CHIAMACI +39 333 8864490

La mostra viene inaugurata giovedì 17 gennaio 2019 alle ore 19 nel Bookshop della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo a Torino e sarà visitabile fino al 17 febbraio 2019.

Pubblicato in Cultura

Secondo appuntamento con “LibrInPiazza”, la rassegna di incontri con gli autori firmata Sardò. Il 20 ottobre, a partire dalle 18.30, la piazza di Sardò ospiterà la scrittrice Cynthia Collu e il suo secondo romanzo, "Sono io che l'ho voluto", edito da Mondadori.

In una confronto con la giornalista Mariella Cortes, l'autrice racconterà una storia di violenza familiare, indagando il difficile tema del femminicidio. Oggi si parla tanto di femminicidio, dimenticando spesso che è solo la punta dell’iceberg del problema. In questo romanzo viene affrontata soprattutto la violenza sommersa, quella psicologica, non visibile, che coinvolge famiglie di qualsiasi ceto sociale, ancor più pericolosa in quanto scorre nascosta agli sguardi degli altri. Con parole "tenerissime e angosciose", come quelle usate per il romanzo d'esordio della scrittrice, "Una bambina sbagliata", Cynthia Collu racconterà agli ospiti della serata un tema delicato attraverso la raffinata arte della narrazione.

A partire dalle 18.30. i partecipanti potranno gustare l’aperitivo Sardò con i suoi cocktails a tema al prezzo speciale di 5 euro. Dopo la presentazione del libro, sarà possibile, su prenotazione, scoprire il mondo del primo Sardinian Street Food con una speciale cena: un menù degustazione al costo di 15 euro a persona.

L'autrice

Cynthia Collu nasce e cresce a Milano, dove vive e lavora tuttora. Ha insegnato lingue presso un Istituto Professionale. Artista a tutto tondo, ha frequentato l'Accademia serale di Brera, la scuola di scrittura Bachmann e seguito corsi di teatro.

Nel 2007, Collu si aggiudica il Premio Arturo Loria nella sezione inediti, con l'opera Un tappo nelle nuvole, e nel 2008, il Premio letterario Castelfiorentino, nella sezione inediti, con l'opera ''Su Biccu/L'angolo''. Esordisce nel 2009, con il romanzo Una bambina sbagliata, per Mondadori. Il romanzo si aggiudica il Premio Berto come migliore opera prima dell'anno. Nel 2010, è la volta del racconto lungo La guerra di Beba, secondo classificato nel Premio Elsa Morante sezione inediti, VII edizione, edito da Senzapatria Editore, che racconta la storia di una donna e di una gatta dispettosa, che sembrerebbe complottare per allontanarla dal suo uomo. Nel 2015, sempre per Mondadori, esce il suo secondo romanzo, Sono io che l'ho voluto.

Sinapsi del romanzo

“Se è vero che ogni famiglia infelice lo è a suo modo, quella di Miriam e Sebastiano appare dal di fuori normalmente infelice: tra loro qualche discussione, la frustrazione di fondo per una modesta vita borghese, a volte liti furiose seguite da silenzi devastanti (quanto possano essere devastanti i silenzi, Miriam lo impara presto a sue spese); poi, finalmente, la sospirata riappacificazione. Sebastiano la porta fuori a cena, le regala un oggetto desiderato o un viaggio all’estero. A Miriam questo basta per andare avanti senza porsi domande. Ma a poco a poco la vera natura di Sebastiano viene a galla; se Miriam lo contraddice e cerca di farsi valere, lui risponde ignorandola, si dimentica ostile della sua esistenza fino a che lei sente la propria volontà assottigliarsi e cede, scusandosi. Ai silenzi subentrano ben presto le parolacce, le offese, i pugni gonfi di lui che minacciano, che fanno paura, l’umiliazione di un possibile tradimento. Miriam subisce e perdona perché si sente colpevole: in fin dei conti è Sebastiano che la mantiene, che l’ha preferita a sua sorella Sara - l’eterna rivale – è lui che l’ha resa madre.

Ma quando resta sola col piccolo Teodoro e deve lottare contro il cumulo delle incombenze quotidiane e soprattutto contro il sonno che la tortura per le notti perse a causa del bambino, ecco che i suoi fantasmi ritornano, tormentandola e facendola sentire ancora una volta colpevole e non all’altezza. Fino a quando un avvenimento imprevisto la aiuterà a risalire dagli Inferi e a riscattarsi.”

Cynthia Collu scrive pagine “tenerissime a angosciose”, in cui la speranza si annida nascosta nelle pieghe della voce di una donna che non si arrende all’onda dei propri pensieri distruttivi, svalutanti e umilianti. Questo romanzo mette in luce con straordinaria forza la “normalità” della violenza familiare, quella più sottile e strisciante, che confina donne di ogni ceto sociale e luogo del mondo in una subalternità vischiosa e terribile. Miriam potrà risalire dal suo inconfessabile inferno solo quando riuscirà a guardarsi con occhi nuovi, a ritrovare l’autostima che – come lei – tante hanno smarrito: ad ammettere che avere voluto la felicità e la vita non è una colpa, ma la più grande e potente risorsa femminile.

Chiara Zanetti

Collu-gallery-nerospinto2

Pubblicato in Cultura
Giovedì, 10 Settembre 2015 01:00

Inaugura la mostra di Fabio Costa al MONO bar

Dopo la pausa estiva, riprendono gli eventi culturali presso il locale MONO di via Lecco 6. Il secondo appuntamento è con una mostra, “Merda e patate”, dal titolo volutamente provocatorio, finalizzato a stimolare la riflessione su temi più che mai attuali.

Gli escrementi sono materia di scarto o concime per nuova vita? La donna (occidentale) è vittima o carnefice? Queste domande costituiscono il fil rouge dei quadri di Fabio Costa, in cui ogni motivo diventa serie, ripetizione ossessiva di un'idea per autoconvincimento o forse per esorcizzare una paura; questo l'autore deve ancora chiarirlo.

Per quanto riguarda la ricezione delle sue opere, Costa ha a cuore il fatto che possano essere fruibili da parte di tutti. Chi rintraccerà elementi inquietanti o intenti tra il serio e il faceto avrà colto nel segno, così si desume dalle osservazioni dello stesso artista.

Le opere rimarranno in mostra al MONO Bar, locale gay friendly caratterizzato dagli arredi vintage anni '60 nel cuore di Porta Venezia.

MONO Bar Via Lecco 6, 20136 Milano 339 4810264 FB/MONO-Bar

 

Indira Fassioni

Pubblicato in Cultura
Per gli amanti del Gran Premio di Monza, 11Rooftop offre un'occasione imperdibile: stasera, giovedì 3 settembre, alle 19.30, si terrà l'esclusivo Aperitif & Cocktail Party targato RED BULL. Durante la serata Red Bull riprodurrà l'allestimento del GP Monza e accoglierà tutti gli ospiti con un piccolo gadget. A seguire dalle 23.30 Official Dj Set presso discoteca 11Eleven ( a pochi passi dalla Terrazza) fino alle 04.00. 

11ROOFTOP è una vetrina immersa tra le architetture urbane, un luogo dalle atmosfere lounge con incantevoli gazebi e tavoli in marmo statuario, divani dalle tinte soft incorniciati da graziose aiuole verdi. 11ROOFTOP è anche la magia delle luci di CATELLANI & SMITH che rivelano la sua anima da sunset drink nel cuore pulsante del nuovo quartiere della moda e del design, ma con una prospettiva privilegiata: sospesi su una terrazza che, nell'aperitif time, si apre a scenari glamour e metropolitani. Grande attenzione, inoltre, alla preparazione dei drink preparati da esperti mixologist che creano squisite miscele capaci di regalare incredibili esperienze di gusto.

Informazioni

Dove:

Via Alessio di Tocqueville, 11, 20154 Milano, 02 8928 1611

Modalità di ingresso:

Ingresso solo con accredito: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. mob. + 366 3799176

[gallery ids="46439,46440"]
Pubblicato in Food
Giovedì, 18 Giugno 2015 13:09

Chapeau Shoes vi invita al Caffè Pascucci

In occasione della Fiera White Trade Show, il team di Chapeau Shoes arriva a Milano ed è lieto di invitarvi sabato 20 giugno al Caffè Pascucci, alla presentazione della nuova collezione delle scarpe più cool del momento!

L’azienda Chapeau, è una piccola startup artigiana che ha la sua sede legale nella provincia di Bologna, è gestita da da tre ragazzi: Matteo Minezzi, Giacomo Bencivenni ed Alessandro Cappi.

I giovani imprenditori hanno seguito e monitorato l’evoluzione delle tendenze in modo da creare calzature competitive, unisex per tutti. La cura dei particolari e l’attenzione per la qualità delle materie prime è fondamentale e questi tre ragazzi hanno un solo obiettivo: vestire milioni di piedi con una scarpa unica, talmente speciale che chi l’ammira si toglie il cappello esclamando: CHAPEAU!

Nella meravigliosa cornice del nuovo Caffè Pascucci di Piazza San Babila, i ragazzi di Chapeau vi accoglieranno con un gustosissimo buffet e diversi drink pensati per voi dal Bartender Fabrizio Marangi, grande chimico e cultore dei cocktail LAB derivati da sistemi di miscelazione futuristici.

Per festeggiare questi primi mesi di attività, Chapeau ha deciso di offrire l’aperitivo ai primi 100 ospiti che varcheranno la porta del Caffè Pascucci!

Durante la serata il Fashion Show verrà accompagnato da DJ Patrick Barbieri, originario della Riviera Romagnola, vi farà ballare tutta sera nella stupenda location su tre piani che ospiterà l’evento.

La serata è così suddivisa: 19.30 APERITIF 21.30 FASHION SHOW 22.30 LET’S START TO DANCE

Chapeau Shoes - Dress to Impress Sabato 20 giugno a partire dalle ore 19.30 presso Caffè Pascucci (Corso Europa 22 ang Piazza San Babila, Milano)

 

[gallery type="rectangular" ids="44367,44368,44369,44370,44371,44372,44373"]

Pubblicato in Stile

Torna il secondo appuntamento con l’arte del Mint Cafe, la caffetteria milanese situata in viale Bligny 15, zona universitaria vicino a porta Romana. Questa volta il protagonista è il giovane fotografo Francesco Zigliotto, che omaggia la città di Milano con scatti in bianco e nero.

La mostra “Milano, ricordi dal presente” inaugura sabato 23 Maggio alle 18,00 e sarà visitabile fino al 23 Giugno 2015.

Nato a Vicenza nel 1988, Francesco Zigliotto ha seguito le orme del padre fin dal 2009, diventando un fotografo professionista. Dopo un anno trascorso a lavorare nello studio di famiglia, si è trasferito a Milano e poi a New York, dove ha iniziato la sua carriera nel campo della moda.

Ha collaborato e lavorato come assistente per artisti di fama internazionale come Mario Testino, Steven Klein, Bob Seliger, Inez Van Lamsweerde e Vinoodh Matadin, Andreas H. Bitesnich, Wayne Maser, Richard Phibbs, Pierpaolo Ferrari e molti altri. Ha collaborato con Vogue America, Vogue Italia, Elle, Numero’, Vanity Fair, Dazed, Marieclair e Icon. Attualmente, vive e lavora fra Milano e New York.

Che vogliate prendere un caffè di passaggio, fare uno spuntino o una pausa pranzo buona e salutare, da Mint Cafe troverete un’atmosfera intima e accogliente, che richiama le ambientazioni nordiche. Adeguandosi agli standard internazionali, il locale propone la formula all day long, aperto dalla mattina fino alla sera, offrendo ricche colazioni e piatti deliziosi e leggeri per pranzo, attenti alle esigenze di vegetariani e vegani. Punto di forza del concept è garantire la qualità del cibo e un gusto genuino dei sapori autentici, freschi e stagionali, in un’atmosfera dal design naturale ed ecosostenibile. Facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici, Mint Cafe mette a disposizione di tutta la clientela il collegamento gratuito alla rete wireless e il servizio take away.

 

“Milano, ricordi dal presente” mostra fotografica di Francesco Zigliotto Inaugurazione sabato 23 maggio h 18,00 In mostra fino al 23 giugno 2015

Mint Cafe Viale Bligny 15, 20136 Milano 02 89059930 www.mintcafe.it www.facebook.com/mintcafemilano Aperto dal lunedì al sabato, dalle 7 alle 21

[gallery type="rectangular" ids="43021,43020,43019,43018,43008,43010,43011,43012,43015,43004,43005,43006"]

Pubblicato in Cultura
Domenica, 01 Marzo 2015 13:41

N'Ombra de Vin

Fondata nel 1978 dal veneto Giacomo Corà, N’Ombra de Vin è ormai un ritrovo cult per i milanesi, dall’aperitivo fino a tarda notte.

Il concetto di enoteca è qui del tutto nuovo e rivisitato. N’Ombra de Vin non è solo un gastro-eno-bar, ma anche luogo di iniziative culturali e artistiche, musica dal vivo e dj set.

N’Ombra de Vin è suddiviso in due piani: il bar all’ingresso e la parte di vendita – ora anche di consumazione – che trovate scendendo le scale che portano all’antico refettorio della chiesa di San Marco.

À la carte avrete modo di scegliere fra più di trenta etichette di vini al calice, di cui un terzo francese. Vi sono grande produttori, ma anche quelli più piccolo ben conosciuti dagli appassionati del dolce nettare.

 

N’Ombra de Vin

Aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 24.00 Costo aperitivo 8€ Via San Marco 2 (Brera) 02/6599650 www.nombradevin.it

 

 

 

Pubblicato in Food
Domenica, 01 Marzo 2015 11:56

Tramé

Siete stati a Venezia e vi mancano le sue specialità? Non preoccupatevi. A Milano è arrivato Tramé.

Nel cuore della movida milanese, tra Brera e corso Garibaldi, Tramé è aperto tutti i giorni per deliziarvi con le leccornie tipiche della laguna.

Lo Spritzzetto preparato al Tramé è dissetante e leggero, servito rigorosamente nel bicchiere rock e venduto a prezzo modico, come da tradizione veneta.

Accanto allo Spritz – nelle sue varianti Aperol, Campari, Cynar e Select, il tipico bitter veneziano difficile da trovare fuori laguna – potrete scegliere tra ben 30 tipi di tramezzini diversi. Si va dai classici, con tonno e cipolline sottaceto, ai raffinati, suddivisi in salumi (gruppo San Marco), pesce (Lido), vegetariani (Canal Grande) e gourmet (Rialto).

Il costo dei tramezzini va dai 2,50€ ai 3,00, mentre lo Spritz viene 3,50€.

 

Tramé

Lunedì – martedì: 10.00 – 22.00 Mercoledì – sabato: 10.00 – 00.00 Piazza San Simpliciano (corso Garibaldi 22) 02/84105336 www.tramé.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

[gallery type="rectangular" ids="38260,38261"]

Pubblicato in Food
Venerdì, 27 Febbraio 2015 19:51

Rita&Cocktails

Per gli amanti dei cocktail e dei Navigli, Rita&Cocktails è un’istituzione.

Collocato in una traversa del Naviglio Pavese, Rita è frequentato quasi esclusivamente dai milanesi e piace proprio per la sua posizione appartata rispetto a tutti gli altri locali della zona. Inoltre, è dotato di un piccolo giardino, ideale per le sere d’estate.

Gestito da uno staff giovane e brillante, Rita è famoso principalmente per i suoi cocktail. Da provare assolutamente il loro Moscow Mule, ma lasciatevi tentare dalle proposte del barman.

Non è il locale adatto ai “mangioni”. L’aperitivo consiste in stuzzichini freddi, crudité, salsine e focaccine, ma non sono rari  gli assaggi preparati al momento dallo chef.

Qualità e cortesia sono di casa al Rita.

 

Rita&Cocktails

Aperitivo dalle 18.30 alle 21.30 Costo 7/9€ Via Angelo Fumagalli 1 02/8372865

 

[gallery type="rectangular" ids="38211,38212"]

Pubblicato in Food
Venerdì, 27 Febbraio 2015 19:43

Elettrauto Cadore

A differenza del nome, l’Elettrauto Cadore non ripara auto o motorini, ma si è da sempre specializzato in aperitivi.

Aperto tutti i giorni, dal mattino presto a notte fonda, l’Elettrauto Cadore dà il suo meglio ad orario happy hour. I mattoni rossi e i neon colorati conferiscono personalità al locale, che saprà accogliervi e farvi sentire a vostro agio.

La clientela è davvero variegata: donne e uomini in carriera, studenti universitari, signore mature e giovani famiglie. Tutti però amano l’Elettrauto Cadore, soprattutto d’estate, quando il dehòr si allunga sulla strada, vicino ad un giardinetto.

Il buffet, è vero, non è originale, ma è molto gustoso e va incontro ad ogni palato, vegetariano e non. Oltre alle classiche patatine, pizze e focacce, troviamo croccanti alette di pollo, un fresco pinzimonio, robiole varie ed erborinati, frittata di patate con verdure e affettati.

Per quanto riguarda il beverage, consigliamo lo Spritz Aperol: un grande classico dell’aperitivo qui preparato a regola d’arte.

 

Elettrauto Cadore

Aperitivo dalle 18.00 alle 21.00 Costo 7€ per i cocktail, 6€ per la birra Via Giacomo Pinaroli, 3 (corso XXII Marzo) 02/55191781

 

[gallery type="rectangular" ids="38195,38196,38197"]

Pubblicato in Food
Pagina 1 di 2

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

Immobili Sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.