CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Chinatown e pregiudizio

Da quando si è diffusa la notizia sul coronavirus e la sua provenienza, è dilagato il pregiudizio nei confronti di Cina e cinesi. Ecco come nasce La Costellazione del dragone, il nuovo libro di Sean White che racconta la Chinatown italiana e allontana la paura.



Si sa, quando si tratta di paura sono tante le cose che ci vengono in mente: la proviamo per proteggere noi stessi da quello che parrebbe essere un potenziale pericolo. Ma è davvero pericoloso tutto ciò che ci incute timore? O spesso è anche frutto della nostra inconsapevolezza, poca conoscenza?

Nato per smorzare i toni e la paura , giunge la pubblicazione de La Costellazione del Dragone, un libro edito Piemme. Lo scrittore è da Zhang Changxiao (nome d’arte Sean White), con prefazione di Mogol e Roberto Vecchioni. Il registro è familiare e fresco, quasi da renderlo una piacevole chiacchierata fra amici.

Chi sono i cinesi? Come vivono? Sono tanti i quesiti che spesso ci si pone e che si dipanano grazie alla penna dell'autore, raccontando quelli che sono i pregiudizi e stereotipi relativi a questa grande nazione e i suoi abitanti.

Snoccioliamone alcune:

- Mangiano i cani;
- non hanno idee originali;
  copiano tutto e ci guadagnano;
- abitudini troppo diverse da quelle occidentali;
- Sono tanti e non si integrano;
- sono immortali;
- non sono capaci di pronunciare la lettera R;
- come fanno a riconoscersi che sono tutti uguali?

Con La costellazione del dragone è possibile ottenere risposte utili ad allontanare ogni forma di sinofobia, cioè il sentimento ostile nei confronti di questa comunità, purtroppo verificatasi in questi giorni.a causa del coronavirus.

Infatti, dopo le notizie relative a casi di aggressioni, isolamento di negozi e ristoranti, lo stesso autore Sean White ha scritto al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per sottolineare il suo punto di vista d'innanzi a tale fenomeno.

L’infezione coronavirus si è creata in Cina, ma poteva accadere ovunque e quindi non è giusto affrontarla come un problema cinese. E la psicosi che si è venuta a creare mi fa pensare alla canzone di De André Bocca di Rosa. Tutti demonizzano una donna attraverso i pettegolezzi che passano di bocca in bocca, creando timori e paure. Io capisco il sentimento della paura, ma credo che dietro la paura si celi l’incapacità di capire i cinesi. Un malinteso culturale che vorrei colmare con questo libro commenta l'autore.

Chi è l'autore?
Zhang Changxiao, in arte Sean White è promotore, organizzatore di eventi e mediatore culturale fra Italia e Cina. Diventa famoso col suo primo libro Creuza de Mao, con il quale esordisce anche in Cina e che permette di conoscere cantautori italiani come Fabrizio De Andrè. Una passione per l'Italia e la sua musica nata nel 2012, anno nel quale conosce il Bel Paese. Ama la sua terra natale tanto quanto quella che lo ha accolto, ecco la ragione del libro. Un modo per rendere consapevoli accorciando così le distanze tra il mondo occidentale e il loro.

Dunque, apriamo i nostri orizzonti con questo libro sulla Chinatown italiana la costellazione del dragone, un rinforzo per la la generazione del passato e del futuro, un arricchimento di culturale che non annoia.
I desideri, le speranze, accomunano ognuno di noi. Spesso l'immigrazione è prevalentemente giovanile, composta da ragazzi in cerca di lavoro. Le difficoltà di essere in un paese straniero spinge a chiedere aiuto ai propri simili, a chi, in via tendenziale è più affine a noi. Cosa significa essere diversi? Le opportunità di integrazione che oggi si sono sviluppate sono notevoli, ma conoscere l'altro ne è la prima forma...

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SANREMO LIVE

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.