CHIAMACI +39 333 8864490

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa Cookie Policy

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo inviati dal sito al terminale dell’interessato (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi al sito alla successiva visita del medesimo utente. Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell’utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell’utente. Alcune delle funzioni dei cookie possono essere demandate ad altre tecnologie. Nel presente documento con il termine ‘cookie’ si vuol far riferimento sia ai cookie, propriamente detti, sia a tutte le tecnologie similari.

Tipologia dei cookie

I cookie possono essere di prima o di terza parte, dove per "prima parte" si intendono i cookie che riportano come dominio il sito, mentre per "terza parte" si intendono i cookie che sono relativi a domini esterni. I cookie di terza parte sono necessariamente installati da un soggetto esterno, sempre definito come "terza parte", non gestito dal sito. Tali soggetti possono eventualmente installare anche cookie di prima parte, salvando sul dominio del sito i propri cookie.

Natura dei cookie

Relativamente alla natura dei cookie, ne esistono di diversi tipi:

Cookie tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in: • cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di autenticarsi per accedere ad aree riservate); essi sono di fatto necessari per il corretto funzionamento del sito; • cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso, al fine di migliorare le performance del sito; • cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. Per l'utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell'interessato. L’utente può autorizzare o negare il consenso all'installazione dei cookie attraverso le opzioni fornite nella sezione "Gestione dei cookie". In caso di cookie di terze parti, il sito non ha un controllo diretto dei singoli cookie e non può controllarli (non può né installarli direttamente né cancellarli). Puoi comunque gestire questi cookie attraverso le impostazioni del browser (segui le istruzioni riportate più avanti), o i siti indicati nella sezione "Gestione dei cookie".

Cookie installati su questo sito

Ecco l'elenco dei cookie presenti su questo sito. I cookie di terze parti presentano il collegamento all'informativa della privacy del relativo fornitore esterno, dove è possibile trovare una dettagliata descrizione dei singoli cookie e del trattamento che ne viene fatto.

Elenco dei cookie presenti sul sito NEROSPINTO

Cookie di sistema Il sito NEROSPINTO utilizza cookie per garantire all'utente una migliore esperienza di navigazione; tali cookie sono indispensabili per la fruizione corretta del sito. Puoi disabilitare questi cookie dal browser seguendo le indicazioni nel paragrafo dedicato, ma comprometterai la tua esperienza sul sito e non potremo rispondere dei malfunzionamenti. Facebook Facebook utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione e di “like” sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina https://www.facebook.com/about/privacy Twitter Twitter utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare le pagine: https://support.twitter.com/articles/20170519-uso-dei-cookie-e-di-altre-tecnologie-simili-da-parte-di-twitter e https://twitter.com/privacy?lang=it Google+ Google+ utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina http://www.google.com/policies/technologies/cookies/ Pinterest Pinterest utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina https://about.pinterest.com/it/privacy-policy Durata dei cookie I cookie hanno una durata dettata dalla data di scadenza (o da un'azione specifica come la chiusura del browser) impostata al momento dell'installazione. I cookie possono essere: • temporanei o di sessione (session cookie): sono utilizzati per archiviare informazioni temporanee, consentono di collegare le azioni eseguite durante una sessione specifica e vengono rimossi dal computer alla chiusura del browser; • permanenti (persistent cookie): sono utilizzati per archiviare informazioni, ad esempio il nome e la password di accesso, in modo da evitare che l'utente debba digitarli nuovamente ogni volta che visita un sito specifico. Questi rimangono memorizzati nel computer anche dopo aver chiuso il browser. NEROSPINTO terrà opportuna traccia del/dei consenso/i dell’Utente attraverso un apposito cookie tecnico, considerato dal Garante Privacy uno strumento “non particolarmente invasivo”. L’Utente può negare il suo consenso e/o modificare in ogni momento le proprie opzioni relative all’uso dei cookie da parte del presente Sito Web, tramite accesso alla presente Informativa Privacy che è “linkabile” da ogni pagina del presente Sito. L’Utente ha la facoltá in qualsiasi momento di esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 ed, in particolare, tra gli altri, di ottenere copia dei dati trattati, il loro aggiornamento, la loro origine, la finalità e la modalità del trattamento, la loro rettifica o integrazione, la loro cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco per i trattamenti in violazione di legge e di opporsi per motivi legittimi al trattamento. Per esercitare tali diritti, scrivere a NEROSPINTO . Se è già stato dato il consenso ma si vogliono cambiare le autorizzazioni dei cookie, bisogna cancellarli attraverso il browser, come indicato sotto, perché altrimenti quelli già installati non verranno rimossi. In particolare, si tenga presente che non è possibile in alcun modo controllare i cookie di terze parti, quindi se è già stato dato precedentemente il consenso, è necessario procedere alla cancellazione dei cookie attraverso il browser oppure chiedendo l'opt-out direttamente alle terze parti o tramite il sito http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte Se vuoi saperne di più, puoi consultare i seguenti siti: • http://www.youronlinechoices.com/ • http://www.allaboutcookies.org/ • https://www.cookiechoices.org/ • http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884

Come disabilitare/cancellare i cookie mediante configurazione del browser

Chrome 1. Eseguire il Browser Chrome 2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione 3. Selezionare Impostazioni 4. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate 5. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“ 6. Nella sezione “Cookie” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie: • Consentire il salvataggio dei dati in locale • Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser • Impedire ai siti di impostare i cookie • Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti • Gestire le eccezioni per alcuni siti internet • Eliminare uno o tutti i cookie Mozilla Firefox 1. Eseguire il Browser Mozilla Firefox 2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione 3. Selezionare Opzioni 4. Selezionare il pannello Privacy 5. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate 6. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“ 7. Nella sezione “Tracciamento” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie: • Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento • Comunica ai siti la disponibilità ad essere tracciato • Non comunicare alcuna preferenza relativa al tracciamento dei dati personali 8. Dalla sezione “Cronologia” è possibile: • Abilitando “Utilizza impostazioni personalizzate” selezionare di accettare i cookie di terze parti (sempre, dai siti più visitato o mai) e di conservarli per un periodo determinato (fino alla loro scadenza, alla chiusura di Firefox o di chiedere ogni volta) • Rimuovere i singoli cookie immagazzinati. Internet Explorer 1. Eseguire il Browser Internet Explorer 2. Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet 3. Fare click sulla scheda Privacy e, nella sezione Impostazioni, modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell’azione desiderata per i cookie: • Bloccare tutti i cookie • Consentire tutti i cookie • Selezionare i siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti. Safari 1. Eseguire il Browser Safari 2. Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy 3. Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet. 4. Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli Safari iOS (dispositivi mobile) 1. Eseguire il Browser Safari iOS 2. Tocca su Impostazioni e poi Safari 3. Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: “Mai”, “Di terze parti e inserzionisti” o “Sempre” 4. Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati Opera 1. Eseguire il Browser Opera 2. Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie 3. Selezionare una delle seguenti opzioni: • Accetta tutti i cookie • Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e quelli che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati • Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati.

Biografia dell'artista

Di origini valdostane, Davide Mancini intraprende la carriera musicale sin da giovanissimo, suonando come batterista di un gruppo chiamato "O’Connel Street Band". Divenuto front man, suona per molti anni con i "Celtica", band rock con la quale si esibisce per tutto il nord Italia. Di quel periodo vi è un LP intitolato "L’altro rock" che riscosse anche un discreto successo di vendita. Terminata l’esperienza rock inizia la carriera vera e propria di cantautore e affronta lunghe e faticose tournée in Italia ed anche in Francia, Spagna, Germania, Irlanda. Ha aperto la tournée del gruppo americano "The Connels" e partecipato in questi anni a "Pistoia Blues" , "Telethon", “Arezzo Wave”, “Porretta soul”, essendo ospite altresì di numerose trasmissioni televisive.

Ha aperto il concerto di Vinicio Capossela e Marco Carena al divina di Aosta nel 1995, ha suonato al Tavagnasco Rock prima dei Modena City Ramblers nel 2001 ed ha suonato prima di Bruno Lauzi al Palais di Saint Vincent nel 2005. Ha inoltre registrato e suonato assieme ai fratelli Severini dei Gang, celebre band combat-rock, il brano “La sagra del bla bla”. Nel 2007 ha presentato il proprio cd, suonando e cantando al Giacosa con il leggendario Mauro Pagani. Nel 2008 è stato invitato al prestigioso festival di Hué in Vietnam ed ha intrapreso una lunga tournée in Asia.

Il suo primo album, "Madame Gerbelle", ha riscosso immediatamente un clamoroso successo di pubblico e critica, catapultando Davide Mancini nella classifica ufficiale Indie Music Like (gennaio 2008) delle radio e dei new media.

“Poesia e democrazia”

[embed]https://vimeo.com/128698712[/embed]

Questo lavoro, autoprodotto, segue l'esordio del 2008. Cantautore solitario, amante di Cervantes e dei gatti, lontano dai social e professore di letteratura italiana in un liceo musicale, Mancini esprime in questo disco la disillusione davanti ad un mondo  ipocrita ed irredimibile (“Poesia e democrazia”  e  “Storia di un galoppino”). Nel pezzo che dà il titolo all'album, Mancini canta: “Le sere in cui mi sento altruista / Io verso etica sul mondo / Alternativo un poco idealista / Senza dubbio un vero conformista” Il disincanto si sprigiona in questi versi dalla melodia accorata, dolce e malinconica.

Anarcoide in stile Gaber, e quindi allergico al potere, l'autore non crede nella politica attuale e, per non voler prostituire la propria intelligenza, preferisce dedicarsi all'imponderabile dell'esistenza e all'amore per l'arte (Luna”, “Gardel” e “La favola della vita”). Un irridiscente atmosfera trasognata ci abbraccia ascoltando “Luna”, versi che ricordano i poeti della generazione del '27, e in particolare Garcia Lorca.

L'amore per chi viene da origini umili e la compassione e la misericordia per i poveri sono i temi sui quali si poggiano entrambi i lavori discografici. La canzone  “Memoriale”  è dedicata, infatti, ai profughi che sbarcano nel nostro paese affinché “si dissolvano le ombre su questo vergognoso letargo”. “Io ti vedo attraverso parole a me ignote / Il pane rubato la sete che acceca / Ti vedo attraverso parole tradite / Il legno sfondato il cielo che annega.” canta l'artista, con lemmi che colpiscono per il loro fascino penetrante a un tempo amaro.

Un disco poetico, insolente ed intransigente che ricerca ed insegue il mito dell'uguaglianza e della giustizia sociale.

Il lavoro è stato registrato a Milano presso lo Studio Aurora di Massimo Spinosa, celebre  bassista di De André, De Gregori e Vecchioni.

Chiara Zanetti

 

Pubblicato in Musica

Per questo weekend Milano ne ha per tutti i gusti, più uno. Musica, spettacoli, mostre e mani in pasta per chiudere questo primo mese del 2016 con il sorriso.

#LaTripletta Per gli amanti della notte questo è un weekend che scotta. Venerdì 29 gennaio, al Fabrique di Via Fantoli, è il momento di un super dj : Loco Dice, antipasto della proposta del Circolo Magnolia per Sabato 30, Angel Haze per la prima volta in Italia. Sboccata, dissacrante, incazzata, politicamente scorretta e ipnotica nel flow, Angel Haze è pronta a farsi sentire e scippare pubblico anche al Wall. Quelli di via Plezzo giocano il tutto per tutto, invece, mettendo in campo BODDIKA, astro nascente della new techno generation. Per domenica, invece, consigliamo piumone, Netflix e aspirina.

we list 30-31 gennaio 2016INFORMAZIONI UTILI

Loco Dice Fabrique via Fantoli, 9 Dalle 00:00 Biglietti a partire da 20€

Angel Haze Circolo Magnolia via Circonvallazione Idroscalo, 41 Dalle 22:00 Biglietti a partire da 15€

BODDIKA Wall via Plezzo, 16 Dalle 00:00

#PiccoliChef Da California Bakery la merenda si trasforma in un momento didattico. Sabato 30 gennaio infatti i bambini dai 6 agli 11 anni sono invitati in cucina per preparare il dolce tipico del carnevale californiano, i Rainbow cookies, eleganti maschere di pasta frolla colorata e biscotti con tutte le sfumature dell’arcobaleno. Siete pronti piccoli chef?

we list 30-31 gennaio 2016INFORMAZIONI UTILI

Carnival Time! Baby&Parents 6/11 anni €45,00 (previa prenotazione) durata 2 h

#Retrò Dopo la pausa natalizia, sabato 30 gennaio torna in pista l’eclettica programmazione del Royal Burlesque Revue. Per iniziare la stagione 2016 il Salon Parisien ospita Banbury Cross, anche conosciuta come la "Marilyn del Burlesque", per una serata che riporterà in vita la patinata atmosfera anni '50 da cabaret. Ma

we list 30-31 gennaio 2016INFORMAZIONI UTILI

Grand Opening 2016 Salon Parisien / grease via Ascanio Sforza 81 ore 21:00

 

#Curiosi&Cultori Come ogni ultima domenica del mese torna, nel pittoresco quartiere Ticinese dei Navigli, in un percorso di oltre 2km, ospita un grande mercato in grado di rievocare atmosfere di un romantico passato. Collezionismo, modernariato, artigianato, giochi, antiquariato e abbigliamento vintage, e molto altro in un appuntamento imperdibile ormai dal 1980.

we list 30-31 gennaio 2016INFORMAZIONI UTILI

Mercato dei Navigli Quartiere Ticinese Dalle 9:00 alle 18:00

#UltimaOccasione Domenica 31 è l’ultimo giorno per visitare la mostra organizzata e curata da UniCredit Pavilion, di Piazza Gae Aulenti: Gabriele Basilico – Ascolto il tuo cuore, città. 150 fotografie, videoproiezioni e filmati che si concentrano sul tema più frequentato e amato da Basilico, quello della città, della sua natura e delle sue modificazioni, a partire dalla serie che ha dato il via a questa indagine, le 40 fotografie di Milano. Ritratti di fabbriche, realizzate fra il 1978 e il 1980.

Gabriele Basilico – Ascolto il tuo cuore, cittàINFORMAZIONI UTILI

Gabriele Basilico – Ascolto il tuo cuore, città UniCredit Pavilion Piazza Gae Aulenti Sabato 30 gennaio dalle 10.00 alle 19.00 Domenica 31 gennaio dalle 19.00 alle 23.00. Biglietti da 8 € Gratuiti per gli under 18

 

A grande richiesta, da questo weekend, abbiamo deciso di introdurre una sezione dedicata a chi ha gusti da gourmet ma un portafoglio da comune mortale. Non ringraziateci..

#PalatiFini - Il Brunch Se avete voglia di un brunch degno di nota, in un luogo tranquillo della Milano bene, per una chiacchiera con amiche, il nostro consiglio per questa domenica è Vanilla Bakery. Il brunch offerto da Cristina Bernasconi è quello tipico americano, un moda, la California, i cupcake e burger, anche in versione kids.

welist 30 31 gennaioINFORMAZIONI UTILI

Vanilla Bakery Ogni domenica dalle 9,00 alle 24,00 Via San Siro, 2 02/48102542

 

- Serena Savardi -

Pubblicato in Lifestyle
Giovedì, 28 Gennaio 2016 17:30

Le trappole di Pasquale de Sensi

Inaugura oggi, giovedì 28 gennaio, a Bologna, la mostra Tiny Traps "piccole trappole" dell'artista Pasquale de Sensi. Nelle sale di Spazio &, oltre ai lavori degli ultimi anni, sono esposti anche alcuni lavori inediti di Pasquale de Sensi, che lavora come grafico per varie etichette musicali italiane e non, si è affermato nel panorama italiano vincendo per ben due volte il Best Art Vinyl Italia nel 2013 e nel 2015.

We will fall, Pasquale de Sensi, Collage. 2015 We will fall, Pasquale de Sensi, Collage. 2015

Promossa da Fruit Exhibition, il percorso espositivo si snoda attraverso una ricca selezione di collage di piccole e medie dimensioni. Da qui il titolo Tiny Traps "piccole trappole". Secondo Pasquale de Sensi, infatti, il collage, come forma d’arte, genera delle "trappole semantiche" nell’immaginario del fruitore divenendo un medium in grado di veicolare messaggi plurimi in cui le immagini funzionano come traps perché la loro struttura compositiva ordinata, incoraggia la ricerca di un senso, tra i vari elementi e le loro relazioni.

Pasquale de Sensi, Angel #1- collage- 2015 - 23,5x21,5 cm Pasquale de Sensi, Angel #1- collage- 2015 - 23,5x21,5 cm

Tutte le opere di Pasquale de Sensi sono portatrici di innumerevoli simboli in grado di suscitare nello spettatore un’ immaginazione che egli non sapeva di avere. Spesso nascono da un'idea indeterminata, altre volte dal caso ma comunque sia esse siano state concepite l’effetto è sempre il medesimo: lo spaesamento.

Pasquale de Sensi, Second sight - collage- 2015 - 19x32 cm Pasquale de Sensi, Second sight - collage- 2015 - 19x32 cm

INFORMAZIONI UTILI

TINY TRAPS - Pasquale de Sensi dal 28 Gennaio 2016 al 26 Febbraio 2016

Spazio & via Guerrazzi 1 Bologna

Lunedì – Venerdì 10:00-12:30/15:00-18:30

Sabato 30 Gennaio 14:00-20:00 - Domenica 31 Gennaio 14:00-18:30

- Serena Savardi -

Pubblicato in Cultura
Mercoledì, 27 Gennaio 2016 18:36

Tre film per non dimenticare

Come ogni 27 gennaio, da quel 1945 quando alcuni soldati sovietici liberarono il campo di concentramento di Auschwitz, in tutto il mondo si celebra la Giornata della Memoria, per non dimenticare le vittime della Shoah. Noi abbiamo voluto proporvi una selezione cinematografica di tre nuove uscite per aiutarvi a ricordare.

EICHMANN SHOW Sarà disponibile nelle sale italiane per soli tre giorni dal 25 al 27 gennaio. Il film ricostruisce fedelmente  il processo all'architetto della soluzione finale, Otto Adolf Eichmann, catturato in Argentina da agenti israeliani e portato davanti alla giustizia israliana a Gerusalemme nel 1961.

[embed]

[/embed]

Per orari e cinema aderenti a Milano, clicca qui

IL FIGLIO DI SAUL Fresco della vittoria ai Golden Globe e della nomination all’Oscar come miglior film straniero, “Il figlio di Saul” è arrivato il 21 gennaio nelle sale italiane accompagnato da un dibattito che dal Festival di Cannes. Il protagonista, Saul, componente del Sonderkommando di Auschwitz, ossia uno dei prigionieri che aiutavano gli aguzzini nella gestione dello sterminio. Ma un giorno Saul vede un bambino sopravvissuto al gas e finito da un medico, e decide di dargli degna sepoltura, secondo 
il cerimoniale del Kaddish.

[embed]

[/embed]

Per orari e cinema aderenti a Milano, clicca qui

IL BAMBINO NELLA VALIGIA Rete Quattro parla della Shoa, stasera alle 21.15, con un “Il Bambino nella valigia” . Una pellicola tedesca, il cui titolo originale è “Naked among wolves”, che racconta una storia vera di grande coraggio. Nel marzo 1945 nel campo di concentramento di Buchenwald un bambino ebreo di tre anni viene nascosto in una valigia. Gli sforzi per mantenerlo in vita si tradurranno in una metafora degli sforzi messi in atto per preservare l'umanità tra i detenuti.

[embed]

[/embed]

 

- Serena Savardi -

Pubblicato in Cultura
Mercoledì, 27 Gennaio 2016 17:27

A Milano torna la Grease Mania

Dopo 18 anni di successi per Grease, Danny e Sandy sono tornati, dal 21 gennaio, al Teatro della Luna di Milano. Lo spettacolo che debuttò la prima volta nel 1997 raggiunge il record di 1.600.000 spettatori.

Lorenzo Ceva Valla in Grease ph. Lorenzo Ceva Valla

ph. Lorenzo Ceva Valla ph. Lorenzo Ceva Valla

Grease è diventato negli anni un vero e proprio fenomeno “pop”, cambiando il modo di vivere il teatro a tal punto che negli ultimi anni si è addirittura cominciato a parlare di una vera e propria Greasmania. Ad interpretare l’intramontabile Giuseppe Verzicco e Beatrice Baldaccini in due ore ricche di rock’n’roll,coloratissimi costumi e coreografie “cult”.

ph. Lorenzo Ceva Valla ph. Lorenzo Ceva Valla

 

Lo spettacolo che è un omaggio alla moda alle tendenze beauty degli anni ’50 è tratto dal film che ha consacrato John Travolta e Olivia Newton al successo e continua ad essere d’impattante attualità. Grease infatti evoca un mondo semplice, che parla di sentimenti tipici di un’età che non perdono di valore con il passare del tempo.

[embed]

[/embed]

Che dire di più.. Se non siete stati ancora stati travolti dalla Greasemania, non lasciatevi scappare questa occasione!

INFORMAZIONI UTILI

GREASE

Dal 21 gennaio al 7 febbraio

Teatro della Luna Via Giuseppe di Vittorio, 6 Assago

Biglietti da € 17,50

 

Pubblicato in Lifestyle

Un doppio racconto artistico introdotto da due titoli che vorrebbero essere l’incipit di un ipotetico dialogo: due diverse dichiarazioni, ammissioni personali, prese di coscienza. “Ho sbattuto contro un muro” e “Ho impastato come una dea madre” sono rispettivamente le esposizioni di Luca Guenzi e Silla Guerrini, che dal 27 al 31 gennaio 2016 saranno in mostra presso ZonaZago7 (via Emilio Zago, 7 a/b, sotto il ponte di Via Stalingrado) a Bologna, nell’ambito di SetUp+, il grande contenitore di eventi artistici dislocati in vari luoghi della città durante le giornate di SetUp Contemporary Art Fair, giunta alla sua 4° edizione.

Il progetto concepito in occasione di SetUp+ e curato da Antonella Gasparato, si snoda nei locali di ZonaZago7, bottega d’arte e spazio polivalente inaugurato nel maggio del 2014.

 L’ampio open space del piano terra ospiterà la personale di Luca Guenzi “Ho sbattuto contro un muro”: una serie di 20 acquerelli che ritraggono muri urbani dapprima con un obiettivo e poi reinterpretati dall’artista sulla carta. Di epoche e misure diverse, rappresentano il segno di una ricerca visiva che si focalizza sulla pelle della città, con i segni del tempo e le umane tracce, dando particolare attenzione a murales, tag e graffiti.

Per Luca Guenzi si tratta della partenza per un viaggio immaginario: “Imbattersi in certi muri, per me è come quando, guardando le nuvole, si scorgono delle figure. Così tra tag, graffiti, crepe e geometrie colorate, io vedo forme che mi stimolano a immaginare altro, oltre quel muro, che sento il bisogno di vivificare sulla carta e rendere mio, con gli strumenti dell’arte.”

Salendo gli 11 scalini che conducono al soppalco, si entra in uno spazio più intimo e raccolto che ospita la personale di Silla Guerrini, “Ho impastato come una dea madre”. Video, fotografia, pittura, scultura e performance indagano un tema caro all’artista, quello della Dea Madre, generatrice e nutrice, focalizzandosi su un elemento essenziale, che è il leitmotiv che lega tutte le opere in mostra: il pane. ”Da anni mi confronto utilizzando strumenti diversi, con tutta una costellazione di immagini e forme archetipiche che hanno a che fare con il femminile: lì trovo un nodo simbolico, un centro dove si mescola sacro e profano, cultura e tradizioni. Una storia personale e intima, che diventa storia collettiva e universale, come fosse un impasto”.

A collegare idealmente i due momenti espositivi lo slideshow proiettato sulla fascia di spazio che congiunge la parete verticale al soffitto, con immagini attinenti alle attività dei rispettivi artisti e a quelle sviluppate dentro ZonaZago7.

Entrambi gli artisti desiderano coinvolgere attivamente i visitatori, con un’azione che sarà mantenuta come presenza costante durante tutto il periodo espositivo (seguendo gli orari di apertura di ZZ7) e consiste in una declinazione dei rispettivi temi di ricerca e lavoro. In altre parole, Luca Guenzi si muoverà metaforicamente lungo la linea del murales, mentre Silla Guerrini aggiungerà nuovi elementi ad una raccolta personale artistica che ha a che fare con il corpo e la generazione. Gli esiti di questa performance comporranno la materia di un’opera finale, che sarà mostrata a tutti quelli che sceglieranno di lasciare la propria traccia e verranno quindi contattati, alla fine della doppia esposizione.

All’ingresso gli spettatori potranno anche conoscere meglio ZonaZago7, attraverso una panoramica sulle attività condotte fin dall’apertura: gli eventi, i corsi, i workshop, le presenze, gli incontri, la convivialità, gli intrecci, il confronto e le situazioni trasversali.

Saranno disponibili 100 copie numerate e firmate di un catalogo bifronte, che comprende anche un breve scritto introduttivo di Antonella Gasparato sul lavoro dei due artisti: una serie limitata di 28 copie conterrà all’interno un’opera su carta eseguita a quattro mani.

Nel 2008 Silla Guerrini e Luca Guenzi hanno fondato gli “inUTILI“, movimento d’arte e di pensiero, organizzando numerosi eventi ed esposizioni collettive.

Info:

ZonaZago7 per SetUp+: doppia personale monografica: “Ho sbattuto contro un muro” [di Luca Guenzi] e “Ho impastato come una dea madre” [di Silla Guerrini] A cura di Antonella Gasparato Via E. Zago, 7 a/b (sotto il ponte di Via Stalingrado) - dal 27 al 31 gennaio 2016 - h. 17 - 23 Opening: 27 gennaio h. 17www.zonazago7.it Per appuntamenti: 338 82 33 742

Chiara Zanetti

Pubblicato in Cultura
Martedì, 26 Gennaio 2016 18:29

IL GESTO COMICO 11 Film per Carnevale @ MIC

Quest'anno, in occasione del Carnevale, il MIC - Museo Interattivo del Cinema, Fondazione Cineteca Italiana presenta la rassegna IL GESTO COMICO.

Il divertimento è muto: gli undici film infatti non sono parlati ma riscoprono i vantaggi della mimica facciale, della gestualità e di incomprensibili grammelot.

CALENDARIO:

Giovedì 11 febbraio h 15.00 Le vacanze di Monsieur Hulot (Jacques Tati, Francia, 1953, 96’ con Jacques Tati e Louis Perrault) Il film narra le vacanze di Hulot sulle coste della Bretagna, dove crea subbuglio mischiandosi alla gente locale.

h 17.00 Uomo d’acqua dolce (Antonio Albanese, Italia, 1996, 90’ con Antonio Albanese e Valeria Milillo) La pellicola che segna l'esordio alla regia per Albanese, si concentra su uno dei suoi tanti personaggi del suo genio cabarettistico.

Venerdì 12 febbraio h 15.00 La linea (Osvaldo Cavandoli, Italia, 1969-1977, animaz., 30’) Il film racconta le vicende del celebre omino che percorre una linea infinita e di cui è anch'esso è in realtà parte integrante.

Seguito da

Rupture (Pierre Etaix/J.C. Carrière, Francia, 1961, 10’ con Anny Elsen e Pierre Etaix) La pellicola parla della lettera d'addio che una donna invia all'amato.

h 16.30 Mio zio (Jacques Tati, Francia, 1958, 120’ con Jacques Tati e Adrienne Servantie) Il film racconta del piccolo Gérard che è molto legato allo zio Hulot, figura spensierata e stravagante, al contrario dei monotoni genitori.

h 19.00 Ratataplan (Maurizio Nichetti, Italia, 1979, 95’ con Maurizio Nichetti e Angela Finocchiaro) E' il primo lungometraggio di Nichetti, premiato dal sucesso internazionale. Invitato speciale è proprio il regista Maurizio Nichetti.

h 21.00 The Cameraman (Edward Sedwick, Buster Keaton, USA, 1928, 68’, muto con Buster Keaton e Marceline Day) Il film narra la storia del fotografo Luke che per amore di Sally, impiegata alla Metro Goldwin Mayer, si improvvisa cineoperatore. L'accompagnamento musicale di Francesca Badalini è live.

 

The Cameraman The Cameraman

 

Sabato 13 febbraio h 16.00 Sherlock Junior – La palla n.13 (Buster Keaton, USA, 1924, b/n, 43’, muto con Buster Keaton e Kathryn McGuire) La pellicola racconta gli strabilianti eventi di un proiezionista che, entrato in un film, contrariamente alla vita reale, riesce a comportarsi da eroe.

h 18.00 Yoyo (Pierre Etaix, Francia, 1964, b/n, 92’, v.o. sott. it. Con Pierre Etaix e Claudine Auger) Il film ha come protagonista la noia che assale un ricco signore, stufo di vivere in una lussuosa dimora tra servi e incredibili beni. La noia dura fino al giorno in cui arriva il circo e l'uomo riconosce la sua amata di un tempo.

 

Yoyo Yoyo

Domenica 14 febbraio h 16.45 La linea (Osvaldo Cavandoli, Italia, 1969-1977, animaz., 30’)

 

La Linea La Linea

 

Seguito da

Rupture (Pierre Etaix/J.C. Carrière, Francia, 1961, 10’ con Anny Elsen e Pierre Etaix) Replica

h 17.30 Heureux anniversaire (Pierre Etaix/ J.C. Carrière, Francia, 1962, b/n, 12’) Il film racconta le vicende di una giovane donna che attende il marito per festeggiare il loro anniversario di matrimonio.

Seguito da

The navigator (Buster Keaton/Donald Crisp, USA, 1924, b/n, muto, 59’ con Buster keaton e Kathryn McGuire) La pellicola esplora le conseguenze di un complotto di spionaggio, durante il quale un uomo e una donna si ritrovano ad essere gli unici due passeggeri a bordo di una nave alla deriva nell’oceano.

h 19.00 Playtime (Jacques Tati, Francia, 1967, 126’ v.o.sott.it. con Jacques Tati e Barbara Dennek) Il protagonista del film è Hulot che si smarrisce in una giungla di architetture moderne e gadget tecnologici mentre è intento a vagare fra i quartieri più avvenieristici della Ville Lumière.

Il programma, dunque, prevede, fra le altre, pellicole del grande Jacques Tati, regista, attore e mimo che collaborò con il comico Pierre Etaix. IL GESTO COMICO non poteva certamente escludere uno dei più importanti nomi della storia del cinema: Buster Keaton.

Sarà una serata imperdibile quella in compagnia di Maurizio Nichetti, che sarà presente in sale durante la proiezione del suo primo lungometraggio Ratataplan. L'appuntamento con il regista è venerdì 12 febbraio alle ore 19, ma la rassegna inaugura il giorno prima.

Il MIC di Milano ha trovato la soluzione per trascorrere una settimana di Carnevale all'insegna di un divertimento culturale: basta munirsi di biglietto del cinema e presentarsi l'11 febbraio in Viale Fulvio Testi 121.

BIGLIETTI Biglietto d’ingresso intero: € 5,50 Biglietto ridotto: € 4,00 Biglietto d’ingresso adulto + bambino: € 6,00

INFO Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.cinetecamilano.it T 02 87242114

Pubblicato in Cultura

E' arrivata una grande novità per gli appassionati di rock: sbarca su www.jamtv.it un canale interamente dedicato alla musica, JAM TV.

JAM TV nasce dalla collaborazione con Promovideo srl, che contribuisce dal punto di vista tecnico e il direttore Ezio Guaitamacchi racconta che il progetto ha la sua origine nel magazine JAM-Viaggio nella musica, che col nuovo anno ha deciso di aprire le porte alle opportunità online. Dopo un ventennio da leader fra i mensili musicali italiani, la rivista cambia veste e di divide in rubriche, spazi ad hoc e on demand. Jam TV è aggiornata giorno per giorno, la storia del rock sarà ripercorsa e approfondita dalle origini fino alle più recenti novità discografiche non solo italiane ma anche internazionali.

Attraverso interviste e faccia a faccia, i fan possono conoscere al meglio i loro idoli e gruppi preferiti e scoprono tutti i segreti della musica rock: JAM TV si addentra dietro le quinte del mondo della musica, presentando al suo pubblico tutti i protagonisti.

Da lunedì 1° febbraio il rock in Italia gode di una nuova vita: JAM TV porta alla luce le realtà emergenti, propone filmati e storici e anche inediti e imperdibili live.

Ezio Guaitamacchi si dichiara "felice e orgoglioso di dare vita a questa nuova iniziativa editorial-musicale con uno staff di ragazzi giovani, entusiasti e motivati, tutti diplomati al Master in Giornalismo e Critica Musicale del CPM", che dirige dal 2003. JAM TV è il perfetto punto di incontro delle sue due grandi passioni, la musica e la televisione, di cui è riuscito a fare parte integrante del suo lavoro. Ezio Guaitamacchi vanta esperienze professionali in diversi ambiti, dal giornalismo alla critica musicale, è scrittore, musicista, docente, performer e anche autore e conduttore radiofonico e televisivo. Ha diretto case editrici e collane di libri musicali, ha pubblicato una quindicina di saggi sul rock tra cui 1000 canzoni che ci hanno cambiato la vita, edito da Rizzoli, Figli dei fiori figli di Satana (Arcana), 100 dischi ideali per capire il rock (Editori Riuniti), 1000 concerti che ci hanno cambiato la vita (Rizzoli), RockFiles – 500 storie che hanno fatto storia (Arcana) e Delitti Rock (Arcana). Nel 2011, quest'ultimo libro è diventato un programma TV per RAI 2, condotto da Massimo Ghini. E' tornato sulle strade del rock nel 2013, dopo aver scritto il primo rock thriller italiano, Psycho Killer – Omicidi in Fa maggiore (Ultra). La sua Storia del Rock, pubblicata due anni fa, è la prima ad aver visto la luce in Italia e ha dato il via alla nuova collana musica per Hoepli.

Per rimanere sempre aggiornati su vecchie e nuove band del panorama musicale rock, l'appuntamento è dal 1° febbraio online su www.jamtv.it.

Pubblicato in Musica

Il Festival Internazionale Europa in versi (www.lacasadellapoesiadicomo.it  link Europa in versi) ha indetto la prima edizione del Premio Internazionale di Poesia Europa in versi. Presidente della Giuria, formata da poeti, scrittori, intellettuali dello spessore di  Giovanni Tesio e Mario Santagostini, è il poeta Milo De Angelis.

Il Premio è suddiviso in quattro sezioni: poesia edita, inedita, poesia giovani, poesia dialettale. La scadenza del bando è il 15 marzo 2016. I vincitori saranno premiati durante la giornata del Festival Europa in versi che si terrà a Como il  29 e 30 Aprile 2016 e che l’anno scorso ha visto la partecipazione di oltre 1500 presenze nei  giorni della manifestazione. I vincitori leggeranno i loro versi in un contesto di alto profilo culturale, al quale partecipano ogni anno  poeti di fama internazionale. Saranno inoltre ospitati dall’Associazione.

Pubblicato in Cultura

Nessuno ha un'immaginazione feconda come quella dei bambini, o forse qualcuno sì.

Sabato 23 gennaio alle ore 15, il Teatro Franco Parenti cambia nome e si concentra sui più piccini: perchè non chiamarlo allora Piccoli Parenti?

Il progetto dedicato ai bimbi di età compresa fra i 6 e gli 11 anni, porta in scena un'incredibile versione della celebre fiaba Biancaneve, della Compagnia La Baracca di Bologna.

L'idea è semplicemente geniale, perchè inaspettata. Chi, andando a teatro, penserebbe di potersi trovare davanti a un palcoscenico vuoto? La compagnia, infatti, non è riuscita ad arrivare in tempo, e l'unica soluzione per non far arrabbiare il pubblico che ha pagato il biglietto, è domandare a qualcuno di improvvisarsi attore. Del resto, la storia di Biancaneve la conoscono tutti.

Per questo spettacolo, la Compagnia La Baracca di Bologna si è aggiudicata il primo premio alla terza edizione di Piccolipalchi, rassegna teatrale dell'Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia (ERT) e ha anche vinto il premio L'Uccellino Azzurro. Inoltre, alla tredicesima edizione del Festival Ti Fiabo e Ti Racconto di Molfetta, Fabio Galanti ha conquistato il premio Silvia come miglior attore.

Fabio Galanti e il collega e regista Bruno Cappagli saranno sabato due tecnici abituati a stare dietro le quinte, che si troveranno però catapultati sul palco, chiamati improvvisamente al ruolo di attori. Stare di fronte a un pubblico piacerà ai due, che si divertiranno molto nei panni dei vari personaggi del racconto.

Un viaggio alla scoperta di sè che si realizza su tre livelli diversi. I due tecnici-attori, attraverso la loro personale metamorfosi, mettono in scena il percorso iniziatico che vive la protagonista della fiaba, ma si rivolgono anche ai bambini seduti in poltrona, raccontando anche a loro la crescita che li aspetta.

Per non perdere questa curiosa interpretazione di Biancaneve, l'appuntamento è alle ore 15 di sabato 23 gennaio nella Sala Grande del Teatro Franco Parenti.

 

Biancaneve Compagnia La Baracca di Bologna di e con Bruno Cappagli e Fabio Galanti regia di Bruno Cappagli voce narrante di Giovanni Boccomino luci di Andrea Aristidi oggetti in scena di Tanja Eick

PREZZI Biglietto unico 10€ Card 9 ingressi 72€ (I tagliandi sono utilizzabili più volte per più persone con un massimo di 3 ingressi per titolo)

TEATRO FRANCO PARENTI Via Pier Lombardo 14 Milano T 02 59995206 www.teatrofrancoparenti.it

 

 

 

Beatrice Bellano

Pubblicato in Cultura
Pagina 4 di 245

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.