CHIAMACI +39 333 8864490

||||||

All'Hosteria del Maiale dell'Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense, è stato inaugurato un ciclo di degustazioni accompagnate dai racconti di chi da sempre si dedica alla terra.

Il 23 Ottobbre 2015, in concomitanza con Bookcity Milano 2015 – grande evento che ogni anno attira nella capitale lombarda migliaia di appassionati di lettura, arte e bellezza - sarà inaugurata la mostra “Sopra il nudo cuore. Fotografie e film di Antonia Pozzi”, per opera della Fondazione Cineteca Italiana.

La mostra, ospitata presso Spazio Oberdan, che rimarrà in città fino al 6 Gennaio 2016, consisterà in una serie di materiali fotografici, e non solo, inediti, custoditi dall’Università degli Studi dell’Insubria, che ne detiene la tutela. “Sopra il nudo cuore”, a cura di Giovanna Calvenzi e Ludovica Pellegatta, vuole far (ri)scoprire una delle più alte voci della letteratura italiana novecentesca, una poetessa di cui saranno svelati soprattutto la passione e il talento per la fotografia. Il corpus fotografico esposto comprenderà circa 450 immagini scattate dalla Pozzi stessa nell’amata Pasturo, sulle Dolomiti, e anche nei suoi viaggi, a Milano, in città e nei circoli culturali ma anche nelle zone povere e periferiche, tra i bambini, i mercati e le botteghe degli antichi mestieri.

Inoltre, la mostra presenterà 6 film inediti in formato Super8 girati dalla Pozzi stessa, che aiuteranno il visitatore a immergersi ancor più nel suo mondo, negli ambienti vissuti dalla fotografa, anche grazie a postazioni interattive.

Vi saranno molti eventi correlati che accompagneranno e saranno accompagnati a loro volta da questa mostra: una corposa rassegna cinema cinematografica di ben sessanta titoli, che intreccerà film e documentari divisi in tre grandi aree tematiche, gli anni ’30 in Italia e le biografie di poeti e fotografi del ‘900.

Questa edizione del 2015 sarà particolare, che coincide con gli eventi di chiusura di EXPO 2015 e dell’anno Milano Città del Libro 2015, e per l’occasione verrà inoltre rieditato nella collana de “I Tesori del MIC”, a cura della Cineteca, il documentario “Poesia che mi guardi” di Marina Spada – distribuito a livello nazionale in libreria con Cecchi Gori Group.

Ci saranno anche tre eventi speciali di spettacolo, il primo il 7 Novembre, un recital di Elisabetta Vergani dedicato ad Antonia Pozzi, “L’infinita speranza di un ritorno”, sempre allo Spazio Oberdan. A seguire, il 27 Novembre, il concerto “Canzoni italiane fra le due guerre”, dedicato alle canzoni popolari degli anni ’30 con i musicisti Rudi Bargioni, Giorgio Penotti e Fulvia Meldini; infine il 9 Dicembre si terrà un concerto jazz del musicista Antonio Zambrini sui filmati girati da Antonia Pozzi.

Sopra il nudo cuore. Fotografie e film di Antonia Pozzi

Dal 23 Ottobre 2015 al 6 Gennaio 2016 Spazio Oberdan: Viale Vittorio Veneto 2 - 20124 Milano Info: 02.87242114 - www.cinetecamilano.it Orari: da martedì a giovedì: 12 – 19.30 Venerdì: 12 – 21.30 Sabato: 12 – 19.30 Domenica 10 – 19.30

[gallery ids="47304,47307,47309"]

Un viaggio unico, durato cinque mesi, nel cuore dell’Africa; un reportage sulle tracce di un continente operoso, vitale e in costante evoluzione, capace di guardare al futuro; un fotografo dallo sguardo acuto che ha catturato l’essenza degli uomini, delle donne e dei bambini di quelle terre e ripropone nei loro volti l’orgoglio e il desiderio di essere protagonisti di un domani libero e indipendente.

Al Boscolo Hotel di Milano, dal 17 settembre al 16 ottobre 2015, Davide Scalenghe, fotografo e video reporter che dal 2007 dedica la sua professione a inchieste e reportage internazionali, espone una selezione di 25 scatti realizzati durante il viaggio che lo ha portato in alcuni Presidi in Marocco, Senegal, Etiopia, Kenya e Tanzania, al fianco di Steve McCurry. L’occasione è stata data dal progetto documentaristico e fotografico da cui nasce il calendario Lavazza 2015 The Earth Defenders realizzato dal fotografo statunitense, nato dalla collaborazione tra Lavazza e Slow Food, con la direzione creativa di Armando Testa, e che Scalenghe ha raccontato nel reportage trasmesso da Discovery Channel e Real Time.

I temi portanti di Expo 2015 sono il filo conduttore della mostra “New Faces of Africa”, curata nell’allestimento da Michela Alquati: nutrizione e cibo, bisogno primario dell’uomo, ma anche simbolo di libertà per quelle terre in cui la produzione rurale rappresenta il settore che dà lavoro a interi villaggi e che mette gli uomini e le donne africani al centro del proprio destino.

Scalenghe - attraverso i volti dei popoli che ha incontrato, le straordinarie atmosfere dei territori, l’equilibrio delicato della vita che ruota attorno al cibo e a come procurarselo - racconta in questo lavoro di backstage storie esemplari dei protagonisti. Uno sguardo ulteriore che ha arricchito di contributi inediti il reportage realizzato da Steve Mc Curry per il Calendario Lavazza 2015.

A partire dal Marocco, dal laboratorio di Nadia, imprenditrice come ce ne sono tante in Africa –forti, concrete, combattive - che lavora le bacche per produrre l’olio di Argan; per proseguire esplorando i metodi di pesca in Senegal, con le caratteristiche canoe, i Cayucos, un tempo usate per cercar fortuna verso il vecchio continente; passando per il Kenya dove si estrae il sale da un’erba che cresce sulle rive fiume Nzoia; approdando in Etiopia con i suoi allevatori di cammelli; per giungere in Tanzania, all’interno di una delle comunità di produttori di caffè coinvolte nel progetto ¡Tierra! Lavazza, dove grazie alla collaborazione della Fondazione Lavazza con l’Associazione Kirua Children è stata realizzata la MaseRing Nursery School che consente ai bambini un’istruzione adeguata e una crescita consapevole.

E sono proprio gli sguardi dei bambini, catturati negli scatti di Scalenghe a rappresentare il futuro del continente africano, supportato dalla solidità dei Presidi (oltre a quelli di Lavazza e Slow Food sono oltre 450 quelli sostenuti dall’Unione Europea per 13.000 produttori) che proteggono le tradizioni locali e garantiscono, attraverso politiche più rappresentative, un modello e un futuro sostenibili.

Molte delle comunità coinvolte nei Presidi sono cresciute notevolmente in questi anni e oggi hanno raggiunto la piena autonomia: i coltivatori sono in grado di vendere il prodotto direttamente, senza l’intervento degli intermediari, aumentando il guadagno diretto da destinare al mantenimento del proprio nucleo famigliare.

“New Faces of Africa” è realizzata con il sostegno di

LAVAZZA

Titolo Davide Scalenghe. “New Faces of Africa”

Sede Boscolo Hotel | Corso Matteotti 4/6, Milano

Inaugurazione Mercoledì 16 settembre – h. 19.00 (solo su invito)

Date 17 settembre – 16 ottobre 2015

Press Office C CUBE comunicazione al cubo – Clio Arnoldi – T. 02 48193994 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.ccube.it

Informazioni al pubblico

Stefano Dalla Verde - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – T. +39 331 860 77 79

Indira Fassioni

[gallery ids="46575,46576,46577"]

La Triennale di Milano ha da poco inaugurato Triennale Plus, la nuova guida multimediale per esplorare le mostre della Triennale e il Triennale Design Museum.

Sviluppata per iPad, iPhone e dispostivi Android, l'applicazione, grazie alla tecnologia iBeacon, mostra immagini ad alta definizione, video e schede di approfondimento direttamente sullo schermo del tablet, permettendo al visitatore di vivere un'esperienza ancor più coinvolgente.

Triennale Plus unisce la comodità del dispositivo mobile alla semplicità della geolocalizzaione: infatti, i trasmettitori iBeacon, collocati lungo il percorso, rilevano la presenza dell’utente e attivano i contenuti multimediali con gli approfondimenti relativi ai 70 punti di interesse.

Grazie a un’interfaccia semplice e intuitiva, l’applicazione è facilissima da usare anche per l’utente meno esperto. Tutti i contenuti sono accessibili in italiano, inglese e linguaggio LIS.

E' possibile noleggiare la guida su tablet direttamente all'interno della Triennale ad un costo di 3,00 Euro. In alternativa è possibile scaricare la versione light da App Store e Play Store per visitare la mostra attraverso il proprio dispositivo mobile.

L'utilizzo di Triennale Plus non si limita agli spazi museali: la guida, infatti, permette di tracciare le attività di ciascun utente e di raccogliere dati preziosi sulle preferenze espresse all'interno del museo. Al termine, quindi, l'utente può ricevere per via digitale questo "diario di visita" e condividerlo sui social network, raccontando così il museo visto con i propri occhi in uno spazio di socialità digitale.

 

INFO: Triennale di Milano Viale Alemagna, 6 - 20121 Milano Tel. 02 724341

 

Triennale Plus-gallery-Nerospinto1

Triennale Plus-gallery-Nerospinto2

 

 

 

È stata inaugurata la mostra “Mito e Natura. Dalla Magna Grecia a Pompei” al Palazzo Reale di Milano, una splendida rassegna sulla rappresentazione del paesaggio naturale nel mondo classico. Si indaga così l'evoluzione nei secoli del rapporto dell'uomo con la natura, la sua azione ed influenza sull'ambiente, un aspetto del mondo antico ancora poco esplorato.

Vasi dipinti, affreschi, statue, terraccotte votive, monili aurei ed argenterie saranno ordinati cronologicamente (dal VIII sec. a.C. al II sec. d.C) e per temi in sei sezioni nelle sale del museo, con una particolare attenzione sulla produzione artistica magnogreca e dell'Italia meridionale. Anima della mostra sono i reperti archeologici di area vesuviana, con una selezione di capolavori di pittura parietale pompeiana.

Le opere provengono da musei italiani e internazionali fra cui il Museo Archeologico di Atene, il Kunsthistoriches Museum di Vienna, il British Museum di Londra e il Louvre di Parigi.

“Mito e Natura. Dalla Magna Grecia a Pompei” è stata ideata in occasione di expo 2015. "Questa mostra ha un forte legame con Expo e i suoi temi perché mette in luce l'influenza della natura sulla cultura occidentale e sulle sue origini - ha commentato l'assessore alla Cultura Filippo Del Corno - nel semestre durante il quale il mondo a Milano punta a declinare un nuovo rapporto con l'ambiente è importante, infatti, sottolineare la relazione antica tra la storia della rappresentazione, il pianeta che abitiamo e le sue risorse, indagando il rapporto sia dal punto di vista scientifico che da quello artistico".

Il progetto espositivo, curato da Gemma Sena Chiesa e Angela Pontrandolfo, è promosso dal Comune di Milano – Cultura e fa parte di ExpoinCittà.

In mostra dal 31 luglio '15 al 10 gennaio '16.

Info:

Orari - lunedì: 14.30-19.30 martedì, mercoledì, venerdì e domenica: 9.30-19.30 giovedì e sabato: 9.30-22.30 il servizio di biglietteria chiude un’ora e mezza prima della chiusura Ingresso - intero 12 euro (comprensivo di audio guida) ridotto 10 euro (comprensivo di audio guida)

Prenotazioni:

Visite guidate e didattica ADMaiora T. 02 39469837 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Aster T 02 20404175 email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

 

Milano d’estate non si ferma e nemmeno l’arte. La Triennale di Milano e il Triennale Design Museum, infatti, resteranno aperti per tutto il mese di agosto, giorno di ferragosto compreso, per dare la possibilità a tutti i cittadini e turisti di visitare un pezzo storico della Milano contemporanea, che regalerà a tutti i suoi visitatori emozioni da non perdere.

Con un unico biglietto, al prezzo di 10 €, sarà possibile visitare tutte le mostre presenti all’interno del museo, dal martedì alla domenica con orario continuato dalle 10:30 alle 22:00. La vera chicca dell’Estate è però il DesignCafè all’Aperto, che tutti i giovedì sera, prolungherà la sua apertura fino alle 23:00.

Le mostre all’attivo saranno praticamente tutte, con la Settima Edizione del Triennale Design Museum, la mostra dedicata alle Icone del Design Italiano, la No Name Design e la Mostra Nazionale Italiana del Design 2014.

Non mancheranno, inoltre, le sezioni dedicate agli amanti dell’architettura e della fotografia, con mostre importanti come quella di  Paulo Mendes da Rocha, Ri-Formare Milano e 2004-2014, Opere e Progetti del Museo di Fotografia Contemporanea e così ancora molte altre sorprese tutte da scoprire.

Ricordiamo, inoltre, che all’interno della Triennale di Milano è presente l’unico padiglione di Expo 2015 all’interno della città: l’Arts and Foods, che racconta il rapporto tra arte e cibo e “documenta gli sviluppi e le soluzioni adottate per relazionarsi al cibo, dagli strumenti di cucina alla tavola imbandita, dalle articolazioni pubbliche di bar e ristoranti ai mutamenti avvenuti in rapporto al viaggio”, accessibile con lo stesso biglietto di EXPO MILANO 2015.

Triennale di Milano Viale Alemagna, 6, 20121 - Milano.

Come raggiungerla: Metrò, linee 1 e 2, fermata Cadorna-Triennale Autobus, linea 61, fermata Triennale BikeMi, stazione 33.

Prezzo Biglietto Unico: 10€

website: http://www.triennale.org/

[gallery ids="45913,45912,45915,45916"]

Spazio Oberdan, Fondazione cinetica italiana, presenta LA GRANDE COMMEDIA ITALIANA PER EXPO 2015, dal 30 luglio al 30 agosto.

Si tratta di una rassegna pensata per tutti i turisti che in occasone di EXPO 2015 visiteranno Milano e avranno la possibilità di godere della visione di dieci classici della commedia nazionale, presentati in lingua originale e con i sottotitoli in inglese.

LA GRANDE COMMEDIA ITALIANA PER EXPO 2015 è l’occasione di conoscere i vizi, le virtù e le contraddizioni del Bel Paese attraverso la visione dei più grandi registi italiani.

Lo Spazio Oberdan ha raccolto una selezione di dieci film degni di nota, tra i quali i due protagonisti di Luglio saranno: Una vita difficile di Dino Risi, previsto per giovedì 30 luglio alle 21:15 e Divorzio all’italiana di Pietro Germi, che andrà in onda domenica 2 agosto alle 17:00.

Di seguito gli altri imperdibili appuntamenti con il cinema italiano allo Spazio Oberdan:

Io la conoscevo bene, giovedì 6 agosto

Il federale, domenica 9 agosto

C’eravamo tanto amati, govedì 13 agosto

L’armata Brancaleone, domenica 16 agosto

La grande abbuffata, giovedì 20 agosto

Lo scopone scientifico, domenica 23 agosto

Il sorpasso, giovedì 27 agosto

Pane e cioccolata, domenica 30 agosto

 

MODALITÀ D’INGRESSO:

Biglietto d’ingresso: intero € 7,00

Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 5,50

INFO:

Spazio Oberdan – Viale Vittorio Veneto, Milano

TEL 02.87242114

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.cinetecamilano.it

 

 

[gallery ids="45711,45712,45713"]

 

 

 

 

 

 

 

Anche quest'anno, al termine della stagione, Teatro Libero resterà aperto per gli spettacoli della rassegna “LIBERI D'ESTATE”, che nelle precedenti edizioni è stata accolta con gran favore dal pubblico milanese.

Quattro i titoli che vanno in scena nella sala di via Savona, mentre altri tre partecipano al progetto PADIGLIONE TEATRI del comune di Milano e si tengono al Parenti e all'Elfo Puccini. Il tutto si svolgerà dal 13 al 30 luglio.

A teatro libero si partirà il 19 e 20 luglio con Gocce di energia e Briciole di vita, due diverse serate per un totale di undici brevi spettacoli prodotti dalla Scuola Teatri Possibili per EXPO 2015 e legati al tema dell'alimentazione e della nutrizione. Si tratteranno argomenti come la fame, ma anche l'alimentazione eccessiva e i problemi ad essa correlati, la fuga nel cibo o il rifiuto dello stesso, gli sprechi e la mancanza.

Si proseguirà poi il 21 e 22 luglio con Pesche miracolose, uno spettacolo di Teatro Invito che ci mostra la vita di un paese di provincia nel Nord Italia durante la Seconda Guerra Mondiale attraverso gli occhi di un ragazzo. Il racconto, alquanto originale, ci restituisce spaccati di vita diversi da quelli che ci proporrebbe una semplice cronistoria. La vita, in questa cornice, è ancora strettamente legata alla natura. Ed è proprio dall'elemento naturale, dal lago e dalla pesca, che il protagonista del racconto trarrà la sua personale epifania: le pesche miracolose, la prima a seguito di un bombardamento che uccidendo i pesci riempie finalmente la pancia alla gente affamata, la seconda prodotta con la dinamite sottratta ai partigiani.

Il 23 e 24 luglio sarà invece la volta di Miniature, della compagnia Fenice dei Rifiuti, quattro brevi racconti teatrali sull'universo femminile. In Mille anni al mondo si narra la storia di Guglielmina, un'anziana signora con un passato fitto di successi, ma anche fallimenti. Dalla sedia a dondolo dell'ospizio in cui è rinchiusa, la donna rievoca il tormentato rapporto con la figlia, scomparsa dopo un terribile episodio di violenza. Il racconto nasce dall'esigenza di trattare una storia che prende spunto da episodi reali e che tocca temi quali il disagio, la pedofilia e il fallimento.

In Viola dei circhi si narra la storia di una trapezista precipitata in un coma profondo e irreversibile. Ma il circo, abbandonato da Viola sette anni prima, non sarà l'ultimo della sua vita. La vicenda di Viola diventa infatti materiale ghiotto per politicanti di dubbio gusto e per gli avvoltoi della televisione, che si contendono la sua storia come una succulenta portata da sottoporre ai telespettatori/elettori.

Il banchetto narra le vicende di vita di Cinzia e Marta, due ragazze legate da una storia d'amore ma, tragicamente, anche dal problema dell'anoressia. Quando Cinzia decide di farsi ricoverare per curarsi, Marta non riesce a reggere il peso della solitudine e si lascia morire, facendo sprofondare Cinzia in un nuovo incubo: quello della bulimia, divenuta l'unica compagna possibile.

Dissolvenza indaga la storia di Sara e Claudia, due sorelle che conducono un'esistenza ordinaria, spensierata, sino al suicidio della madre. Da allora le loro vite non saranno più le stesse: sconvolte dal dolore, dall'uso e l'abuso di farmaci.

Infine, il 27 e 28 luglio, a conclusione della rassegna, gli Eccentrici Dadarò proporranno Butterfly Away - Andata e ritorno, uno spettacolo in musica un viaggio attraverso mondi poetici e sonori sorprendenti. Si tratta, in questo caso, di un concerto che incontra il teatro: un musicista e la sua chitarra, un'attrice che interpreta le pagine di Tonino Guerra, Giorgio Gaber, Alda Merini, Stefano Benni, Trilussa e Dino Buzzati.

Grazie inoltre al progetto PADIGLIONE TEATRI promosso dal Comune di Milano, la rassegna quest'anno si arricchisce di tre spettacoli ospitati in altre sale della città.

Il 17 luglio nella Sala Grande del Teatro Franco Parenti andrà in scena un grandissimo successo della compagnia Teatro Libero, Io, Ludwig van Beethoven, un omaggio di Corrado d'Elia al geniale compositore tedesco e alla sua musica immortale.

Il 22 luglio nella Sala Bausch del Teatro Elfo Puccini verrà invece proposto Bagnati di Tobia Rossi, una commedia di Teatro Libero Liberi Teatri che indaga le perversioni dei figli della "Milano bene" nell'estate dell'EXPO.

Per concludere, il 29 luglio, nel Foyer del Teatro Parenti, sarà la volta del Circolo Bergman, che metterà in scena Werther (?), un percorso site specific alla scoperta delle tracce di una mostra incompiuta sull'omonimo romanzo di Goethe.

LIBERI D'ESTATE Dal 13 al 30 luglio Prezzo unico € 12,00, Ridotto allievi TP € 6,00 Orario spettacoli: ore 21 Orario aperitivo: ore 19.30 Contatti: 02 8323126

[gallery ids="45257,45256"]

Venerdì 5 giugno alle ore 18 inaugura la mostra ISIA DESIGN CONVIVIO, evento collaterale organizzato in occasione di EXPO Milano 2015, dedicato ai quattro Istituti Superiori per le Industrie Artistiche ISIA Faenza, ISIA Firenze, ISIA Urbino, ISIA Roma, che da 50 anni sono il punto di riferimento per la formazione universitaria alle discipline della progettazione.

In collaborazione e con il supporto del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR / comparto Alta Formazione Artistica e Musicale) vengono presentati i 60 migliori progetti ideati dagli studenti ISIA sul tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita e un’installazione video sulla storia e l’attività universitaria dei quattro istituti pubblici per la formazione al design.

La mostra ISIA DESIGN CONVIVIO ruota attorno al tema del “convivio” come metafora della conoscenza che nutre la mente, oltre che il corpo, con riferimento alla ben nota opera dantesca dove il Convivio viene associato infatti a un “banchetto di sapienza”, in cui la conoscenza è nutrimento indispensabile per l’uomo e per la sua crescita spirituale. Ispirandosi a questa metafora, il progetto espositivo mette in scena il lavoro dei quattro ISIA sulla scia delle suggestioni dantesche con cui sono articolati i quattro trattati del libro. In mostra si trova una selezione dei progetti più recenti degli studenti ISIA che si relazionano ai temi dei trattati mostrando come il loro design abbia l’obiettivo di migliorare il benessere e la qualità di vita. ISIA DESIGN CONVIVIO è divisa in quattro sezioni: il design e la conoscenza per tutti; i sensi del progetto; design, ricerca e metodo; le virtù del progetto.

Inoltre, sono presentati alcuni progetti storici provenienti dagli archivi ISIA, insigniti di premi e menzioni speciali, illustrando così lo sviluppo e l’innovazione di questi centri di alta formazione. La mostra è un’occasione speciale per conoscere la storia degli ISIA, i primi istituti in Italia a concepire e sviluppare una formazione a livello universitario nel settore del design, nonché le loro collaborazioni con istituzioni e università internazionali.

ISIA DESIGN CONVIVIO è curata da Marco Bazzini e Anty Pansera, e allestita nella suggestiva cornice dell’antica Biblioteca Umanistica dell’Incoronata di Milano.

 

ISIA DESIGN CONVIVIO Sperimentazione didattica: progetti, scenari e società Dal 6 al 26 giugno 2015 Inaugurazione venerdì 5 giugno ore 18.00 Biblioteca Umanistica dell’Incoronata Corso Garibaldi, 116 – Milano

 

 

[gallery type="rectangular" ids="43473,43474,43472,43471"]

Nell'anno di Expo2015 il SuperStudio Più torna a ospitare Taste of Milano, da mercoledì 3 a domenica 7 giugno: una special edition ricca di novità, alcune della quali legate proprio all'Esposizione Universale.

 

Per la prima volta ad accesso gratuito il festival durerà cinque giorni anziché quattro,  e riunirà non solo il meglio della ristorazione del territorio milanese ma anche dell'Italia e del Mondo per un totale di 50 ristoranti, di cui la metà saranno di Milano, 20 italiani appartenenti al circuito dei JRE - Jeunes Restaurateurs d'Europe, mentre 5 tra chef e ristoranti internazionali avranno il compito di far sperimentare ai visitatori le culture gastronomiche di altri Paesi.

 

Grazie a Electrolux, poi, nasce quest'anno un nuovo progetto, The Secret Ingredient, grazie al quale gli appassionati potranno perfezionare le proprio capacità ai fornelli facendo tesoro di segreti e consigli svelati da alcuni dei più famosi chef italiani.

 

I piatti in menù tra cui scegliere saranno ben 200 (quattro per ogni chef, incluso uno dedicato a Expo) creati durante spettacolari cooking show a due, quattro o più mani, e tantissime sono le attività in programma, anche per i più piccoli, partecipando alle quali si potrà imparare, approfondire, degustare e relazionarsi in prima persona tanto con grandi maestri della ristorazione, quando con cibi e ingredienti, iniziative sempre volte all'educazione e divulgazione di una cucina sostenibile.

 

Una versione XL, dunque, dell'evento che si conferma il più grande Restaurant Festival al Mondo, un World of Taste aperto a tutti, un appuntamento irrinunciabile per golosi, appassionati ed esperti che potranno godere di un'esperienza unica nel suo genere.

 

Per partecipare, è necessario registrarsi sull’apposita pagina.

 

 

Orari:

 

Mercoledì 3 Giugno 2015 dalle 19.00 alle 24.00

Giovedì 4 Giugno 2015 dalle 19.00 alle 24.00

Venerdì 5 Giugno 2015 dalle 12.00 alle 15.30 dalle 19.00 alle 24.00

Sabato 6 Giugno 2015 dalle 12.00 alle 17.00 dalle 19.00 alle 24.00

Domenica 7 Giugno 2015 dalle 12.00 alle 17.00 dalle 19.00 alle 24.00

 

SuperStudio Più

Via Tortona, 27, 20144 Milano, Italia

www.tasteofmilano.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

[gallery type="rectangular" ids="43405,43404,43403"]

Pagina 1 di 3

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.