CHIAMACI +39 333 8864490

|||||

Ricetta Pavlova

Bettina, cuoca del delizioso blog Bettinaincucina, propone oggi la squisita ricetta della Pavlova, una torta di origini australiane e neozelandesi composta da meringa panna montata e frutta.

Questa sua versione è molto più ricca perchè Bettina ha aggiunto anche pan di spagna e crema pasticcera. Ha usato una base di meringa vegana, fatta con l'acqua di conservazione dei ceci; ma si può usare tranquillamente una base di meringa già pronta. E confessa che il pan di spagna non l'ha preparato personalmente ma l'ha comprato nel suo forno di fiducia.

Ingredienti per la Pavlova:

1 base di meringa tonda (circa 22 cm di diametro)

1 base di pan di spagna (circa 22 cm di diametro)

Crema pasticcera

250 ml di panna fresca

2 cucchiai di zucchero bianco (circa 20 g)

More, lamponi e mirtilli (ma si può usare il tipo di frutta che si preferisce).

Ingredienti per lo sciroppo:

1 cucchiaio di zucchero bianco

5 cucchiai di acqua

2 more

2 lamponi

Ingredienti per la crema pasticcera:

500 ml latte intero fresco

4 tuorli d'uovo

100 g zucchero bianco

40 g farina 00

1 stecca di vaniglia.

Procedimento per la crema pasticcera: Scaldare il latte e separare i tuorli dagli albumi. Mettere i tuorli in un pentolino e mescolarli con lo zucchero, i semini della vaniglia e la farina setacciata. Versare sul composto di uova il latte tiepido a filo, mescolando bene per amalgamare gli ingredienti. Mettere la pentola sul fuoco a fiamma bassa e lasciare addensare la crema, che deve sobbollire per 3-4 minuti. Versare la crema in una ciotola per interrompere la cottura. Coprire la crema con una pellicola da cucina ben appoggiata sulla superficie per evitare che si formi la crosticina e quando la crema sarà fredda, tenerla in frigorifero fino al momento in cui servirà. Prima di usare la crema, sbatterla bene con una frusta per farla tornare omogenea e fluida.

Procedimento per lo sciroppo: Unire in un pentolino l'acqua, lo zucchero e la frutta. Schiacciare con una forchetta la frutta e far bollire per 5 minuti circa. Filtrare lo sciroppo e tenerlo da parte per farlo raffreddare: servirà per bagnare il pan di spagna.

Procedimento per comporre la Pavlova: Montare a neve ben ferma la panna fresca e quando sarà quasi montata, aggiungere 2 cucchiai di zucchero. Comporre la Pavlova mettendo sul piatto un cucchiaio di panna montata per tenere ferma la base di meringa, poi aggiungere un cucchiaio di panna montata sopra la meringa per fissare il pan di spagna. Bagnare il pan di spagna con lo sciroppo e poi versare sopra la crema. Disporre sulla crema la metà della frutta ben lavata e asciugata. Coprire il tutto con la panna montata usando il dorso di un cucchiaio, quindi distribuire sopra la panna la frutta.

Un'idea in più: La Pavlova si può conservare un paio di giorni in frigorifero ma Bettina consiglia di mangiarla il prima possibile per evitare che la panna si smonti e che la meringa perda croccantezza. Un abbinamento classico della Pavlova è il kiwi, perchè ha un gusto aspro che si sposa bene con la dolcezza della panna. Un ottimo abbinamento è una crema aromatizzata al limone o agli agrumi.

Bettinaincucina
www.bettinaincucina.com

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.