CHIAMACI +39 333 8864490

|||

The Desperate Kingdom of Love: le fotografie di Pietro Gregorini al Mono Bar

Dal 20 ottobre Pietro Gregorini racconta l’amore nella sua dimensione più intima nella sua prima mostra fotografica al Mono Bar.

L’artista esporrà dal 20 ottobre al 2 novembre i suoi scatti, riuniti nel progetto di The Desperate Kingodom of Love. Pietro Gregorini ha esplorato attraverso la fotografia l’amore, dal punto di vista più intimo e intenso possibile.
Il titolo della mostra si rifà al brano di PJ Harvey, che condivide con il fotografo la prospettiva realista sull’amore, che non trascura di raccontarne gli aspetti decadenti, ma con grande delicatezza.

Pietro Gregorini è un fotografo per passione, del tutto autodidatta. Nato a Fano nel 1984, scopre la sua passione per la fotografia già a 8 anni. Attualmente vive e lavora a Milano come Art Director in un’agenzia pubblicitaria. Ama sperimentare varie tecniche fotografiche e usare i suoi scatti per indagare il suo io più profondo, la complessità del mondo che lo circonda. 

La mostra al Mono Bar propone tre serie fotografiche per raccontare tre diversi aspetti del sentimento, indagato in tutta la sua complessità.
La serie “Pagan Poetry” raccoglie scatti che documento l’atto sessuale all’interno di una coppia omosessuale. Gregorini presenta immagini dirette, sincere, lontane dagli stereotipi spesso distorti del sesso. I gesti dell’atto amoroso sono mostrati con naturalità, rendendo omaggio al sentimento del momento intimo.
In “While You Were Away” vedremo fotografie che esplorano la realtà del rapporto sentimentale a distanza. In questo caso, l’artista ha indagato l’amore dal punto di vista della mancanza, dell’assenza. Vediamo istantanee di un ambiente quotidiano toccato da un sottile struggimento, dove oggetti banali si caricano di ricordi e colmano maldestramente la solitudine.
Ancora, vedremo un’interessante serie di dittici intitolata “Winter Journey”. Qui Gregorini racconta una storia d’amore come in un reportage di viaggio, catturando ritratti e architetture, che condurranno ad un inevitabile epilogo.

L’esposizione è composta interamente da polaroid e fotografie analogiche. La scelta di Gregorini è dettata dalla ricerca della massima autenticità: lo scatto analogico non lascia spazio alla manipolazione del digitale, ma rende tutta la fugace intensità di un attimo rubato allo scorrere del tempo, mantenendone intatta la verità.

Le fotografie di Pietro Gregorini rimarranno esposte al Mono Bar dal 20 ottobre al 2 novembre.
La presentazione della mostra avrà luogo il 20 ottobre alle 19:00.

Se l’atmosfera gay friendly del Mono Bar vi conquista con questa mostra, non perdete l’occasione di tornarci per un ricco aperitivo a buffet, in qualunque sera della settimana, oppure il venerdì sera per il #SONICWOOD di Simone BLACK CANDY o il sabato dalle 22:30 per il dj set di DJ S/HE con la serata GENDER SUX!

Informazioni utili:
Mono Bar
Via Lecco 6, 20136 Milano
Tel. 339 810264
FB: MONO-Bar

 

Raffaella Iacovella

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.