CHIAMACI +39 333 8864490

Il Museo Interattivo del Cinema dedica una rassegna di film a due indimenticabili attrici dalla chioma d’oro dal titolo Veneri Bionde: Marlene e Marilyn.

Pubblicato in 16mm

Il 13 ottobre il Novotel Ca’ Granda Milano propone il primo appuntamento con “Apericinema”, l’evento che unisce cibo e cinema d’autore.

Pubblicato in Nigthlife

Oggi, 26 maggio, Fondazione Cineteca Italiana presenta al MIC Omaggio a Prince: una programmazione di tre film per ricordare l’iconica star.

Pubblicato in Cultura

Poemi visivi, musica e immagini suggestive si mescolano per raccontare  la vita moderna, il mutare della natura ed il rapporto dell’uomo con quest’ultima; questi i temi dell’ultima rassegna cinematografica GODFREY REGGIO E RON FRICKE: IL CUORE DEL MONDO al MIC – Museo Interattivo del Cinema dal 19 al 28 febbraio.

Samsara 2 - gallery - nerospinto

L’evento si apre con la trilogia, firmata da Reggio, Quatsi (trilogia della vita) composta da KoyaanisqatsiPowaqqatsi e Naqoyqatsi che, privi di attori e parole, solo con la forza della musica di Philip Glass e delle immagini, riflettono sui prinicipi e gli equilibri che hanno dato vita al nuovo stile cinematografico. Le firme di Philip Glass e Steven Soderbergh ritornano anche nell’ultimo capolavoro del regista: Visitors. Frutto di nove anni di lavoro e ingenti investimenti, la pellicola si propone come un altro, nuovo, poema visivo ed ipnotico, grazie alle figurazioni reali ed impalpabili allo stesso tempo. Nella rassegna anche Anima Mundi, il documentario realizzato in occasione della campagna in difesa della Diversità Biologica, che mette in scena l'"umanità" degli animali, negli sguardi e nelle semplici azioni quotidiane.

visitors - gallery - nerospinto

Il programma si completa successivamente con due lungometraggi di Ron Fricke: Samsara e Baraka. Il primo, condotto da una colonna sonora estremamente coinvolgente, ci trascina alla ricerca del senso della vita e con lei, anche della morte e della rinascita, all’interno di una realtà più grande ed eternamente ciclica, come quella del mondo che ci circonda. Baraka invece, estremamente poetico, mette in scena lo svolgersi di un’unica giornata, ma in oltre 120 luoghi di 20 paesi diversi.

Venerdì 19 febbraio - h 15.00 Koyaanisqatsi (Godfrey Reggio, USA, 1982, 83') - h 17.00 Powaqqatsi (Godfrey Reggio, USA, 1988, 96') - h 19.00 Naqoyqatsi (Godfrey Reggio, USA, 2002, 89')

Sabato 20 febbraio h 18.00 Baraka (Ron Fricke, USA, 1992, 96’)

Domenica 21 febbraio h 19.45 Visitors (Godfrey Reggio, USA, 2014, 90')

Martedì 23 febbraio h 17.00 Anima Mundi (Godfrey Reggio, USA, 1992, 28’)

Mercoledì 24 febbraio h 17.00 Samsara (Ron Frike, Usa, 2011, 102’)

Giovedì 25 febbraio h 17.00 Powaqqatsi (Godfrey Reggio, USA, 1988, 96')

Venerdì 26 febbraio - h 15.00 Naqoyqatsi (Godfrey Reggio, USA, 2002, 89') - h 19.00 Visitors (Godfrey Reggio, USA, 2014, 90')

Sabato 27 febbraio - h 16.00 Baraka (Ron Fricke, USA, 1992, 96’) - h 18.00 Anima Mundi (Godfrey Reggio, USA, 1992, 28’)

Domenica 28 febbraio h 17.15 Samsara (Ron Frike, Usa, 2011, 102’)

Baraka - gallery - nerospinto

INFO Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.cinetecamilano.it Tel. 02 87242114

Biglietto d’ingresso intero: € 5,50 Biglietto ridotto: € 4,00 Biglietto d’ingresso adulto + bambino: € 6,00

Pubblicato in Cultura
Sabato, 13 Febbraio 2016 22:13

Il cinema italiano visto da Milano

Il festival Il Cinema Italiano visto da Milano arriva nel capoluogo lombardo dal 5 al 12 marzo.

Pubblicato in 16mm
Giovedì, 13 Dicembre 2012 22:32

Windows at Bergdorf Goodman

Avere ogni settimana nuove idee con le quali conquistare l’attenzione del pubblico non è facile. Soprattutto se parliamo delle vetrine di un un negozio situato dal 1928 in uno dei luoghi simboli dell’immaginario collettivo: sulla Fifth Avenue, all’incrocio con la 58th. A New York, Bergdorf Goodman è una sorta di istituzione ed è ormai entrato a far parte della cultura popolare, tanto da essere citato in numerosi film e serie televisive da Come sposare un milionario a Sex in the city. In particolare le sue vetrine, continuamente rinnovate all’insegna della più brillante ed estrosa creatività, rappresentano da sempre una continua fonte di ispirazione.

Se nel 2006 fu il movimento dadaista a ispirare una vetrina capovolta a testa all’ingiù, gli abitanti newyorchesi ancora ricordano le candide vetrine del natale di fine millennio.

Proprio a queste vetrine è dedicato il volume illustrato Windows at Bergdorf Goodman, da poco riedito dalla casa editrice Assouline in versione deluxe. Quasi trecento le suggestioni visive di grande bellezza che trovano posto nel libro e che portano la firma di artisti emergenti come Aaron Wexler, John Gauld, Kevin Paulsen, a sottolineare una continuità nella tradizione, visto che nel corso del tempo, l’attività di vetrinista, ha avuto come protagonisti personaggi del calibro di Salvador Dalì, Andy Warhol, Robert Rauschenberg e Jasper Johns, quanto meno agli inizi delle loro carriere.

Perché alla fine la cosa che conta è la creatività. Come dice David Hoey, responsabile delle vetrine di Bergdorf Goodman: “Il minimalismo è fantastico. Anche il massimalismo lo è. L’unica cosa che cerchiamo di evitare è la mediocrità”

 

Pubblicato in Cultura

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.