CHIAMACI +39 333 8864490

|||

All over painting: tecnica trasversale di sublimazione della realtà artistica innalzata a vessillo del mistero poetico

Tecnica che abbraccia diverse correnti artistiche, tutte accomunate dall’abolizione di gerarchie e narrazione: un’arte senza protagonisti.

All over painting: la definizione compare per la prima volta in riferimento ai dipinti dripping di Jackson Pollock, ma anche alla scrittura automatica o calligrafia astratta di Mark Tobey. Erano gli anni ‘50, ma bisogna scavare ancora più a fondo per scorgerne i presupposti: a livello concettuale anche i dipinti suprematisti di Malevic ne riprendono i fondamenti, individuando così nel pittore ucraino un precursore della tecnica. Purezza di colore e geometria elementare per la preminenza della forma: l’artista non deve attingere alla natura, ma generare un’arte suprema identica solo a sé stessa.

Pur strettamente intrecciata con la corrente dell’espressionismo astratto, l’all over painting non è un movimento né un termine circoscritto ad un gruppo di artisti, ma una tecnica che sovverte la tradizionale predominanza di un soggetto al centro del dipinto. Un’arte senza protagonisti: da allora il termine è stato applicato a tutte quelle opere il cui trattamento è relativamente uniforme, per colore, trama o tecnica, in cui la superficie nella sua totalità diviene primo attore.

Anarchia, abolizione delle gerarchie e negazione dell’ordine compositivo: l’angolo della tela è importante quanto ciò che sta al centro, l’occhio dello spettatore è smarrito e corre affannosamente per tutto il quadro, senza focalizzare l’attenzione su nessuna delle sue parti; di fronte a dipinti di larga scala viene inghiottito, fagocitato dal quadro, circondato inerme da una profusione di colore e vernice. Il dipinto diventa un ambiente che accerchia e divora chi vi si trova innanzi.

Nonostante i precursori nelle avanguardie russe, il vero iniziatore della tecnica è considerato
Mark Tobey, grande artista della pittura astratta, con le sue tele inondate dalla white writing, sovrapposizione di simboli calligrafici, linee affilate e pennellate intrecciate; ne raccoglie il retaggio Cy Twonbly, che con la linea sottile e nervosa colmava lo spazio del quadro con scarabocchi, grumi di colore, lettere e cifre, una tecnica basata sulla trama uniforme e sull’impiastro della materia.
{load positiong1}

Poi gli artisti del Color Field: riempimento uniforme, abbandono di gerarchie e di soggetti riconoscibili. Una pittura che disorienta e confonde, che lascia disarmati e senza punti di riferimento, perplessi e incapaci di riconoscere ciò che è “sopra” o “sotto”, perché di fatto, un sopra o un sotto non esiste. Ogni rimando a strutture familiari, schemi orientativi o forme individuabili è abolito.

Ma l’all over si può accostare anche allo spazialismo teorizzato da Lucio Fontana e alle ricerche di Enrico Castellani e Piero Manzoni, che con tele uniformi prive di riferimenti e assenza di colore, perseguivano l’utopia di un’innovazione radicale dell’arte estirpando alla radice lo stagnamento su cui poggiava le sue basi, con l’introduzione nel quadro delle dimensioni del tempo, direzione, luce e suono. Una superficie che diviene una tabula rasa da cui eliminare tutto ciò che era venuto prima: figura, linea, colore, narrazione.

Come un ombrello la tecnica all over racchiude gli sviluppi di anni di ricerche, dall’informale all’action painting, dal suprematismo alle invariate campiture di colore alla Rothko, dal movimento spazialista agli Achromes di Piero Manzoni, accomunate tutte da una perdita d’interesse per la figurazione e il segno, per elevare l’arte ora ad energico gesto pittorico, ora ad espressione suprema di qualcosa di non esistente in natura. Una tecnica che nelle sue forme d’arte più fredde può sembrare asettica, ma che nasconde l’intento ultimo di creare un mondo, quello della non-rappresentazione, misterioso, sconosciuto e sublime.

 

 

 

 

Daniela Ficetola

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

coupon-code-amazon-deal-codici-sconto-amazon

immobili sanremo

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.