme al centro del piatto. Disponete le carote in senso circolare quindi condite con un'emulsione di olio e aceto balsamico, e sale.

Si ringrazia Mariagrazia Picchi de "Il Salotto Culinario"

 

[gallery type="rectangular" size="full" ids="42581,42578,42577,42576"]

Pubblicato in Food
Venerdì, 08 Maggio 2015 15:10

L'Ov Milano: il ristorante a tutto uovo

Noi di Nerospinto, che siamo sempre alla ricerca di nuovi locali da segnalare ai nostri lettori, abbiamo scoperto questo delizioso bistrot-ristorante: L’Ov Milano.

Un posto davvero unico nel suo genere, il cui punto di forza e protagonista del menù, è rigorosamente l’uovo. Anche l’ambientazione è sui generis, resa calda ed accogliente dai mattoni a vista e dai mobili in legno, con richiami all'affascinante New York anni ’30. Il locale adotta la formula all day long, aperto tutto il giorno senza pausa. Menù ad hoc per colazione, pranzo e cena, oltre a una selezione di drink per l’aperitivo e brunch alla carta. A fare da padroni, sono tutti ingredienti freschi e genuini del territorio, aderendo al principio di sostenibilità, ma la vera chicca sono i 9 diversi tipi di uova, accuratamente selezionate e impiegate in sempre nuove ricette. Strapazzato, fritto, alla coque, alla benedict...insomma l'uovo per tutti i gusti! Da provare le polpettine di carciofo con cuore filante e uova l'uovo in cocotte con salmone affumicato. L’Ov Milano è sì un locale intimo, ma anche l’ideale per cene con amici o un pranzo di lavoro, dove si ha la garanzia di provare piatti creativi e ottimi, consapevoli di cosa si sta mangiando. Se volete sentirvi un pò a New York e volete trasgredire alla dieta questo è il locale giusto per voi.

 

L’Ov Milano Viale Premuda 14, MI

Giorni e orari di apertura:

Lunedì – Mercoledì: 8.00 - 19.00 Giovedì – Domenica: 8.00 - 24

Info e contatti:

Telefono: +39 02 36638692

Sito Webhttp://www.lovmilano.com/

[gallery type="rectangular" ids="42554,42548,42552,42551,42550,42549,42545,42546,42547"]

Pubblicato in Food
Giovedì, 23 Aprile 2015 17:15

L'app Feed Me aggiunge un posto a tavola

L’app pensata per Expo 2015 dà la possibilità ai turisti di provare e assaggiare la famosa e più vera cucina italiana, quella delle nostre case. Feed Me è la prima applicazione food sharing italiana e sarà attiva dal 1 maggio con l’avvio dell’Esposizione Universale. L’applicazione è nata con lo scopo di mettere in contatto chi è alla ricerca di un piatto caldo in compagnia con chi è disposto ad ospitare commensali.

Per dividere i costi della cena, per fare nuove conoscenze, per vivere nuove esperienze e arricchirsi culturalmente…le possibilità di questa applicazione sono infinite!

Come funziona? È molto semplice: si scarica l’applicazione, si indica il giorno in cui si è disponibili a ricevere ospiti, quanti coperti si hanno a disposizione e cosa si vuole cucinare. Le modalità di condivisione sono tre: senza scambio di denaro, ognuno porta qualcosa da mangiare o da bere oppure alla romana dove il costo viene condiviso tra tutti gli ospiti.

Feed Me ha l’obiettivo di mettere a contatto le persone, di permettere loro di conoscere diverse culture, tradizioni e stili di vita. Un’occasione per avvicinare tutti intorno ad un tavolo ricco di buon cibo della cucina italiana che da sempre è riconosciuta nel mondo come la più sana e gustosa tra tutte.

Un’opportunità per i turisti di provare la vera cucina italiana, di vivere il vero calore delle case e la vera ospitalità delle persone che abitano in questo meraviglioso paese che è l’Italia.

Ma è anche un modo, per chi volesse, di arricchirsi culturalmente di racconti, storie e vissuti dei visitatori che arriveranno da tutto il mondo e senza doversi muovere da casa propria.

Martina Destro

[gallery ids="41716,41717,41718,41719,41720,41721"]

Pubblicato in Lifestyle

Ormai ci siamo. Il Fuorisalone è arrivato e Milano si appresta a vivere una delle settimane più caotiche della primavera.

La città sarà invasa non solo dal popolo del Salone del Mobile, ma anche da eventi che, sempre più spesso, coinvolgono oltre al design anche il cibo. Destreggiarsi fra mostre, eventi gastronomici e happening non è sempre facile. Nerospinto propone qui una guida appetitosa per gustare al meglio la settimana del design.

 

Buon Fuorisalone e … buon appetito!

 

EAT URBAN FOOD TRUCK FESTIVAL

 

É il primo festival interamente dedicato al “cibo di strada” durante la Milano design week, nella splendida cornice di Via San Vittore 49 che per l’occasione trasformerà la magnifica corte interna in un ampio ristorante “En plein air” ospitando alcuni tra i migliori Food Truck e Apecar provenienti da tutta Italia.

Aperto ogni giorno del Fuorisalone dalle ore 11 alle 23.00, fino alle 24.00 nel weekend.

10 Apecar e food trucks diversi che propongono la cucina regionale italiana di strada, con particolare attenzione alla cucina vegetaria e vegana, che faranno da sfondo alla collettiva di Design DOUTDESign2015, dedicata a giovani designer, makers e innovatori nel campo del Food, che animeranno le giornate, a suon di pentole e fornelli e ruote.

Il cibo è al centro della progettazione di chef stellati e chef “di strada”, oltre che sotto la lente di designer di ogni tipo, dal prodotto alla comunicazione, dalla fotografia alla regia, il cibo è come non mai oggetto all’attenzione di tutto il mondo e di tutte le arti, per questo l’edizione di DOUTDESign 2015 apre le porte ai “FOOD innovators”, dal cibo di strada al design, per osservare come sta cambiando la percezione e il modo di proporre food, cercando sempre contaminazione tra le varie discipline coinvolte, aspettando EXPO 2015.

 

ORTO FRA I CORTILI

 

In occasione della settimana del Fuorisalone, Brera Design District giunge alla sua sesta edizione. Lo storico quartiere centrale di Brera, che ruota attorno alla Pinacoteca, sarà sede di molte iniziative e installazioni per l’edizione 2015. Tre i testimonial della rassegna che qui si potranno vedere: il designer Luca Nichetto, l’artista Patrick Tuttofuoco e lo studio di architettura Piuarch.

Piuarch, fondato da Francesco Fresa, Germán Fuenmayor, Gino Garbellini e Monica Tricario nel 1996, è lo studio che ha realizzato il padiglione Enel a Expo 2015 e al Fuori Salone presenta «Orto fra i cortili» un progetto di verde urbano che ha interessato 300 metri quadrati di superficie tetto dell’edificio che ospita lo Studio – in via Palermo 1, nel cuore di Brera.

Questo spazio è stato convertito in un orto permanente e una “farmacia a cielo aperto”, riqualificando anche dal punto di vista energetico e funzionale l’immobile. Al centro del concept c’è l’ideazione di un sistema modulare che usa i pallet per costruire strutture assemblabili che uniscono funzionalità a costi ragionevoli.

 

IDFOOD - THE FOOD PICTURES THE COOK

 

L’idea è quella di catturare l'essenza, sempre mutevole e in evoluzione, dello chef, attraverso uno scatto, un suo piatto, un racconto. Ci provano Marco Varoli e Gaia Bortolussi con un progetto autofinanziato che unisce fotografia (le foto di Marco) e parole (le interviste di Gaia) e che ha visto la partecipazione di alcuni tra gli chef e sous-chef più giovani e di talento, come Matias Perdomo, Mauricio Zillo, Lorenzo Cogo, Yoji Tokuyoshi, Simone Tondo e Marco Ambrosino.

IDfood sarà presentata al pubblico con una mostra fotografica, un'app interattiva con materiali extra come illustrazioni e ricette e una speciale degustazione con Cantine Angelinetta, gli chef Marco Ambrosino, Vincenzo Triolo e Antonio Montalto. Appuntamento al vernissage di MOY DOM (International Art & Design fair at Home) giovedì 9 Aprile 2015, dalle 18 alle 23, presso Oakseed Studio via F.P Michetti 17 angolo via A. Del Bon (zona Bovisa).

 

PIAZZA AFFARI CON CATTELAN E COCKTAIL

 

Per il Salone del Mobile 2015, torna Souvenir di Milano, l’evento che unisce arte, design, innovazione e tradizione trasformando Piazza Affari in una sorta di luna park a cielo aperto: attrazioni, zucchero filato e musica live con dj set grazie a cinque marchi storici che si uniscono per celebrare, ognuno a proprio modo, il “dito” di Cattelan.

La piazza diventa centro di aggregazione con la collaborazione, fra gli altri, diSorelle PasseraDisaronno Seletti. Per l'occasione il simbolo L.O.V.E sarà venduto come un souvenir di Milano, e anche il food e il drink saranno in tema. Le Sorelle Passera prepareranno un panino gourmet mentre che potrete degustare insieme al cocktail dal gusto dolce amaro a base di Disaronno e succo di Limone, servito in una jar da collezione.

 

EXPO GATE AL FUORISALONE

 

Due appuntamenti targati Expo Gate: uno dal 13 al 24 aprile in collaborazione con Wallpaper, che presenterà Wallpaper Handmade at Expo Gate che raccoglie i pezzi di design artigianale più rappresentativi legati al mondo del food.

Votato all'ecologia il secondo appuntamento, con un nuovo spazio verde di fronte al Castello Sforzesco: a Why Not in The Garden, giardino pop-up composto da oltre 600 piante, verrete circondati dal profumo di erbe aromatiche, fiori e frutta di stagione. Durante il Fuorisalone, diversi appuntamenti aperti al pubblico.

Si parte, giovedì 16 aprile (dalle 16.00 alle 18.00), con uno spuntino all'aria aperta per grandi e piccini, un appuntamento dal titolo Tea time e Ciambelloni in Giardino. La sera sarà invece tempo per un piatto di spaghetti versione notturna, con tutti i presenti invitati a sedersi intorno ad un tavolo lungo 40 metri, per celebrare l'evento La spaghettata al chiaro di luna.

Venerdì sera, dalle 19.00 alle 21.00, al via un grande classico milanese, l'aperitivo serale di inizio weekend,  da gustare stando sempre immersi in questo insolito scenario green, sotto il suggestivo sguardo di un maestoso Castello illuminato.

Infine, domenica 19 aprile, dalle 12.30 alle 15.00, sarà l'orario ideale per provare un curioso pic-nic, con tanto di cestino e tovaglia forniti dall'organizzazione: un appuntamento primaverile per scoprire come erbe aromatiche e fiori di stagione possano cambiare il volto della città, permettendo momenti di assoluto relax in pieno centro.

 

COCHEFFING: IL NUOVO FORMAT DI QKING

 

#CoCheffing è  il nuovo format lanciato da QKing Corestaurant di via Tartini, il primo ristorante condiviso di Milano. Un team di cuochi-amatori  cucina per gli amici nel “proprio ristorante per una notte”,  sotto la guida di uno chef professionista.

Per gli aspiranti chef,   un’esperienza  indimenticabile nella cucina professionale tante volte sognata. Per gli invitati  a cena, l’occasione di degustare piatti realizzati con grande passione partecipando ad un format originale.

Il 15 aprile si prepareranno piatti e ricette insieme alla chef Stefania Corrado, che insieme ad una brigata amatoriale e ospiti si siederà a tavola per una cena unica. Un ottimo modo anche di visitare il QKing Restaurant, spazio di design creato da un team di architetti (Modo Urbano).

 

TRIOMPHE A TAVOLA LA MOSTRA/ PERCORSO

 

Italia e Francia s'incontrano durante il Fuorisalone 2015 di Milano con la mostra Triomphe in Tavola sponsorizzata da S.Pellegrino: un concept di Isabelle Rigal, designer italo francese celebre per i suoi lavori a metà fra cibo e arte.

Il 14 aprile, in piena Design Week, presso il Palazzo delle Stelline verrà inaugurata la mostra dell'artista che partirà dalla sua ricerca sugli elementi che compongono lo stare a tavola, attraverso materiali e colori.

La mostra si articolerà in diversi step e moduli, sottoforma di cubi che cercheranno di raccontare materie prime, convivialità e natura: ad accompagnare ogni modulo - 4 cubi che riprendono i quattro punti cardinali della gastronomia - uno chef e un menu scelti per rappresentare al meglio i temi sviluppati da Isabelle.

Annie Féolde sarà ambasciatrice del modulo sulla tradizione; Ernst Knam si occuperà della condivisione; Pietro Leeman ovviamente si concentrerà sulla natura, mentre Davide Oldani si occuperà del modulo sull'innovazione.

 

LA MOSTRA CASALINGHE DI TOKYO DA CAVALLI E NASTRI

 

Cavalli e Nastri è lieta di invitarvi, mercoledì 15 aprile, all'esposizione delle opere del progetto "Casalinghe Di Tokyo" di Alice Schillaci in via Gian Giacomo Mora 12.

Riscoprire la bellezza negli oggetti del quotidiano è la filosofia di Casalinghe di Tokyo, che nasce nel 2014, proponendo servizi di piatti in ceramica con il desiderio rendere piacevole alla vista l’ ́esperienza dei sapori e della tavola.

Il progetto e’ curato da Alice Schillaci, fotografa di Milano, che unisce il significato tradizionale dell’artigianato italiano con il lavoro di artisti contemporanei selezionati.

 

IL POP UP BAR ITTALA ALLE BICICLETTE

 

Ittala, brand finlandese icona internazionale di design, celebra il centenario della nascita di Tapio Wirkkala (1915-1985): riconosciuto tra i padri del design scandinavo, nonché artista eclettico dal talento e dalla produttività unica, protagonista dell’arte moderna e industriale finlandese.

Per l’occasione iittala inaugura, in collaborazione con Vodka Finlandia, l’esclusivo Pop Up Bar “Ultima Thule” dedicato proprio a Wirkkala, che ha disegnato per Ittala oltre 400 oggetti di vetro. Tutte le sere, dal 14 aprile al 31 ottobre 2015, presso l’Art bar e ristorante Le Biciclette, sarà possibile degustare selezionati cocktail nordici a base di vodka nei pregiati bicchieri Ultima Thule.

L’Ultima Thule Pop-Up Bar rimarrà aperto tutte le sere dalle 18:00 alle 2:00 per tutto il periodo di Expo e permetterà ai visitatori di tutto il mondo di degustare i migliori cocktail negli esclusivi bicchieri del grande maestro Wirkkala.

Lucia Lanzini

Pubblicato in Lifestyle

ORTO erbe e cucina”, la prima bottega di vendita di erbe aromatiche con laboratorio di cucina, potrebbe diventare il mio ristorante preferito.

 

ORTO è un piccolo e delizioso spazio verde in un palazzo d’epoca al centro di Milano, si trova in Via Gaudenzio Ferrari 3, traversa di Corso Genova. Ad accogliervi all’entrata, c’è l'adorabile Ingrid che con la sua gentilezza vi accompagnerà alla scoperta di questo tesoro nascosto. Può ricordare un bistrot di Copenaghen, ma arricchito da una boutique di erbe aromatiche che potrete acquistare.

È da qui che, con amore, gli chef si impegnano tutti i giorni a garantire il migliore servizio al cliente, nella vendita delle piante aromatiche e nella trasformazione delle stesse in piatti originali e gustosi.

ORTO ha scelto come consulenti e  guida alla creazione del menu Fabrizio Marino, Sauro Ricci, i due cuochi del Joia di Milano, rinomato ed eclettico ristorante vegetariano guidato dallo Chef Pietro Leemann. Insieme a loro, la chef Caterina Perazzi realizza le ricette originali della cucina di ORTO ed è un elemento importante nel progetto della bottega.

Orto erbe e cucina è l’incontro tra la natura, “le piante aromatiche”, e il rispetto in cucina della materia prima.

Non chiedeteci il basilico d’inverno” è il principio di stagionalità’. Le piantine aromatiche sono coltivate nella rigogliosa campagna piemontese dal vivaista seguendo i ritmi della natura. Crescono all’aria aperta. Non sono coltivate in serre riscaldate artificialmente.

Toccale, odorale e gustale. Da ORTO le piante le puoi toccare, strofinare tra le dita così da poter sentire i profumi che emanano. I piatti sono tutti caratterizzati dal sapore e dal profumo di erbette aromatiche. Dal dolce al salato uniamo la loro semplicità a quella d’ingredienti di altissima qualità così da esaltare l’esperienza culinaria.

Stessa cura e attenzione è dedicata a tutte le materie prime utilizzate in cucina. Pomodori che sanno di pomodori”, la cucina di ORTO rispetta la materia prima, rispetta il territorio e ne valorizza tutti i suoi prodotti. La somma dei gusti dei singoli ingredienti crea piatti unici nel loro genere.

I piatti cambiano molto spesso e, per scelta etica, non prevedono carne.

Potete scegliere tra menù di pesce o vegetariano. Ogni menù è composta da assaggi misti e dal piatto principale. Il tutto accompagnato da vino rigorosamente bio.

Consigliato per il brunch, per una domenica romantica, fra erbe aromatiche e cucina ricercata.

È gradita la prenotazione.

                                                                                             Indira Fassioni

 

ORTO erbe e cucina

Aperto da martedì a venerdì  10.00-15.00 e 17.00-23.00 (venerdì 17.00-24.00) Sabato 10.00-24 Domenica 10.00-23.00

via Gaudenzio Ferrari, 3 Milano tel. 02 83660716 www.ortomilano.it

 

[gallery type="rectangular" ids="41108,41107,41106,41105,41104"]

 

 

 

Pubblicato in Stile
Sabato, 11 Aprile 2015 21:22

"Al Cortile", il Bio Temporary Restaurant

Sta per arrivare Expo, saremo sotto gli occhi del mondo e ci saranno centinaia di eventi di ogni genere.

Uno dei progetti più interessanti è quello della Food Genius Academy, scuola di formazione professionale di Alta Cucina, che si trasformerà nel Bio Temporary Restaurant “AL CORTILE”. L’idea è della visionaria direttrice Desirèe Nardone che, dall’inizio di maggio per tutti i weekend dell'Expo 2015, aprirà le porte della Scuola  per permettere agli ospiti di vivere un percorso degustativo e sensoriale di grandissimo spessore, offrendogli anche la possibilità di conoscere visioni internazionali del food.

Il Bio Temporary Restaurant “Al Cortile” è l’esempio concreto dell’applicazione del metodo di apprendimento “learning by doing” (imparare facendo): i migliori alunni del corso Alta Cucina Italia e Pasticceria, dopo aver concluso il loro percorso di studi, entreranno a far parte della brigata del Temporary, mentre i migliori studenti del corso Management di Sala e Cantina, insieme al maître Roberto Rizzo, ex maitre del ristorante Gastronomico di Palazzo Parigi e del Trussardi alla Scala,saranno preposti al servizio in sala. I cocktail e il food pairing saranno curati da Franco “Tucci” Ponti, che dopo diverse esperienze tra Parigi, Londra, New York e LA, è il barman consulente di “Al Cortile”.

Insomma, si tratta anche di una grande occasione per i giovani di entrare nel mondo del lavoro e cominciare a vivere la realtà di un ristorante. Una meravigliosa opportunità grazie anche ad Expo 2015.

Il  Temporary Restaurant “Al Cortile” sarà animato da un fitto calendario di eventi con la collaborazione di chef stellati italiani ed internazionali e personaggi in vista nel panorama enogastronomico.

Il venerdì sera è dedicato agli ospiti stellati italiani, il sabato agli chef docenti della scuola, mentre la domenica è dedicata alle iniziative speciali e alle creazioni della brigata di “Al Cortile”. Inoltre un giovedì al mese verrà ospitato uno chef internazionale, un’occasione gastronomica davvero speciale, in collaborazione con l’azienda vitivinicola Ciù Ciù.

Il 19 aprile sarà Anthony Genovese, due stelle Michelin del ristorante Il Pagliaccio di Roma, ad aprire le danze. Appena insignito del prestigioso riconoscimento Grand Chef del Relais Châteaux, proporrà un percorso di degustazione di 6 piatti abbinati ai vini della Franciacorta de Le Marchesine per un massimo di 40 coperti, con il supporto di Aromi Creativi.

Nei giorni 8-9-10 maggio ci saranno le “prove generali”, a prezzi agevolati, per conoscere la brigata e lo staff della Food Genius Academy: si degusteranno in anteprima le Tapas Gourmet che troverete in carta per gli aperitivi.

Il 15 maggio un appuntamento da non perdere con i giovani e talentuosi fratelli Costardi, Manuel e Christian, una stella Michelin dell’hotel Cinzia di Vercelli.

Il 16 maggio sarà presente la “multitasking chef” Stefania Corrado, già docente di Food Genius Academy per un live cooking e una cena di degustazione.

Il 17 maggio per gli appassionati di Masterchef saranno presenti Maria, Nicolò e Federica per un coinvolgente live cooking.

Il 21 maggio un’esclusiva per chi non avesse mai avuto l’occasione di provare la cucina stellata di Kobe Desramault del ristorante In De Wulf a Dranouter, il più giovane chef belga premiato dalla stella Michelin, nonché miglior chef straniero per Identità Golose.

Weekend ricco quello del  22-23-24 maggio, dedicato ai cuochi Food Genius Academy che stupiranno con il menù Tapas Gourmet e Comfort Food in abbinamento ai cocktail ideati da  Franco “Tucci” Ponti e degustazione di birre artigianali.

Il 29 maggio appuntamento con il promettente Alessandro Dal Degan de La Tana Gourmet di Asiago (Vi), chef emergente della Guida Touring 2014 ed inserito tra i “ristoranti da tenere d’occhio” nel 2015 per il Gambero rosso.

Il 30 maggio, lo staff della Food Genius Academy propone per chi avesse mancato la degustazione del weekend precedente, o per chi volesse riprovare l’esperienza, le Tapas Gourmet e il food paring con i cocktail firmati Franco “Tucci” Ponti e le birre artigianali.

Infine, il 31 maggio per  il “Sunday Bloody Sunday” saranno protagonisti i due chef di Al Mercato, Eugenio Roncoroni e Beniamino Nespor, che con lo chef Matteo Fronduti, del ristorante Manna, sempre di Milano, faranno provare un’esperienza gastronomica intensa a base di frattaglie, solo per stomaci forti.

Food Genius Academy ha la sede principale a Milano in un ampio loft di 200 mq, ex laboratorio NABA, recuperato ed arredato con oggetti di design vintage e moderni, creando un’atmosfera unica nel suo genere, all’interno del sesto cortile di un’antica corte vicino ai Navigli.

L'occasione è unica ed inimitabile, una scuola di Alta Cucina si mette a disposizione di Milano, dei suoi cittadini e dei turisti di tutto il mondo per far scoprire agli ospiti che visiteranno "Al Cortile" una varietà di gusti, sapori e profumi eccezionali.

 

AL CORTILE

Via Giovenale 7, MI (con possibilità di parcheggio)

tel. 02 89093079

www.alcortile.com

www.facebook.com/pages/Al-Cortile

Food Genius Academy Web Site: http://www.foodgeniusacademy.com/

[gallery ids="41034,41036,41035,41033,41032,41038"]

Pubblicato in Food

Il CNA, Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa, è il sistema di rappresentanza delle imprese artigiane italiane, dei suoi imprenditori, del commercio e del turismo, delle piccole e medie imprese e delle loro forme associate. Il CNA di Milano Monza Brianza vanta 3600 imprese e 3000 pensionati associati.

Quest'anno, CNA Milano Monza Brianza, oltre che essere partner ufficiale di MyEpo 2015, organizza, in occasione del Salone del Mobile di Milano, il nuovo progetto "Via Savona 52", erede del fortunato progetto "CNA e i Maker al Fuorisalone" dell'edizione 2013.

L'installazione avrà luogo in via Savona 52, cuore pulsante del Fuorisalone, con un'esposizione che intende esaltare e valorizzare il lavoro artigiano, coniugandolo con innovazione tecnologica e produzione digitale, da sempre punti cardine dell'artigianato italiano.

Numerose sono le idee per il Fuorisalone di quest'anno, tra cui segnaliamo Exploit 2015, interessante concorso tra i designer soci dell'ADI. Dieci professionisti saranno invitati a ideare e presentare nuovi progetti che coinvolgano prodotti riguardanti il rito del cibo, inteso come preparazione, cottura, presentazione, assunzione, conservazione e trasporto e che riescano a valorizzare l'utilizzo delle nuove tecnologie, punto cruciale del way of thinking del CNA.

Open Source Wunderkammer, Thinkalize, Food-Cutter e tanti altri progetti sono l'anima di questa nuova edizione.

Il tutto avrà inizio con un prestigioso opening organizzato per il 15 aprile, occasione di incontro tra progettazione e produzione, dove il sapere artigianale si sposerà con le nuove tecnologie.

Alle 18.30 presentazione dei progetti in esposizione e a seguire degustazione di ottimi cocktails preparati dall'associazione culturale "La cucina verde".

Per maggiori informazioni visitare il sito: www.viasavona52.cnamilano.it

Savona-52_CNA-563x400image003

 

 

Pubblicato in Food
Sabato, 21 Marzo 2015 13:47

Trattoria del Nuovo Macello

Creatività e tradizione alla Trattoria del Nuovo Macello: oasi di buona cucina con un ottimo rapporto qualità prezzo.

 

Nata nel 1928, la Trattoria del Nuovo Macello viene presa in gestione dalla famiglia Traversone nel 1959. La cucina di nonna Maddalena e la cortesia di nonno Giovanni allietano i lavoratori del nuovo macello che si trova proprio di fronte alla trattoria.

 

Da allora, tradizione culinaria milanese e accoglienza calorosa sono il cavallo di battaglia della Trattoria, ora gestita dai nipoti Paola e Giovanni, il cognato Claudio e l’amico socio Marco Tronconi.

 

Alcune cose sono cambiate, ma neanche troppe.

 

Marco e Giovanni hanno voluto conservare l’immagine di una trattoria tranquilla, piacevole, in cui si mangia bene. Materia prima sempre freschissima e attenzione nella scelta dei fornitori, la cucina della Trattoria è andata raffinandosi mantenendo prezzi ragionevoli.

 

Tra i piatti forti, si consiglia la cotoletta, il baccalà mantecato e i risotti.

 

Menù a pranzo (dal lunedì al venerdì): 18€ Varia ogni giorno

 

Menù degustazione (sia pranzo che cena): 33€ per quattro portate

 

Orari

Lunedì-venerdi: 12.00 – 14.15 / 20.00 – 22.30 Sabato: 20.00 – 22.30 Domenica: chiuso

Trattoria del Nuovo Macello 02/59902122 02/5457714 www.trattoriadelnuovomacello.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

[gallery type="rectangular" ids="40010,40006,40001,40003"]

Pubblicato in Food

1000 chef, 1000 menù diversi distribuiti sui cinque continenti per celebrare l’iniziativa Goût de France/ Good France , il 19 Marzo presso tutte le ambasciate francesi e ai ristoranti partecipanti.

In numerosi paesi le reti consolari e culturali faranno l’eco di questo evento inedito. Grazie a questo impegno saranno organizzate, la stessa sera, delle cene Goût de France/ Good France in ben 150 paesi.

Giovedì 19 marzo 2015 saranno proposte 1500 cene nei ristoranti e nelle ambasciate di 150 paesi nei 5 continenti, al fine di celebrare la gastronomia francese invitando la gente a condividere una “cena francese”. In ognuno dei ristoranti partecipanti, l’evento renderà omaggio a una cucina vivente, aperta e innovatrice, pur restando fedele ai suoi valori: condivisione, piacere, rispetto del mangiare sano e del pianeta.

Goût de France/ Good France è organizzata su iniziativa di Alain Ducasse e del Ministero degli Affari Esteri e dello Sviluppo Internazionale.

In occasione della presentazione del progetto, Laurent Fabius ha dichiarato: “Il patrimonio della Francia è la cucina, sono i suoi vini, (…) mangiare alla francese appartiene dal 2010 al Patrimonio mondiale dell’UNESCO, ma è un patrimonio che non bisogna solo contemplare, glorificare o assaporare, bensì un patrimonio da far fruttare e da mettere in valore”.

Per Alain Ducasse: “La cucina francese è l’interprete di una cucina che si è evoluta verso la leggerezza, in armonia con il suo ambiente (…) il punto in comune è la generosità, la condivisione, l’amore per il bello e per il buono, sarà una parentesi incantata, l’occasione per festeggiare la cucina francese in tutto il mondo”.

Inspirandosi a Auguste Escoffier che nel 1912 iniziava a scrivere “le Cene di Epicuro”- lo stesso menu, lo stesso giorno, in varie città del mondo e per il più grande numero di convitati possibile- Goût de France/ Good France riprende questa bella idea, con la volontà di coinvolgere i ristoranti in tutto il mondo.

Gli chef proporranno nei loro stabilimenti un menu “alla francese” con un aperitivo di tradizione francese, un antipasto freddo e uno caldo, del pesce o dei crostacei, della carne rossa o della carne di volatili, un formaggio francese (o una selezione di formaggi), un dessert al cioccolato, dei vini e un digestivo francese, pur restando liberi di mettere in valore la loro propria tradizione/cultura culinaria.

Una cucina accessibile a tutti, dai bistrot alle tavole di eccellenza, realizzata partendo da prodotti freschi di stagione e provenienti dal terreno locale, con meno grassi, meno zuccheri, sale e proteine. Il prezzo del menu è a discrezione del ristorante e ognuno di questi è invitato a devolvere il 5% delle vendite a una ONG locale, contribuendo al rispetto della salute e dell’ambiente.

Tra i cento ristoranti italiani che aderiscono all’iniziativa, elenchiamo quelli che trovate nella città di Milano:

- Acanto Restaurant, chef Fabrizio Cadei: piazza della Repubblica 17 - Le Vrai, chef Patrick Massera: via Monte Santo 8 - Novotel Cafe, chef Marcello Giomini: via Mecenate 121 - Novotelcafé-Novotel Milano Nord Ca' Granda, chef Mauro Biola: viale Suzzani 13 - Pomiroeu Giancarlo Morelli, chef Giancarlo Morelli: via Garibaldi 37 (Seregno) - Ristorante Berton, chef Andrea Berton: viale della Liberazione 13 - Sadler, chef Claudio Sadler: via Ascanio Sforza 77 - Società del Giardino, chef Chicco e Roberto Cerea: via San Paolo 10

Per ulteriori informazioni http://int.rendezvousenfrance.com/en/gout-france-good-france

 

[gallery type="rectangular" ids="39871,39872"]

Pubblicato in Stile
Pagina 3 di 7

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.