CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Al teatro Libero di Milano: Mauser un'opera contemporanea prodotta dalla Compagnia Teatrale Università degli Studi di Milano

Mauser, in scena oggi e domani al Teatro Libero di Milano, è un'opera più che mai contemporanea, dove l'umanità e la coscienza dell'uomo viene messa in discussione.

Mauser, scritta negli anni '70 da Heine Muller, considerato il secondo autore tedesco dopo Bertolt Brecht,  è una tragedia contemporanea ambientata ai tempi del muro di Berlino.
Prodotta dalla Compagnia Teatrale Università degli Studi di Milano - Skené Company Milano, Mauser dominerà, oggi e domani, il palco del Teatro Libero di Milano.

Mauser, in scena a Milano oggi è domani, racconta la storia di “A”, il protagonista che, dopo essersi distinto durante la Guerra Civile, è chiamato dal Tribunale Militare della Rivoluzione per compiere le esecuzioni di tutti coloro che vengono definiti “i Nemici del Partito”.
"A", nel lungo percorso e nella ricerca dei nemici, comincerà una vera e propria lotta interna, dove la sua coscienza lo porterà ad interrogarsi sulla sua stessa umanità; un'umanità messa a dura prova nell'incarico assegnatogli, trovare e uccidere i nemici. Uno di questi, membro del partito e suo predecessore, gli mostrerà l'unica via percorribile oltre a quella indicata, il martirio.
Il Comunismo è adottato nell’opera come pretesto e sfondo storico della vicenda, non per situare, in un momento particolare, le azioni dei personaggi, ma quasi per dare ancora più astrazione ai caratteri simbolici dell'opera.

Preceduto da Filottete e da L'Orazio, Mauser è il terzo della trilogia sperimentale di Muller e sembra essere l'opera meno conosciuta e rappresentata delle tre.
Una trilogia innovativa e, quasi, rivoluzionaria segna il deciso cambiamento di rotta di Muller e della sua scrittura, verso un teatro che non offre più soluzioni.
Questa nuova scrittura, concepita tra il '65 e il '70, ancora in parte eredità dal grande Brecht, si dimostra completamente diversa, principalmente per due ragioni: innanzitutto, viene completamente abbandonata la dimensione quotidiana della realtà in scena, recuperando, invece, i classici e i miti, tanto nei contenuti quanto nella forma drammaturgica. Poi, come seconda differenza, sembra che il motivo “didattico” del dramma dialettico, avvicinandosi anche qui alla sensibilità greca, non si concluda più in una soluzione più o meno esplicitata nel testo, bensì in una crescente presa di coscienza di un paradosso umano, sempre differente.
Un'opera senza soluzione, quindi sublime e tragica in senso stretto.

Ed in Mauser vediamo proprio l'umanità fronteggiarsi in una lotta tra bene e male, tra dovere e volere, tra scelta ed obbligo.
Uno scontro dell'umanità che vediamo realizzarsi nei due personaggi opposti: il Coro ed A, il protagonista.
Il comunismo, inevitabilmente presente, seppur usato come sfondo storico, riesce, quasi, a dare ancora più astrazione ai caratteri palesemente simbolici dell'opera. Un'astrazione che è servita per evitare la censura dell'opera in Germania dell'Est, fino alla caduta del muro.

Un'opera davvero attuale che ci mostra una nuova sfaccettatura della realtà, dove la bravura di Daniele Santisi alla regia e dei ragazzi della Compagnia Teatrale Università degli Studi di Milano - Skené Company Milano, ci lasceranno senza parole.

 

Per informazioni:
Teatro Libero 
via Savona 10, Milano
telefono: 02.8323126
www.teatrolibero.it 
biglietteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Serena Riva

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.