CHIAMACI +39 333 8864490

||||||

Morto George Michael , l’autore di Last Chrismats, colpito da infarto, è scomparso all’età di 53 anni

Musica in lutto per la morte di George Michael, l’autore di Last Christmas è stato colpito da infarto all’età di 53 anni.

Il 2016 si porta via anche George Michael. L’autore del successo internazionale Last Christmas è morto all’età di 53 anni dopo essere stato colpito da un infarto nelle scorse ore.

Nato a Londra il 25 giugno del 1963, George Michael inizia la sua carriera artistica nella band The Executive con l’amico Andrew Ridgeley lo stesso che insieme a Michael fonderà il duo Wham!.
Con gli Wham!, Ridgeley e Michael raggiungeranno il successo internazionale grazie a canzoni ballate ancora oggi in ogni angolo del mondo come Wake me up before you go go, che in un solo giorno raggiunse le 100.000 copie vendute, Freedom, Careless Whisperer e Everything she wants.

La carriera di George Michael è costellata di collaborazioni e traguardi importanti come il duetto con Aretha Franklin nel 1986, quello con Elton John nel 1991, i Queen nel 1992 per il concerto Freddie Mercury Tribute Concert, e con Stevie Wonder nel 1997, mentre due Grammy Awards e milioni di copie vendute che gli hanno permesso di scalare le classifiche musicali di tutto il mondo facendosi amare dal pubblico.

Un percorso artistico straordinario accompagnato da un costante impegno sociale che ha visto George Michael più volte impegnato in cause di benificenza come la partecipazione al Live Aid, il grande concerto del 1985 che coinvolse tanti artisti internazionali, e la cessione dei diritti d’autore di Last Christmas a Band Aid. Nel 1988 si esibì anche al Mandela Day cantando le canzoni di quegli artisti di colore che ha sempre considerato tra i suoi ispiratori: Sexsual healing di Marvin Gaye, Village ghetto land di Stevie Wonder e If you were my woman di Gladys Knight.

Oltre al successo artistico la fama di George Michael è stata alimentata anche da episodi strettamente legati alla sua vita privata. Famoso è l’episodio dell’aprile del 1988 quando venne arrestato da Marcelo Rodriguez, poliziotto in borghese della buoncostume, che accusò il cantante di condotta immorale per avergli rivolto proposte sessualmente esplicite in un bagno pubblico. Michael venne multato e condannato a 80 ore di lavoro socialmente utile e dopo l’accaduto fece coming out dichiarando pubblicamente un’omosessualità nota al pubblico ma mai fino a quel momento esplicitamente dichiarata dall’artista. In tempi più recenti i problemi di Michael con la giustizia lo hanno visto protagonista di un nuovo arresto per possesso di cannabis, guida in stato di ebbrezza e abuso di alcool che nel 2010 causò un incidente automobilistico.

Ieri, 25 dicembre, George Michael è morto nella sua proprietà a Goring-on-Thames, Oxfordshire, in Inghilterra vittima di un infarto. Secondo la polizia la morte dell’artista non è legata ad alcuna circostanza sospetta mentre lo staff di Michael ha dichiarato che il cantante si è spento serenamente.

Quando un mito ci lascia siamo tutti un po’ più orfani ma l’eredità artistica di George Michael farà brillare ora e sempre il suo nome nell’olimpo della musica.

Raffaella Berardi

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.