CHIAMACI +39 333 8864490

|||

Parole Mute al Teatro Libero di Milano: uno spettacolo che ci racconta la vera vita di un malato di Alzheimer

Parole Mute, in scena, oggi, 5 maggio, fino al 7 maggio al Teatro Libero di Milano, è uno straodinario spettacolo pronto a raccontarci la vera vita di chi soffre di Alzheimer.

Parole Mute, ultimo spettacolo della rassegna “Palco Off”, rassegna che ci permette di entrare in contatto con la Sicilia, grazie a incontri, conferenze e degustazioni di cibi e vini, è la testimonianza sull'Alzheimer di Francesca Vitale. Francesca Vitale è l'autrice e protagonista di questo testo, Parole Mute, che scava nel profondo e nell'intimo, toccando temi di cui, spesso non vogliamo sentir parlare.

Lo spettacolo nasce da un'esperienza personale molto dolorosa, infatti, il padre dell'autrice, prematuramente scomparso, ha sofferto, soprattutto negli ultimi giorni di vita, di Alzheimer.
La composizione dello spettacolo, un unico atto composto da 17 quadri scanditi da importanti contributi musicali, è una suggestiva mescolanza fra testo, immagini, voci fuori campo e musica, che intrecciandosi con il dialogo e riempiendo i silenzi, ripercorrono le tappe fondamentali e sofferte di un rapporto mai realmente concluso.

Francesca Vitale ci racconta, con Parole Mute, in scena al Teatro Libero di Milano, una storia vera, la sua e di suo padre.
Una storia di problemi ed esperienza, di una figlia che cresce e guarda all'esempio del padre.
Una storia di sensazioni, ricordi, emozioni e grandi sofferenze. Vuole raccontarci lo sconvolgimento che si prova trovandosi faccia a faccia con la crudeltà e impotenza di una malattia come l'Alzheimer, un mostro sconosciuto.
Una malattia che porta pena e dolore, sconforto e lacrime.

Tuttavia, non solo dolore e sofferenza, ma anche sensazioni alte, buone, importanti che scaturiscono dalla consapevolezza di un male che progredisce e un dolore che si fa sempre più forte. << La mia vuole essere una testimonianza, attraverso la mia storia, di quanto si possa imparare da questa esperienza dolorosa, attraverso la comprensione di tutti quei meccanismi di comunicazione extraverbale che questi malati posseggono e che consentono loro di rompere le barriere culturali che noi “sani” abbiamo e che spesso ci impediscono di essere fino in fondo quello che siamo. E vuole essere anche uno strumento di stimolo e informazione per quanti ne vogliano sapere di più su questa patologia: associazioni, famiglie dei malati, operatori, spero che tutti possano sentirsi coinvolti e protagonisti di questa operazione nata dall’amore di una figlia per suo padre.>> Ci dice Francesca Vitale.

Uno spettacolo che ci mostra la vita vera in pillole. Una vita fatta di privazioni e di piccole gioie, di un amore incondizionato che supera le barriere imposta da un destino inevitabile.

Parole Mute, dove Lamberto Puggelli ha curato la messa in scena e dove Paolo Bonacelli e Ottavia Piccolo, si sono occupate delle voci fuori campo, si dimostra uno spettacolo pieno di patos e di piccole di verità che, forse, possono farci vedere la vita da una nuova prospettiva.

Lo spettacolo Parole Mute ha vinto, proprio per la sua attualità e la grande sensibilità con cui tocca temi così intimi, il Premio Enriquez, dimostrandosi un'opera ben riuscita non solo dal punto di vista teatrale, ma anche da quello umano.

Parole Mute, in scena al Teatro Libero di Milano, è pronto a regalarci grandi emozioni e lasciare un segno che, forse, può trasformarsi in una consapevolezza di una malattia non così lontana da noi.

 

Per informazioni:
Teatro Libero
via Savona 10, Milano
tel: 02-8323126
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Serena Riva

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.