CHIAMACI +39 333 8864490

||||

BabeK - Kebab (R)evolution: il primo kebab con ingredienti dei Presìdi Slow Food

BabeK, approda a Milano, rivoluzionando l'offerta dei kebab, offrendoci un panino, unico e davero speciale, farcito con ingredienti dei Presìdi Slow Food.

Si scrive e legge BabeK, ma si intende Kebab.
Un'idea rivoluzionaria di quattro giovani laureati talentuosi e golosi di creatività, con conoscenze sul campo e tanti progetti succulenti, ha valorizzato uno dei più famosi street food.
Virginia, Giulio, Gaetano e Pietro, quattro studenti di Milano, ma nativi palermitani, sono riusciti a realizzare il loro piccolo grande sogno nel cassetto: restituire valore a un kebab dimenticato e industrializzato.

Babek - The Kebab (r)evolution è un vero e proprio progetto di culto gastronomico che vuole offrire un prodotto di qualità con materie prime e, naturalmente, tutte italiane, di qualità, dalla filiera corta e garantita.
Ecco che nasce lo Slow BabeK, il primo kebab farcito con ingredienti dei Presìdi Slow Food, un vero e proprio cambiamento in nome del buono, pulito e giusto, pronto a conquistare Milano.

Con materie rigorosamente Made in Italy, lo Slow BabeK si presenta, già da subito, goloso ed invitante: pane arabo, con lievito madre, farcito con carne sfilacciata di Fassona piemontese, cipolla alla piastra, lattuga romana, fettine di pera, robiola di Roccaverano, pesto verde di capperi di Salina e acciughe, e salsa yogurt.
BabeK, che offre un kebab nuovo e perfetto per ogni occasione, nasce dal desiderio di far incontrare in un panino, forse, il più conosciuto e consumato come cibo di strada, alcuni Presìdi, ovvero prodotti che meglio incarnano la, unica e speciale, filosofia di BabeK del “buono, pulito e giusto”.

Nella ricetta dello Slow BabeK, la protagonista indiscussa è la carne di Fassona Piemontese, razza autoctona italiana allevata dal consorzio «La Granda». Qui gli animali, all’interno di piccole aziende spesso familiari, sono nutriti con alimenti naturali, quasi del tutto, prodotti in azienda.
Il suo sapore, tutelato dalla grande famiglia del Slow Food, si esalta in accompagnamento alla robiola di Roccaverano, prodotto nella Langa astigiana da un piccolo gruppo di produttori storici che segue una ricetta risalente a cento anni fa. Tradizione, gusto e innovazione. Una tripletta perfetta.
Nello Slow Babek, che riesce a racchiudere, in un solo panino, il tripudio di quel gusto che fa del nostro Bel Paese un luogo unico al mondo, i sapori piemontesi incontrano il gusto pungente delle acciughe e dei capperi di Salina, altro presidio che salvaguarda la coltivazione del cappero mediterraneo, oggi a rischio di abbandono, persino, in Sicilia.

Naturalmente l'offerta di BabeK non si ferma al solo Slow BabeK.
Nel menù, ricco e speciale, troviamo nuovissime e particolari rivisitazioni del kebab, con carne di pecora, pollo biologico ed, anche, numerose proposte vegane, realizzate con pane del panificio Grazioli.
E ancora, sfizi e prelibatezze della tradizione siciliana come panelle, arancine sbagliate e crocchè.
Il menù, rispettando la stagionalità, varia a seconda delle materie prime disponibili sempre fresche e di grande qualità.

Insomma, una vera chicca dello slow food, dove il kebab, che noi tutti conosciamo, acquista un nuovo volto e gusto, tutto italiano e firmato BabeK.

 

Per maggiori informazioni:
BabeK
Via del Torchio 3
Milano.
Sui social:
Facebook  https://www.facebook.com/babeKmilano
Instagram  https://www.instagram.com/babekmilano/

 

Serena Riva

 

Redazione Nerospinto

Sito web: www.nerospinto.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Instagram

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

nerospinto

 

 

Direttore Responsabile
INDIRA FASSIONI

Se vuoi scriverle: direttore@nerospinto.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.