CHIAMACI +39 333 8864490

Dall’uovo alla gallina: la filiera avicola lombarda|||

Dall’uovo alla gallina: la filiera avicola lombarda

La filiera avicola lombarda è una realtà d’eccellenza, che comprende sia l’allevamento di polli e galline sia la gestione del prodotto uovo.

“È la Lombardia ad eccellere nella produzione avicola, una realtà che poco conosciamo e che la ristorazione poco valorizza”, queste sono le parole di Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia.

Viviamo ormai in un mondo ultra-globalizzato e non possiamo perderci nemmeno una fase del processo produttivo della filiera avicola. L’obiettivo nazionale al momento deve essere quello di costruire un sistema-Italia unito, pronto a competere con altri avversari nazionali quali la Germania e la Francia.

Uova

La Lombardia è il leader produttivo in Italia e copre il 24% della produzione nazionale della filiera avicola, che genera un fatturato di oltre 5,7 miliardi di euro.

Secondo le statistiche gli italiani mangiano almeno un pollo al mese ed è la carne più sicura quando si parla di controllo micro-biologico. Il pollo risulta essere quindi una carne molto apprezzata dai consumatori, tanto che è più del 50% degli italiani a consumarla come fonte primaria di proteine con un buon rapporto qualità/prezzo.

Altro dato statistico molto interessante riguarda la provenienza: tutto il pollo che comunemente consumiamo è Made in Italy, l’Italia ne produce il 106% e ciò significa che ha una parziale tendenza all’esportazione.

Polli

La carne bianca oggi viene consigliata all’interno diete da parte di molti i nutrizionisti perché contiene un elevato numero di proteine, pochi grassi, è ricca di componenti essenziali, quali vitamine e minerali, e possiede un elevato grado di digeribilità.

Ma i consumatori leggono sempre più spesso delle fake news a riguardo. A smascherare alcuni dei luoghi comuni che girano costantemente senza nessun controllo in rete è una nutrizionista, specializzata in Scienze dell’alimentazione: Evelina Flachi.

Allevamento

La prima fake news da sfatare riguarda gli ormoni. Il pollo non possiede ormoni in circolo perché è illegale e oltretutto antieconomico.

E allora perché sembrano essere più grandi rispetto al passato?

“Oggi l’animale cresce di più, grazie alle nuove tecnologie legate all’allevamento e la filiera avicola lombarda cura particolarmente la scelta delle razze.”

Ella sostiene anche che il pollo italiano abbia fatto passi da gigante rispetto alla questione antibiotici. Dal 2011 è stato creato un piano apposito per il loro utilizzo consapevole.

Ma il consumatore italiano fa bene quindi a fidarsi del comparto avicolo? A rispondere a questa domanda è un un produttore, Mattia Prieti, che vanta anni di esperienza nell’allevamento del pollame. Egli conferma l’eccellenza dell’avicoltura italiana, che possiede una forte vocazione e sostiene che un aspetto fondamentale del suo lavoro consiste proprio nel controllo del benessere animale.

Mangiatoie

Qual è la prima cosa che fa un allevatore di mattina?

“Per prima cosa di mattina controllo che tutti gli animali stiano bene. Nulla viene lasciato al caso e si punta verso una sola direzione: il benessere dell’animale. Per quanto siano protetti sono molto sensibili e il cambiamento climatico di questi ultimi anni influisce sulla loro crescita”.

Un’altra azienda storica nel bresciano è la Fattoria Roberti, che produce dal 1962 uova biologiche di alta qualità e il cui titolare, Vittorio Roberti, fu colui che realizzò nel 1991 il primo allevamento a terra in Italia.

Fattoria Roberti

Entrare in un allevamento potrebbe essere un’esperienza?

“Un’idea che abbiamo messo in pratica alla Fattoria Roberti è stata quella delle porte aperte nel centro d’imballaggio uova per le scolaresche, ma aperte anche alla cittadinanza. – ci racconta Roberti – Ci vuole grande sensibilità per allevare polli e galline e osservare i metodi di lavoro di un allevamento biologico può essere interessante e istruttivo. Il nord Europa ha realizzato dei pollai appositi per mostrare al consumatore e ai ragazzi il loro funzionamento, e noi abbiamo molto da imparare”.

Dieta

Le prossime sfide della filiera avicola lombarda?

“La sfida del nostro settore sarà effettuare più interventi concreti volti a rispondere alle esigenze del consumatore”, sempre più interessato al benessere animale e all’origine del prodotto.

 

Marta Cossettini

 

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Articoli correlati (da tag)

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.