CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Peterloo, quando una manifestazione pacifica si trasformò in un massacro

Mike Leigh porta nelle sale un momento cruciale nella definizione della democrazia britannica, nonché uno tra i più sanguinosi e tristi episodi della storia inglese. Peterloo, dal 21 marzo al cinema.

Un giovane ragazzo di poche parole sopravvive per miracolo alla sanguinosa battaglia di Waterloo: è Joseph, un trombettista che riesce a tornare a casa e riabbracciare la sua famiglia di umili operai. Lì, a Manchester, è dove si sta preparando un’altra battaglia: la rivolta del popolo inglese stremato dal dopoguerra, afflitto dalla tassa sul grano e ridotto alla fame. La gente è in fermento: i riformisti riuniscono le folle e si preparano per andare in piazza a rivendicare il diritto al voto, mossi dall’inno di “liberty or death”.

Così si aprono le prime scene di Peterloo, ultima fatica di Mike Leigh, regista britannico premiato da numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui Palma d'oro a Cannes per Segreti e bugie (1996) e Leone d'oro a Venezia per Il segreto di Vera Drake (2004). Un lungometraggio che ha richiesto un lungo processo creativo, iniziato nel 2014 e terminato solo quattro anni dopo, fatto di ricerche e duro lavoro insieme agli attori. Una pellicola ambientata nell’ottocento, ma che ha un forte legame con il presente: un pretesto per lo spettatore di fermarsi a riflettere sulla democrazia, un concetto troppe volte dato per scontato, ma che ha ancora bisogno di domande e risposte.

Peterloo è la storia di un passato che riesce abilmente a porre domande sul presente.

Peterloo film

Il 16 agosto 1819, più di sessantamila persone si riunirono pacificamente in St Peter's Field e vennero brutalmente travolte dalla cavalleria dell'esercito, che affilò le armi per difendere i propri privilegi. Molti manifestanti furono uccisi e centinaia rimasero feriti, vittime di una violenza inaudita e insensata. Il nome con cui i giornali dell’epoca chiamarono il massacro nasce dalla fusione del luogo dove si consumò la vicenda e Waterloo, dove si svolse l’ultima battaglia di Napoleone dalla quale uscì sconfitto. Alcuni dei soldati che spararono in St Peter’s Field erano infatti veterani che avevano partecipato alla battaglia che mise fine alle guerre napoleoniche.

Il ricordo del duro percorso che ha portato alla democrazia contemporanea, alla libertà e ai diritti civili, non deve mai sbiadire nelle menti delle persone.

“Peterloo è una celebrazione del potere della speranza, e un lamento contro l’inesauribile capacità di distruzione dell’uomo.” (Mike Leigh)

Il film ha partecipato in concorso alla 75esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Nelle sale dal 21 marzo 2019.

Peterloo
154 minuti
Genere: drammatico
Regia di Mike Leigh, con Rory Kinnear, David Moorst, Alastair Mackenzie, Tim McInnerny, Robert Wilfort, Rachel Finnegan, Lizzy McInnerny, Maxine Peake, Pearce Quigley, Tom Meredith

Alessandra Gandolfi

Alessandra Gandolfi

Laureata in corporate communication alla Statale di Milano, amo i libri, l’arte, la cultura.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.