CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Liguria? Sì, grazie!

Se pensate alla Liguria cosa vi viene in mente? Per molti lombardi e piemontesi è la via di fuga, lo sbocco sul mare che si sogna ad occhi aperti dal lunedì al venerdì guardando fuori dalle finestre degli uffici, è quel momento in cui finalmente si può respirare aria salmastra e immergere i piedi scalzi nell’acqua del mare, dopo una settimana in giacca e cravatta. C’è chi va da una vita sempre nello stesso posto, chi ha una casa lì, chi si ferma solo nel week end, chi l’ha girata da Ponente Levante senza mancare nemmeno una meta, chi invece ci è capitato per caso.

Il turismo in Liguriaè davvero variegato. Vi si incontrano dalle famiglie alle coppiette, dai giovanissimi alla loro prima vacanza senza i genitori a persone mature che sanno godersi la vita. E non mancano gli stranieri che in Italia cercano sole, mare ma anche buon cibo e vino. Non si può certo infatti dimenticare che spesso il turista, italiano o straniero che sia, viaggia anche per quello: per appagare il suo palato.

Non basta più avere un territorio naturalmente affascinante, chi si occupa di ospitalità non può prescindere dal continuare a chiedersi “Cosa desidera il turista?”. Non è il turista a doversi adattare a quello che trova, ma è la struttura di ricezione che deve seguire le richieste del mercato. Impresa tutt’altro che semplice: oggi il turista è esigente, preparato e attento. Non si accontenta, chiede di vivere un’esperienza indimenticabile.

La Liguria è pronta ad accogliere clienti dalle necessità così complesse? Tanto è stato fatto e ancora tanto c’è da fare, ma di certo le strutture liguri si stanno dando un gran da fare. Un esempio del fermento in essere è il Diana Grand Hotel di Alassio, storico albergo 4 stelle che ha deciso di vestirsi di nuovo per vincere le sfide sempre più impegnative del settore turistico. L’asticella si alza e l’hotel segue questa tendenza: la nuova gestione ha messo in conto un’imponente opera di restyling che darà non solo un nuovo aspetto, ma anche una nuova vita all’hotel.

Come? Se da una parte il progetto architettonico trasformerà il Diana GH in un hotel moderno, preservando però il suo fascino d’altri tempi, dall’altra a essere completamente rivista sarà la vocazione della location: non solo a disposizione dei clienti che pernottano nell’albergo, ma un luogo di aggregazione da vivere tutto l’anno e accessibile a chiunque, anche solo per un trattamento nella SPA dell’hotel, per un cocktail nella lounge vista mare, per una cena romantica al ristorante Sun Terrace o un pranzo informale sulla spiaggia da La Marina.

Il livello dei servizi ha già iniziato ad alzarsi e continuerà fino alla prossima stagione e oltre. Per meglio riuscire nell’impresa è previsto un periodo di chiusura dall’autunno 2018 alla primavera 2018 che consenta di rinnovare le camere e gli spazi comuni. Due i pilastri su cui punta il Diana: la wellness experiencee la ristorazione. L’attenzione alle materie prime, la valorizzazione degli ingredienti, la cura nell’impiattamento, renderanno il Diana la meta perfetta per una clientela gourmet. Sempre più spesso la chi ama coccolare il proprio palato, desidera anche dedicarsi al benessere del proprio corpo. Ecco perché la SPA firmata da Starpool, oggi prenotabile in formula personal, ma che dopo la riapertura si presenterà sotto forma di social e di personal SPA, grazie all’ampiamento degli spazi.

Una volta in SPA, sarà la competenza della sorridente e preparatissima Elisa a suggerire il trattamento viso o corpo più indicato. Non c’è da sorprendersi se questo centro benessere diventerà un punto di riferimento per chi desidera mantenere un aspetto giovane. Vi si possono infatti trovare i prodotti S’Agapó, che sfruttano le proprietà lenitive, protettive, idratanti e anti age della bava di lumaca, allevata secondo il metodo Cherasco. A questo straordinario elisir di bellezza si uniscono in alcuni cosmetici anche il veleno d’ape, dall’effetto liftante, e gli acidi grassi estratti dal caviale, utili per rimpolpare e rinvigorire la pelle. I principi attivi presenti dei cosmetici sono ottenuti rigorosamente con sistemi cruelty free, perché la bellezza, oggi più che mai, non può passare sopra al rispetto degli animali e dell’ambiente.

Vi è venuta voglia di prenotare una camera al Diana GH di Alassio? Vi consigliamo di farlo prima della chiusura autunnale e poi di ritornare a lavori conclusi per poterne apprezzare il prima e il dopo. E se siete alla ricerca di chicche da scoprire, tra un trattamento in SPA e una cena sotto le stelle al SunTerrace, non perdete l’occasione per visitare la vicina Albenga, il centro storico vi sorprenderà con il suo fascino antico e l’atmosfera romantica che vi si respira. Passeggiando tra le stradine lastricate e i monumenti storici, chiedete che vi si indichi la via per arrivare a La Cantina di Re Carciofo, dove troverete gustosi taglieri di salumi e formaggi e primi piatti semplici e genuini. Una volta lì, fatevi raccontare dal patron Enzo Bellissimo come nato il premio Carciofo d’Oro e perché nell’ultima edizione ha deciso di assegnarlo ad Antonio Ricci. Sì, proprio quello di Striscia la Notizia, un albenganese che ha conquistato il mondo della TV grazie alla sua creatività e alla sua capacità di vedere lontano.

https://www.dianagrandhotelalassio.it 

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.