CHIAMACI +39 333 8864490

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa Cookie Policy

Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di testo inviati dal sito al terminale dell’interessato (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi al sito alla successiva visita del medesimo utente. Un cookie non può richiamare nessun altro dato dal disco fisso dell’utente né trasmettere virus informatici o acquisire indirizzi email. Ogni cookie è unico per il web browser dell’utente. Alcune delle funzioni dei cookie possono essere demandate ad altre tecnologie. Nel presente documento con il termine ‘cookie’ si vuol far riferimento sia ai cookie, propriamente detti, sia a tutte le tecnologie similari.

Tipologia dei cookie

I cookie possono essere di prima o di terza parte, dove per "prima parte" si intendono i cookie che riportano come dominio il sito, mentre per "terza parte" si intendono i cookie che sono relativi a domini esterni. I cookie di terza parte sono necessariamente installati da un soggetto esterno, sempre definito come "terza parte", non gestito dal sito. Tali soggetti possono eventualmente installare anche cookie di prima parte, salvando sul dominio del sito i propri cookie.

Natura dei cookie

Relativamente alla natura dei cookie, ne esistono di diversi tipi:

Cookie tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in: • cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di autenticarsi per accedere ad aree riservate); essi sono di fatto necessari per il corretto funzionamento del sito; • cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso, al fine di migliorare le performance del sito; • cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. Per l'utilizzo dei cookie di profilazione è richiesto il consenso dell'interessato. L’utente può autorizzare o negare il consenso all'installazione dei cookie attraverso le opzioni fornite nella sezione "Gestione dei cookie". In caso di cookie di terze parti, il sito non ha un controllo diretto dei singoli cookie e non può controllarli (non può né installarli direttamente né cancellarli). Puoi comunque gestire questi cookie attraverso le impostazioni del browser (segui le istruzioni riportate più avanti), o i siti indicati nella sezione "Gestione dei cookie".

Cookie installati su questo sito

Ecco l'elenco dei cookie presenti su questo sito. I cookie di terze parti presentano il collegamento all'informativa della privacy del relativo fornitore esterno, dove è possibile trovare una dettagliata descrizione dei singoli cookie e del trattamento che ne viene fatto.

Elenco dei cookie presenti sul sito NEROSPINTO

Cookie di sistema Il sito NEROSPINTO utilizza cookie per garantire all'utente una migliore esperienza di navigazione; tali cookie sono indispensabili per la fruizione corretta del sito. Puoi disabilitare questi cookie dal browser seguendo le indicazioni nel paragrafo dedicato, ma comprometterai la tua esperienza sul sito e non potremo rispondere dei malfunzionamenti. Facebook Facebook utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione e di “like” sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina https://www.facebook.com/about/privacy Twitter Twitter utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare le pagine: https://support.twitter.com/articles/20170519-uso-dei-cookie-e-di-altre-tecnologie-simili-da-parte-di-twitter e https://twitter.com/privacy?lang=it Google+ Google+ utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina http://www.google.com/policies/technologies/cookies/ Pinterest Pinterest utilizza cookie per offrire all'utente funzionalità di condivisione sulla propria bacheca. Per maggiori informazioni, consultare la pagina https://about.pinterest.com/it/privacy-policy Durata dei cookie I cookie hanno una durata dettata dalla data di scadenza (o da un'azione specifica come la chiusura del browser) impostata al momento dell'installazione. I cookie possono essere: • temporanei o di sessione (session cookie): sono utilizzati per archiviare informazioni temporanee, consentono di collegare le azioni eseguite durante una sessione specifica e vengono rimossi dal computer alla chiusura del browser; • permanenti (persistent cookie): sono utilizzati per archiviare informazioni, ad esempio il nome e la password di accesso, in modo da evitare che l'utente debba digitarli nuovamente ogni volta che visita un sito specifico. Questi rimangono memorizzati nel computer anche dopo aver chiuso il browser. NEROSPINTO terrà opportuna traccia del/dei consenso/i dell’Utente attraverso un apposito cookie tecnico, considerato dal Garante Privacy uno strumento “non particolarmente invasivo”. L’Utente può negare il suo consenso e/o modificare in ogni momento le proprie opzioni relative all’uso dei cookie da parte del presente Sito Web, tramite accesso alla presente Informativa Privacy che è “linkabile” da ogni pagina del presente Sito. L’Utente ha la facoltá in qualsiasi momento di esercitare i diritti riconosciuti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003 ed, in particolare, tra gli altri, di ottenere copia dei dati trattati, il loro aggiornamento, la loro origine, la finalità e la modalità del trattamento, la loro rettifica o integrazione, la loro cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco per i trattamenti in violazione di legge e di opporsi per motivi legittimi al trattamento. Per esercitare tali diritti, scrivere a NEROSPINTO . Se è già stato dato il consenso ma si vogliono cambiare le autorizzazioni dei cookie, bisogna cancellarli attraverso il browser, come indicato sotto, perché altrimenti quelli già installati non verranno rimossi. In particolare, si tenga presente che non è possibile in alcun modo controllare i cookie di terze parti, quindi se è già stato dato precedentemente il consenso, è necessario procedere alla cancellazione dei cookie attraverso il browser oppure chiedendo l'opt-out direttamente alle terze parti o tramite il sito http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte Se vuoi saperne di più, puoi consultare i seguenti siti: • http://www.youronlinechoices.com/ • http://www.allaboutcookies.org/ • https://www.cookiechoices.org/ • http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884

Come disabilitare/cancellare i cookie mediante configurazione del browser

Chrome 1. Eseguire il Browser Chrome 2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione 3. Selezionare Impostazioni 4. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate 5. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“ 6. Nella sezione “Cookie” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie: • Consentire il salvataggio dei dati in locale • Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser • Impedire ai siti di impostare i cookie • Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti • Gestire le eccezioni per alcuni siti internet • Eliminare uno o tutti i cookie Mozilla Firefox 1. Eseguire il Browser Mozilla Firefox 2. Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione 3. Selezionare Opzioni 4. Selezionare il pannello Privacy 5. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate 6. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“ 7. Nella sezione “Tracciamento” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie: • Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento • Comunica ai siti la disponibilità ad essere tracciato • Non comunicare alcuna preferenza relativa al tracciamento dei dati personali 8. Dalla sezione “Cronologia” è possibile: • Abilitando “Utilizza impostazioni personalizzate” selezionare di accettare i cookie di terze parti (sempre, dai siti più visitato o mai) e di conservarli per un periodo determinato (fino alla loro scadenza, alla chiusura di Firefox o di chiedere ogni volta) • Rimuovere i singoli cookie immagazzinati. Internet Explorer 1. Eseguire il Browser Internet Explorer 2. Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet 3. Fare click sulla scheda Privacy e, nella sezione Impostazioni, modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell’azione desiderata per i cookie: • Bloccare tutti i cookie • Consentire tutti i cookie • Selezionare i siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti. Safari 1. Eseguire il Browser Safari 2. Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy 3. Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet. 4. Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli Safari iOS (dispositivi mobile) 1. Eseguire il Browser Safari iOS 2. Tocca su Impostazioni e poi Safari 3. Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: “Mai”, “Di terze parti e inserzionisti” o “Sempre” 4. Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati Opera 1. Eseguire il Browser Opera 2. Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie 3. Selezionare una delle seguenti opzioni: • Accetta tutti i cookie • Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e quelli che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati • Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati.

|||

Intervista a Marcello Balestra, storico collaboratore di Dalla- Il suo spettacolo "Lucio c'è" torna al Teatro Bello il prossimo 3 marzo

Nerospinto ha incontrato Marcello Balestra (Cesena, 1966), storico collaboratore di Lucio Dalla,
creative manager, consulente, talent scout ed ex direttore artistico di Warner Music Italia.
Dopo vari sold-out nelle piazze e in diversi teatri italiani e prima di approdare all’Ariston di
Sanremo, il suo spettacolo “Lucio c’è”, ritorna a grande richiesta a Milano, al Teatro Bello, il 3 marzo
2024, dove avvenne il suo debutto milanese nell’ottobre 2022. 


Marcello Balestra firma la regia artistica e narrativa di un viaggio suggestivo nella vita e nel
canzoniere del grande cantautore bolognese; retroscena creativi e aneddoti di vita vissuta per un
concerto-racconto che ha la valenza di una testimonianza inedita e di un tributo al lascito umano e
artistico di Dalla.
Caruso, L’anno che verrà, 4/3/43, Futura, Come è profondo il mare, Anna e Marco, Balla balla
ballerino, Attenti al lupo, Canzone, Se io fossi un angelo, Cara, Disperato erotico stomp, La sera
dei miracoli, L’ultima luna, Tu non mi basti mai, Nuvolari, Piazza Grande, Stella di mare, Henna, Le
rondini, Cosa sarà, Quale allegria, Ayrton: sono solo alcune delle canzoni che verranno eseguite
dal vivo, intervallate da racconti originali di Balestra, da un ensemble prestigioso e filologicamente
rispettoso delle trame testuali e sonore dell’affresco dalliano.

 

 

 

 

 

Sul palco con Marcello Balestra (ideatore dello spettacolo e voce narrante) Tonino Scala
(voce e piano), Paolo Lucchese (chitarra), Vanni Patriarca (basso), Tommy Bradascio
(batteria), Gianluca Malavoglia (chitarra e voce).

Nel 1980 ha conosciuto Lucio Dalla, che impressione conserva del vostro primo incontro?
Il nostro primo incontro mi ha lasciato questa impressione: ho visto e percepito una persona
carismatica ma “normale”, aperta, curiosa e che non esibiva un atteggiamento “da artista” che se
la tirava.


Oltre a Lucio Dalla quali artisti, passati per la storica Fonoprint di Bologna, ha avuto modo
di vedere all’opera in quel periodo?
In Fonoprint in quel periodo c’erano gli Stadio, c’era Ron, Luca Carboni, poi in seguito Vasco,
Morandi e tanti altri.


Si può dire che lei sia cresciuto professionalmente al fianco di Lucio Dalla… dal 1983 inizia
a collaborare alla produzione editoriale dell’artista, diventando nel 1989 responsabile
editoriale e legale dell’etichetta Pressing Line e Assist Edizioni Musicali Spa e
accompagnando diverse produzioni discografiche tra Dalla, Bersani e Morandi.
Dal 1986 al 1989 è stato inoltre Road manager per la Smemo Music, per gli Artisti
dell'agenzia, fino al tour mondiale di Dalla-Morandi…vuole raccontarci qualche aneddoto di
quegli anni?
Lavorare con Lucio è iniziato come un gioco, dal quale ho appreso un mestiere. Ho iniziato in
tournée e poi nelle sue attività discografiche ed editoriali.
Ci sono veramente decine di aneddoti che riguardano la dimensione di confidenzialità che si era
instaurata con Lucio, Morandi e con tutti gli altri artisti che ho seguito grazie a Lucio.
Lucio per primo era una persona semplice. La scrittura di diverse canzoni di quel periodo mi ha
visto presente, a partire da “Caruso”, “Vita”, “Chicco e Spillo” eccetera eccetera. Cito un aneddoto
su tutti, Lucio chiese anche a me se poteva cantare una canzone come “Caruso”.

Dal 2001 al 2014 è stato in Warner Music Italia alla Direzione Artistica della CGD e dal 2004
alla Direzione Artistica Warner Music Italia, con milioni di album e singoli venduti…quali
sono le doti indispensabili per svolgere con successo il suo mestiere?

Il mio percorso in Warner Music Italia è stato sicuramente di grande fortuna e anche di successo per
gli artisti, che avevano delle caratteristiche ben precise e delle canzoni molto forti.
Il successo dipende semplicemente dall’ascolto, dal mettersi serenamente e senza alcuna aspettativa
a totale disposizione di qualcosa di sorprendente ma anche di molto popolare, perché diversamente
si rischia di fare gli “esperti” e di lavorare soltanto per nicchie di mercato a volte imprendibili.

“La discografia che ho vissuto, major o indipendente di qualità, quella della ricerca, della
produzione, dell’investimento e del sostegno di progetti artistici, non esiste più da qualche
anno” ha dichiarato in una intervista. In cosa si è trasformata, attualmente, la discografia?


La discografia di oggi, anziché mettersi nei panni del pescatore, è diventata semplicemente un
porto di mare, dove approdano navi già cariche di pubblico, così come gli artisti che in termini
analitici, rispondono a caratteristiche di target di mercato che fanno comodo alla casa discografica
di turno. La discografia, dunque, non fa altro che dipendere da ciò che accade indipendentemente
dal proprio lavoro, che però, allo stesso tempo, continua a svolgersi insieme agli editori nella
ricerca di canzoni che possono comunque essere funzionali agli artisti che abbiano dati analitici di
successo e di potenziale valore economico. Sostanzialmente la casa discografica oggi investe in
promozione su artisti già di successo.


Da addetto ai lavori, quale ritiene che sia attualmente in Italia lo stato di salute della
canzone d’autore? Condivide l’opinione di Carmen Consoli, secondo la quale “la canzone
d’autore sta sanando delle ferite, va lasciata guarire da sola.”?
Lo stato della canzone d’autore in Italia, a mio parere, è quello di qualcosa che vorrebbe
provare ad essere particolare, ma che non riesce più ad uscire dal grande dubbio se ci
sarà più qualcuno disposto ad ascoltare qualcosa di nuovo, di poetico o qualitativo, visto
che la musica poco dopo la sua pubblicazione è oramai percepita come un sottofondo.
D’altra parte di musica d’autore italiana ce n’è stata talmente tanta che può bastare quella
per riempire il gap mancante.   
Il sottofondo, se non fa emergere il significato testuale di una canzone attuale o comunque
la qualità artistica e musicale espressa, rischia di costringere la canzone d’autore a
mescolarsi esteticamente con quella molto più commerciale. Sicuramente anche la
grandissima Carmen, con la quale concordo, si può riferire alla musica già esistente ma
non di recente pubblicazione.

 

Il suo più grande successo professionale?
In termini di successo professionale occasionale devo citare la doppia vittoria sia nei giovani che
nei big, a Sanremo del 2009, con Arisa e Marco Carta. Però credo che si possa trovare una giusta
risposta a questa domanda nella serie di episodi di successo sia a Sanremo che sul mercato.


Il “passo falso” che non rifarebbe?
I passi falsi servono per poi fare quelli veri, però non farò più sconti a chi non abbia veramente qualcosa da
dire, anche per gioco si intende, ma per comunicare qualcosa di credibile.


Nel 2020 c’è stata la prima teatrale nazionale dello spettacolo "Lucio c’è”, replicato in
questi anni con grande successo di pubblico. Com’è stata la gestazione di questo
spettacolo e qual è, a suo avviso, la sua forza?
“Lucio c’è” è nato per un gioco di dialoghi, di racconti ad una platea occasionale. Poi tutto è diventato molto
chiaro e definito, grazie al pubblico che ha subito dichiarato di sentirsi a casa. La sua forza è proprio questa,
far sentire l’ascoltatore a casa di Lucio. Forse la vera casa di Lucio era proprio una dimensione condivisa, perché Lucio stesso non ho mai amato le case…Lucio amava le persone e in questo caso parlare di lui
significa parlare del suo “essere casa” per tutti.


I testi e le testimonianze raccolte nello spettacolo faranno parte anche dell’omonimo libro.
Quando è prevista l’uscita?
Il libro è una estensione di ciò che ho vissuto dal 1980 al presente; perché Lucio è comunque per
me molto presente.  È in uscita in questa  primavera. Si spera!


Quello al Teatro Bello è un ritorno. La sua piccola, particolare dimensione funge da
amplificatore naturale del coinvolgimento emotivo?
Tornare al Teatro Bello significa tornare in famiglia, in una dimensione eccezionale, sia per ciò che può dare
uno spazio così intrigante, sia per l’emotività che in quel teatro aumenta naturalmente.

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.