CHIAMACI +39 333 8864490

|||

EasyReading, l’unico font al mondo dedicato ai dislessici

Per tutti noi leggere è parte della quotidianità: leggiamo un giornale, un biglietto del treno o anche una semplice insegna di un negozio. Quando leggiamo non facciamo altro che osservare un font ed EasyReading è proprio questo: un font. L’unica differenza è che questo è esclusivamente dedicato ai dislessici ed è ad alta leggibilità per tutti.

La mission di EasyReading è offrire una soluzione ad un problema molto comune che viene spesso strumentalizzato per creare diversità, invece deve diventare un valore aggiunto.

Il font, compatibile con tutti gli strumenti informatici, ha un’alta resa nella lettura a video ed è un utilissimo strumento compensativo. Aiuta i dislessici a fare un primo passo verso la comprensione chiara, semplice e lineare che cercano da sempre.

EasyReading, l'unico font al mondo dedicato ai dislessici

Probabilmente leggendo un testo in EasyReading non noterete assolutamente nulla di diverso perché è un font normalissimo, pur essendo davvero unico.

Quest’anno, per la prima volta, il Salone del Libro di Parigi ha visto EasyReading tra i suoi protagonisti. È finito sotto i riflettori per il suo carattere tipografico dal disegno essenziale: è un font ibrido perché presenta contemporaneamente lettere con grazie (serif) e lettere senza grazie (sans-serif). Il carattere tipografico è stato concepito dal designer Federico Alfonsetti e si è rivelato da subito uno strumento essenziale per aiutare chi è dislessico a leggere con minori difficoltà e più velocemente. 

Federico Alfonsetti, designer di EasyReading

A Parigi è sbarcata la nuova versione del font EasyReading: oltre all’alfabeto latino, ci sarà anche quello cirillico che segue l’impronta del Design for All di quello originale.

EasyReading, l'unico font al mondo dedicato ai dislessici

Il nuovo EasyReading Cirillico comprende 276 glifi (lettere, numeri, punteggiatura, simboli, accenti) e include anche le lettere del cirillico arcaico. Copre le lingue slave (russo, ucraino, bielorusso, bulgaro, macedone, serbo, ruteno, bosniaco e il montenegrino) e le lingue non slave parlate in alcune delle ex repubbliche sovietiche e nell'odierna Federazione Russa.

Uberto Cardellini, consulente per l'internazionalizzazione di EasyReading

Abbiamo avuto il piacere di parlare con Uberto Cardellini consulente per l’internazionalizzazione delle imprese italiane e nello specifico di EasyReading.

Perché EasyReading è andato a Parigi?
«Semplicemente perché crediamo che sia arrivato il momento di guardarci intorno, provando a spingerci, concretamente, oltre i nostri confini, nazionali. Vorremmo che il mondo intero scoprisse e comprendesse la reale forza del nostro carattere tipografico. Abbiamo scelto la Francia prima di altri contesti perché abbiamo avuto un riscontro positivo dalle case editrici d’oltralpe e da riviste di settore. Uno dei nostri clienti, la casa editrice francese, Flammarion Jeunesse, è presente in fiera e quale occasione migliore per ritrovarsi, se non a casa loro?».

In chiave espansionistica, in che direzione state andando?
«Dipendesse da noi, andremmo a nord, poi a sud, e subito dopo a est e a ovest. Ma serve tempo, servono programmi precisi e dettagliati e valori condivisi. Siamo diretti verso le case editrici estere e vogliamo espanderci verso il mercato dei produttori di apparecchi elettronici. Questo, nel migliore dei mondi possibili!».

EasyReading, l'unico font al mondo dedicato ai dislessici

Oltre a quello italiano qual è il vostro mercato di riferimento?
«Oltre a Malta, chiaramente il nostro principale mercato estero, al momento, è la Francia. Vorremmo presentarci al meglio, chiaramente, verso tutti quei paesi che utilizzano il cirillico, considerate che quando parliamo del cirillico, stiamo trattando in altre parole il terzo alfabeto ufficiale dell'Unione europea e che nel mondo per 167 milioni di persone il cirillico è la madrelingua. Sono circa 254 milioni le persone che lo utilizzano e 13 sono le nazioni in cui è la lingua ufficiale».

Saloni e fiere del libro. Hanno ancora la loro funzione e utilità?
«Personalmente leggo tantissimo e anche la gente intorno a me legge. I Saloni del libro e le fiere hanno senso oggi più che mai. Magari si leggeranno libri discutibili, magari continuerà la stagione d’oro dei gialli o crescerà ancora il mercato degli eBook ma la gente legge».

Margherita Maroni

Amo la poesia, la matematica è solo un diletto. Leggo giornali, scrivo articoli e amo imparare. Lilli Gruber wanna be.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.